Netflix, caratteristiche e costo dell'abbonamento

Netflix: le caratteristiche del servizio di streaming, il catalogo di film e serie tv, i prezzi degli abbonamenti e i dispositivi compatibili

Netflix è senza alcun dubbio uno dei servizi di streaming più noti e di maggior successo, leader incontrastato tra quelli che propongono l'accesso premium a un catalogo di film e serie tv, con i suoi 195 milioni di abbonati paganti in tutto il mondo (dato aggiornato all'ottobre 2020). Una popolarità guadagnata nel tempo grazie alla continua inclusione di produzioni originali ed esclusive, ora però minata dalla crescita di alcuni concorrenti, che hanno tutte le intenzioni di dare del filo da torcere alla piattaforma.

Netflix: le caratteristiche del servizio



Il funzionamento di Netflix si basa principalmente sullo streaming, richiedendo dunque un accesso a Internet costante per il trasferimento dei dati necessari alla visione dei contenuti. Ciò nonostante chi dispone di un account può beneficiare della funzionalità Download per scaricare pellicole ed episodi da vedere poi con tutta calma in un secondo momento, anche in modalità offline, ad esempio quando ci si trova in viaggio e impossibilitati a collegarsi a una rete WiFi. La visione dei contenuti in mobilità può essere infatti controindicata: trattandosi di video in alta risoluzione si va a impattare in modo importante sul quantitativo di traffico dati messo a disposizione dal proprio operatore.

È possibile accedere al servizio da una moltitudine di dispositivi compatibili: smartphone, tablet, computer tramite browser o software dedicati, smart tv, set-top box e dongle da collegare alla presa Hdmi del televisore, come Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick, console per videogiochi e lettori Blu-ray.

Grazie ad algoritmi dedicati la piattaforma è in grado di regolare in modo dinamico il bitrate e la qualità della trasmissione, evitando così interruzioni dovute alle operazioni di buffering e di pesare in modo eccessivo sulle prestazioni delle reti con prestazioni mediocri.

Netflix: il catalogo di film e serie tv



Il catalogo rappresenta il vero punto di forza di Netflix, ciò che negli ultimi anni è valso alla piattaforma la leadership del mercato. La società ha deciso di investire parecchie risorse nella realizzazione di produzioni originali, soprattutto film e serie tv, attirando così un gran numero di utenti fidelizzandoli poi con la pubblicazione di più stagioni in modo da tenerli agganciati a sviluppi narrativi complessi.

Tra i film alcuni hanno ottenuto importanti riconoscimenti arrivando conquistare statuette nella notte degli Oscar come nel caso di "Roma". Altri titoli consigliati sono "Okja", "1922", "Rimetti a noi i nostri debiti", "Sulla mia pelle", "Bird box", "El Camino (il film di Breaking Bad)", "The irishman", "I due papi", "Il processo ai Chicago 7", "Sto pensando di finirla qui", "Ultras" e "L'uomo senza gravità".

Per quanto riguarda invece le serie tv spiccano "Stranger Things", "Orange is the New Black", "The Crown", "Tredici", "Ozark", "Narcos", "The Umbrella Academy", "The Witcher", "Atypical", "Il Metodo Kominsky" e "BoJack Horseman". Tra quelle italiane "Suburra", "Curon" e "Luna Mera". A questo si aggiungono docu-serie e show come "Non c'è bisogno di presentazioni" con David Letterman.

Netflix: gli abbonamenti e i prezzi



L'accesso a Netflix è consentito solo tramite la sottoscrizione di un abbonamento. A differenza di quanto propongono altre piattaforme di streaming, non viene offerta una formula gratuita supportata da interruzioni pubblicitarie o con limitazioni in termini di funzionalità.

I piani disponibili sono tre:

  • Base da 7,99 euro al mese: permette di guardare i contenuti da un solo dispositivo alla volta senza alta definizione;
  • Standard da 11,99 euro al mese: con supporto alla riproduzione su due schermi in contemporanea e risoluzione Full HD;
  • Premium da 15,99 euro al mese: con accesso simultaneo da quattro postazioni e 4K incluso.

Per il pagamento si possono utilizzare carte di credito o debito anche prepagate (Visa, MasterCard, American Express e Postepay), carte virtuali, il saldo PayPal e le carte regalo acquistabili nei negozi. In alternativa, è possibile ricorrere al versamento della quota tramite fatturazione delle utenze telefoniche con gli operatori Telecom Italia, Vodafone e Wind Tre. Il rinnovo è automatico alla scadenza di ogni mensilità, ma l'utente ha modo di disattivarlo in qualsiasi momento.

Netflix: i principali concorrenti

Netflix non è ovviamente l'unico servizio di streaming premium a offrire film, serie tv e show. Nell'ultimo periodo i concorrenti si sono fatti sentire, arricchendo i loro cataloghi per andare incontro ai gusti del pubblico. Tra quelli principali attivi in Italia ci sono Amazon Prime Video (incluso con l'abbonamento Prime proposto dall'e-commerce) Disney+ (disponibile da poco, ma già competitivo), Infinity (controllato dal gruppo Mediaset), Now Tv (gestito da Sky) e TIMvision (legato alla connettività di Telecom Italia).

Netflix: dai DVD allo streaming



Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma Netflix non è una realtà nata nell'era dello streaming. La sua creazione risale alla fine degli anni '90, più precisamente tra il 1997 e il 1998, quando in California i fondatori Marc Randolph e Reed Hastings (attuale presidente e Ceo) decisero di organizzare un servizio di noleggio DVD via Internet.

I clienti sceglievano i film da vedere tramite il sito e ricevevano poi i dischi a casa per corrispondenza. Una formula destinata a entrare in poco tempo in competizione con quello che allora era il gigante del settore home video: Blockbuster. Il resto è storia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.