Il padre di Valentino Rossi: "Le auto dopo le moto"

Intervistato, il padre Graziano Rossi ha dichiarato che secondo lui ad attendere il figlio nel 2021 ci saranno le auto

Il padre di Valentino Rossi: "Le auto dopo le moto"

Valentino Rossi passerebbe alle quattro ruote nel 2021: queste le parole del padre Graziano intervistato da Corsedimoto.

Secondo Graziano, il figlio correrà sicuramente con la Yamaha almeno fino al 2020, dove risulta ancora competitivo nonostante la moto quest’anno non si sia dimostrata all’altezza delle avversarie, salvo poi cambiare sport all'età di 42 anni.

Proprio la sua passione per le corse lo porterebbe nel mondo delle quattro ruote, più volte avvicinato seriamente ma senza nulla di concreto realizzato alla fine.

Valentino Rossi e la Formula 1 si sono incrociati svariate volte in questi anni: la prima in sordina nel 2004, con un casco di Schumacher per non dare nell’occhio. Poi nuovamente nel 2005, 2006, 2008 e 2010, tutte con la Ferrari. Secondo l’ing. Luigi Mazzola, uno tra quelli che avevano seguito i test di Valentino Rossi nel 2006, Michael Schumacher rimase stupefatto dal talento del pilota di Tavullia: dopo un inizio non troppo incoraggiante infatti con parecchi testacoda, alla fine della giornata i tempi erano decisamente interessanti, tanto da colpire il campione tedesco.

L'occasione di passare alla formula massima nelle quattro ruote avvenne seriamente nel 2009 prima, con l’infortunio di Felipe Massa, e l’anno successivo con l’ipotesi (poi svanita) della terza macchina in pista.

Intanto, sempre nella stessa intervista, Rossi senior ha motivato la scarsa competitività della Yamaha con la grande correttezza dei suoi tecnici: “I tecnici Yamaha sono meno banditi degli altri e un po’ meno svelti, però quando Ducati e Honda sono andati a cercare di portare via i tecnici dalla Magneti Marelli è stata una mossa un po’ proibita, una mossa proibita che la Yamaha non ha pensato di fare, perché sono più onesti”.

Commenti