Roma

Per lo stupratore seriale il test del dna conferma: è uguale nei tre episodi

Certezza dai laboratori: è lo stesso uomo ad aver violentato le tre donne nei garage della zona tra Tor Carbone e la Bufalotta. Ieri ascoltata la donna violentata il 5 aprile

Per lo stupratore seriale 
il test del dna conferma: 
è uguale nei tre episodi

Roma - La conferma del dna. Sono da attribuire allo stesso maniaco i casi di violenza sessuale avvenuti da aprile a oggi tra Tor Carbone e la Bufalotta. Le analisi di laboratorio, i cui risultati sono stati comunicati alla procura di Roma, dicono che anche per l’ultimo stupro, quello tra il 2 e il 3 luglio in via Sommer ai danni di una studentessa, il dna del maniaco corrisponde a quello già rilevato per l’aggressione del 5 aprile a Tor Carbone e del 4 giugno alla Bufalotta ai danni di una giornalista. È dunque lo stesso uomo ad agire nei garage condominiali di quello spicchio di città a ridosso del raccordo anulare. Ieri, intanto, i pm Maria Cordova e Antonella Nespola hanno raccolto le dichiarazioni della donna violentata ad aprile, anche se la sua denuncia risale al mese dopo. Il contenuto dell’audizione è stato secretato dai magistrati.

Commenti