Torino, a Chiamparino lettera con proiettile con riferimenti alla Tav

In Comune un messaggio contro il sindaco, che nel fine settimana ha
promosso una manifestazione a favore dell'Alta velocità. All'interno un
proiettile calibro 9. La replica: "Sono sereno, non cambia il mio
impegno"

Torino - Una busta contenente un proiettile calibro 9 e una lettera, definita farneticante e a tratti sgrammaticata scritta a mano in stampatello, con riferimenti alla Tav, è stata inviata questa mattina al sindaco di Torino Sergio Chiamparino. La busta, sulla quale al posto del francobollo c’era la scritta "La Tav la paga Berlusconi e Ferrentino", è arrivata in municipio insieme alla posta ordinaria. La lettera, alla quale era appiccicato il proiettile inizia con le parole "Caro sindaco" e fa poi riferimento ai sondaggi preliminari in corso in questi giorni e alla posizione favorevole all’opera del primo cittadino. "Sono assolutamente sereno" commenta il sindaco Chiamparino sottolineando che questo episodio "non cambia in alcun modo il mio impegno sulla Tav. Credo che lettere come questa, così come gli incendi ai presidi - aggiunge Chiamparino - siano del tutto estranei agli schieramenti favorevoli e contrari alla Tav che civilmente si sono manifestati e confrontati in questo fine settimana". La lettera è ora al vaglio della Digos.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.