Il Var annulla il gol: il tifoso del Norwich lancia il telefono in campo

Settimana scorsa il Var ha annullato un gol al Norwich per la posizione di fuorigioco di Pukki e un tifoso del club gialloverde ha scagliato in campo il suo smartphone: arrestato e daspato per tre anni

Il Var annulla il gol: il tifoso del Norwich lancia il telefono in campo

Sabato scorso il Norwich ha accarezzato a lungo il sogno di poter battere il Tottenham di José Mourinho che alla fine è riuscito a rimontare per ben due volte fissando così il punteggio sul 2-2 finale grazie ad un calcio di rigore realizzato da Harry Kane al minuto 83 della partita. I padroni di casa erano passati in vantaggio con Vrancic al 18' del primo tempo e avevano addirittura trovato il 2-0 con il finlandese Pukki, giocatore che ha giocato anche contro l'Italia di Roberto Mancini durante le sfide di qualificazione ad Euro 2020.

Ormai da tempo, però, c'è il Var pronto a "rovinare" la festa e anche in quella circostanza la tecnologia ha cancellato il gol di Pukki per un millimetrico offside scatenando così la rabbia del pubblico di Carrow Road.

Il pubblico del Norwich ha contestato in maniera palese la decisione della terna arbitrale e del Var di annullare la rete del 2-0 siglata da Pukki ma un tifoso ha deciso di fare ancora di più lanciando sul terreno di gioco il proprio smartphone. Questo gesto però è costato davvero caro al supporter del club gialloverde che è stato prima arrestato durante l'intervallo della partita e poi bannato dallo stadio per ben tre anni.

Il suo lancio di cellulare è stato subito notato dagli addetti alla sicurezza dello stadio e nel giro di pochi giorni è arrivata la stangata nei confronti del tifoso che non potrà più mettere piede nello stadio del Norwich per tre anni, fino alla fine del 2022: "Il Norwich prosegue nella sua politica di tolleranza zero nei confronti di comportamenti inaccettabili o discriminatori”.

Questo però è un caso che non ha niente a che fare con episodi di discriminazione o di razzismo e non è la prima volta che in Inghilterra i club hanno preso decisioni dure e drastiche nei confronti di tifosi che si sono macchiati di comportamenti non consoni. Un tifoso del Tottenham qualche mese fa fu arrestato, si prese una multa e venne bandito dallo stadio per quattro anni per aver lanciato una banana a Pierre-Emerick Aubameyang mentre festeggiava un gol segnato dal suo Arsenal nel derby. Altri del Southampton, invece, sono stati daspati e arrestati per aver mimato il gesto dell'aereo per prendere in giro lo sfortunato e defunto Emiliano Sala, scomparso in un brutto incidente aereo mentre si recava da Nantes a Cardiff.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti