Save The Green, un progetto e una App per la differenziata perfetta

Iniziativa di Cuki/Domopack e Junker per aiutare a smaltire correttamente i rifiuti che produciamo quotidianamente dando loro una “seconda vita” con il riciclo e il riuso. il comune più virtuoso, individuato dal numero di “scansioni” per abitante avrà un contributo per la riqualificare un’area verde

Save The Green, un progetto e una App per la differenziata perfetta

La sostenibilità e le azioni - anche quotidiane - nei confronti dell’ambiente, del riciclo e dell’uso di materiali non riciclabili sono sempre più al centro dell’attenzione e della sensibilità di tutti. La raccolta differenziata è da tempo diventata fondamentale per ridurre l’impatto sull’ambiente e trasformare in risorse i rifiuti prodotti quotidianamente, dando loro una “seconda vita”.
Proprio per sensibilizzare il consumatore sui temi del riciclo e aumentare la buona pratica della raccolta differenziata, Domopak Spazzy lancia il progetto Save The Green, nato in collaborazione con l’App Junker.

Iniziativa che vede protagonista un’azienda come Domopak Spazzy, da sempre attenta ai principi di economia circolare, che utilizza per la realizzazione dei suoi sacchi nettezza, plastica riciclata da post-consumo recuperata dalla raccolta differenziata, avvalendosi da più di 20 anni di un processo di riciclo brevettato e certificato.

Junker è un'app unica in Europa, scaricabile gratuitamente, che aiuta i cittadini a differenziare in maniera semplice, veloce e soprattutto senza fare errori. Dispone di un database in continuo aggiornamento, con oltre 1,6 milioni di prodotti e basta inquadrare il codice a barre dell'imballaggio o, se non presente, scattare una foto, per sapere in tempo reale di quali materiali è composto e come va conferito. Non solo, con la geolocalizzazione del device, tutte le informazioni fornite rispettano le specifiche regole del Comune in cui si trova l'utente e sono validate dai Consorzi delle materie. Il progetto Save The Green vuole aiutare a fare la raccolta differenziata corretta rendendo ancora più accessibile l’utilizzo di Junker grazie a un QR Code, presente sul pack dei prodotti Domopak Spazzy, che permetterà di scaricare l’App Junker, facendo correttamente la differenziata e aiutando così il processo di economia circolare.

È importante sapere, ad esempio, che l’alluminio può essere riciclato all’infinito diventando nuovi contenitori e che riciclando 1 chilo di plastica si risparmiano 2,3 chili di petrolio e 1,3 chili di emissioni CO2. Inoltre, la vaschetta di alluminio sporca di cibo non va buttata nell’indifferenziato ma nell’apposito bidone di smaltimento e che la carta forno, se biodegradabile e compostabile come quella Cuki e Domopak, se presenta residui alimentari consistenti va smaltita nella frazione organica.

Save The Green, grazie alla collaborazione con Junker e ai cittadini che utilizzeranno maggiormente l’App per smaltire i propri rifiuti, identificherà il Comune italiano in cui sono state fatte più ricerche per differenziare bene i prodotti di consumo. Tutti i Comuni avranno la stessa possibilità di distinguersi come “più virtuoso” perché il progetto è pensato sia per le piccole comunità che per le grandi città. Infatti, sarà determinante il numero di scansioni per abitante. Il Comune più virtuoso riceverà da Save The Green un contributo per la riqualificazione di un’area verde. L’attività di pulizia e ripristino sarà assegnata ad un’associazione o ad una onlus del territorio. L’iniziativa sarà attiva fino al 30 novembre 2021. Per conoscere tutti i dettagli basta visitare il sito di Domopak Spazzy.

“Il progetto Save The Green nasce per sensibilizzare il consumatore a fare correttamente la raccolta differenziata e per capire le abitudini degli Italiani in merito a questa necessità – afferma Carlo Bertolino direttore marketing e dei progetti Crs di Cuki Cofresco -. Abbiamo sempre avuto una naturale predisposizione e vicinanza ai temi del riciclo, temi che sono sin dall’inizio nel nostro Dna aziendale. In Italia, inoltre, la raccolta differenziata è molto frammentata tra le varie amministrazioni ed è molto difficile dare informazioni valide per ogni Comune. Grazie alla collaborazione con Junker vorremmo semplificare questa buona pratica per gli Italiani, e allo stesso tempo aiutare a differenziare correttamente anche tutti i nostri prodotti, oltre al fatto che l’incentivo a differenziare consentirà di avere sempre più plastica da post consumo da rimettere in circolo per la produzione dei sacchetti nettezza”.

“Junker sarà lo strumento abilitante che, coerentemente con la sua mission, renderà più chiare e accessibili le informazioni che devono guidare i consumatori sia nella fase di acquisto sia in quella, successiva, di differenziazione di tutti i rifiuti. La circolarità è fatta di scelte e azioni quotidiani - aggiunge Noemi De Santis, co-fondatrice e responsabile comunicazione di Junker app -. Il risultato di questo sforzo comune, al termine della campagna Save The Green, sarà non solo una differenziata più corretta in moltissimi Comuni d'Italia, ma tornerà indietro concretamente sul territorio del Comune primo in classifica, contribuendo alla riqualificazione di un’area pubblica degradata o trascurata”.

Commenti