Google Pixel 6a, cosa sapere sullo smartphone economico di Google

Disponibile anche in Italia dal 28 luglio, può essere prenotato con uno sconto di 100 euro. Cosa attendersi dal Google Pixel 6a, quanto costa e qual è il giudizio complessivo

Google Pixel 6a, cosa sapere sullo smartphone economico di Google

Il Google Pixel 6a, il modello più economico della famiglia Google Pixel 6, sarà disponibile alla vendita dal 28 luglio 2022 ma, al momento, può essere prenotato con uno sconto di circa 100 euro.

Google Pixel 6a

Ha un display da 6,1 pollici in FHD+ con refresh rate fino a 60 Hz. La verticale è quindi inferiore a quelle di Google Pixel 6 e Google Pixel 6Pro (rispettivamente 6,4 e 6,7 pollici) e il refresh rate è effettivamente al di sotto delle attese. Monta il medesimo chip Google Tensor dei suoi predecessori ed è dotato di 6 Gb di RAM e di 128 Gb di spazio di archiviazione. C’è il rilevatore delle impronte e gli obiettivi sono ultrawide e grandangolare da 12 Megapixel, mentre la fotocamera anteriore è da 8 Megapixel, il tutto per 176 grammi di peso.

Se la dotazione hardware merita un voto complessivamente buono, altrettanto non si può dire della batteria da 4400 mAh e della ricarica veloce che, in virtù dei 18W massimi, rischia di non esserlo affatto. Il vantaggio però è che, essendo un telefono Google, ha a bordo una versione di Android al riparo dai servizi pre-installati da altri produttori di smartphone e, non da ultimo, Big G aggiorna i sistemi operativi dei propri dispositivi senza le ingerenze delle politiche che altri produttori attuano. Questa è una sicurezza in più che Google offre ai propri clienti, considerando anche che, con lo smartphone oggi, facciamo operazioni sensibili come per esempio pagamenti e disposizione di bonifici.

Quanto costa e valutazione

In offerta a 459 euro per chi prenota il prodotto entro il 28 luglio 2002, verrà in seguito venduto a 558 euro, non proprio una cifra irrisoria ma inferiore ai 650 euro necessari per acquistare un Google Pixel 6 e ai 900 euro del Google Pixel Pro.

Si tratta di un buon telefono dalle prestazioni elevate e dalle dimensioni ridotte, un buon compagno per le attività quotidiane. Se è vero che non sottostare alle versioni di Android mediate dai singoli produttori – che peraltro decidono quali dispositivi aggiornare – è un grosso vantaggio, d’altro canto va detto che, per il medesimo prezzo, sono reperibili smartphone con dotazioni superiori.

È un buon prodotto dotato di un comparto fotografico di rilievo e questo può interessare i patiti dello scatto, anche su questo fronte però ci sono telefoni più performanti a prezzi simili.

Commenti