Sport

Tocca a Buffon: «É in gran spolvero». E Delneri tradisce Storari

Il tecnico annuncia il ritorno in campionato del portierone: «Ha recuperato velocemente e bene. Ha una statura mondiale». Amauri gioca con la maschera. Rinforzi? «La rosa al completo è competitiva»

Buffon è pronto per giocare. Garantisce Del Neri che fa l'allenatore e, fino a qualche tempo fa, diceva di non conoscere il portierone. Ironia tra battuta e verità. Ma gli sono bastate due buone parate contro il Catania e il mistero è risolto. Gigi Buffon scioglie il nodo principale alla vigilia della sfida casalinga che la Juventus disputerà contro il Bari. Pronto all'esordio in campionato, dopo il debutto stagionale in Coppa Italia. «Visto come si è comportato giovedì sono sicuro che farà il suo dovere. Nell'ultimo mese ha recuperato molto bene e velocemente, non fosse stato così non avrebbe giocato neanche contro il Catania, invece ha dato ampie garanzie», dice Del Neri. Aggiunge: «Gigi è in gran spolvero». E Storari sarà depresso, ne consegue. «Quando uno non gioca sicuramente non può essere contento, ma il nostro colloquio è costante, sa che lo rispetto molto e che è stata una scelta difficile», chiarisce il tecnico. «Del resto Buffon è un giocatore di statura mondiale e garantisce notevole esperienza. La Juventus ha bisogno di due grandi portieri, senza dimenticare Manninger, altro elemento molto prezioso. Siamo coperti nel ruolo ed è fondamentale avere ogni settore al completo».
Per ora il capitolo è archiviato. Se Buffon non si farà impallinare troppo, la scelta è garantita. Non c'è abbondanza, invece, in attacco. Luca Toni sarà fuori per circa un mese e il reparto è in emergenza. «Contiamo di recuperare Del Piero, visto che anche ieri non stava male. Martinez sarà a disposizione, mentre per Iaquinta i tempi sono più lunghi. Vorrebbe sacrificarsi, ma dobbiamo stare attenti a non perdere per lungo tempo giocatori che in futuro potranno essere determinanti». Del Neri racconta come se queste fossero situazioni che la Juve vede per la prima volta. Ovviamente finge di dimenticare che c'è una colpa a monte: quella delle scelte estive. In campo andrà Amauri. «Ha recuperato dalla frattura al setto nasale e contiamo sul fatto che la maschera lo protegga», spiega l'allenatore. Dalla prossima settimana, poi, l'attacco potrebbe annoverare anche un nuovo elemento. «La società si sta comportando benissimo ed è molto attenta a valutare eventuali opportunità, ma il fatto è che in questo periodo siamo sfortunati, basti guardare quanto accaduto con Toni», dice Del Neri rispondendo alle domande sul mercato. «Cerchiamo di recuperare i nostri giocatori, perchè questa rosa, quando è completa, ha dimostrato di essere molto competitiva contro chiunque e di avere la qualità per fare più punti rispetto al girone di andata. Dovessimo dar retta ai giornali di questi mesi, avremmo preso decine di punte...». Nelle ultime due gare, la Juve ha subito altrettante sconfitte incassando nel complesso 7 gol. I giornali scrivono anche questo.

Commenti