Sport

Trapattoni: "La Fifa? Sapevo tutto degli scandali"

L'ex ct dell'Irlanda torna a quel 2010 quando con la Francia perse l'accesso ai mondiali in Sud Africa

Trapattoni: "La Fifa? Sapevo tutto degli scandali"

Dopo le inchieste dell'Fbi e le dimissioni dalla Fifa di Sepp Blatter continuano ad emrgere retroscena e indiscrezioni sugli affari della federazione internazionale per pilotare l'assegnazione dei mondiali e anche le qualificazioni alla Coppa del Mondo. Ne sa qualcosa Giovanni Trapattoni che nel 2010 si vide negare l'accesso ai mondiali in Sud Africa dopo un fallo di mano di Henry nello spareggio qualificazione tra Francia e Irlanda. "Mai. Non me l'ero mai immaginato. Ma alla mia età, con la barba e i capelli grigi, non posso stupirmi di niente".

Poi il Trap ricorda l'incontro con l'allora presidente della Fifa: "Incontrai Blatter - prosegue nel suo racconto -. Mi disse: Vediamoci, cerchiamo insieme una via d'uscita, un modo per dimenticare. Non so cosa volesse, dove cercasse di andare. So solo che quando mi diede la mano, io non contraccambiai il saluto perché non ho due facce". E ancora: "Perdonare Blatter? La Fifa? Che dire, sono un cattolico praticante e, i cattolici, perdonano. Diciamo così: non potrei mai più fare niente di niente". Infine l'amara confessione: "Prima o poi le mie certezze dovevano trovare qualche conferma. Mai avrei pensato ad un giro di soldi come questo, ma che dopo uno, due, tre o dieci anni la verità, cioè la truffa ai nostri danni, sarebbe venuta alla luce sì...", conclude.

Commenti