In Toscana Scovi un evasore? Ti tieni metà delle tasse

L’evasione fiscale? La Regione Toscana ha deciso di combatterla assieme all’illegalità economica. E per farlo chiede ai Comuni, che conoscono meglio persone e territorio, di impegnarsi per la loro parte. Con un premio: la metà della tasse che aiuteranno a recuperare rimarrà nelle loro casse.
La Toscana è la prima a farlo e i Comuni della provincia pratese, contattati nei giorni scorsi, potrebbero essere i primi a firmare la convenzione che la Regione ha sottoscritto a fine maggio con l’Anci Toscana, l’associazione dei Comuni.
«Noi abbiamo tre tributi - spiega l’assessore al bilancio della Regione, Riccardo Nencini -: addizionale Irpef, Irap e bollo dell’auto. Questo ci consente di avere a disposizione dati e numeri che vogliamo mettere a disposizione in modo ancor più semplice e veloce alla Guardia di finanza, ad esempio, o all’Agenzia delle entrate».
Negli ultimi anni, ogni anno, la Regione ha recuperato mediamente 80 milioni di euro di tributi non pagati, Irap e bollo auto in testa: 40 milioni l’anno con avvisi bonari, altrettanti con la riscossione coattiva attraverso Equitalia. In futuro le somme recuperate potrebbero essere ancora più grandi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti