Tre donne e tre storie per un Premio

Tre donne e tre storie per un Premio

La narrativa femminile negli ultimi anni si chiama premio letterario nazionale per la donna scrittrice «Rapallo Carige». Stimolo e veicolo di promozione per le scrittrici esordienti nel panorama culturale italiano, il premio letterario torna puntuale anche quest'anno per scoprire, ed eleggere, la scrittrice emergente di «Rapallo Carige». La manifestazione, organizzata dal Comune di Rapallo e dalla Banca Carige, è difatti entrata nella sua fase finale, con la scelta della terna finale della XXVI edizione. A proclamare le autrici sono stati ieri mattina a Milano, il vice presidente della Banca Carige Alessandro Scajola, il sindaco di Rapallo, Mentore Campodonico e Pier Antonio Zannoni, giornalista Rai, ideatore e coordinatore del premio. Presenti inoltre, in rappresentanza della giuria dei critici, Isabella Bossi Fedrigotti, Francesco De Nicola ed Ermanno Paccagnini. La giuria, presieduta da Leone Piccioni e composta da Romano Battaglia, Mario Baudino, Elvio Guagnini, Claudio Marabini, Mirella Serri e Pier Antonio Zannoni, il 24 aprile ha scelto le finaliste e assegnato il premio «opera prima» e il premio speciale, dopo avere letto e valutato le 104 opere in concorso, tra cui 26 «opere prime».
Nella rosa delle finaliste c'è Camilla Baresani con «Un'estate fa» (Milano, Bompiani, 2010); Benedetta Cibrario con «Sotto cieli noncuranti» (Milano, Feltrinelli, 2010) e Margherita Oggero con «Risveglio a Parigi» (Milano, Mondadori, 2009). Il premio speciale della giuria intitolato ad Anna Maria Ortese è stato invece assegnato a Valentina Fortichiari per «Lezione di nuoto» (Parma, Guanda, 2009), mentre il premio «opera prima» è andato alla cantante partenopea Teresa De Sio per «Metti il diavolo a ballare» (Torino, Einaudi, 2009).
Il premio, insieme a quello speciale della giuria e al premio per la donna scrittrice «Rapallo Carige» saranno assegnati nel corso della cerimonia conclusiva, che si svolgerà sabato 19 giugno (ore 18.30) nel giardino di villa Tigullio a Rapallo. L'opera vincitrice sarà proclamata sulla base di una votazione congiunta: sui tre volumi finalisti si pronunceranno dieci critici della giuria «tecnica» e sessanta lettori della giuria «popolare». Durante la cerimonia - presentata da Livia Azzariti - alcuni brani dei libri premiati verranno letti da Caterina Balivo e Sebastiano Somma, ospiti d'onore insieme alla cantante Paola Turci. «Il Premio "Rapallo Carige" è un appuntamento oramai consolidato nel panorama letterario italiano, teso a valorizzare la donna che scrive - ha spiegato Alessandro Scajola -. E l'attenzione per la cultura non fa, di certo, a pugni col fare banca. Abbiamo una lontana tradizione che affonda nelle radici della Cassa di Risparmio, che ha sempre tutelato e difeso il territorio e valorizzato gli aspetti culturali. La banca Carige con le sue quasi 700 filiali in Italia, può vantare ancora oggi la stessa filosofia e il premio "Rapallo Carige", suo fiore all'occhiello, lo testimonia».
Durante la conferenza, è stato presentato anche il volume degli «Atti» del convegno: «La narrativa femminile in Italia», che si è svolto nella sede della Banca Carige di Genova lo scorso aprile. Il libro ripercorre le opere in prosa delle autrici italiane più significative dall'Unità nazionale al Duemila e la produzione di alcune donne attive nell'editoria, e illustra alcuni dei temi più ricorrenti nella nostra narrativa, da quello storico a quello familiare. È completato da un'intervista alla scrittrice Laura Pariani e dalle schede di presentazione delle ventisei opere che, tra il 2005 e il 2009, hanno vinto il Premio «Rapallo Carige», e dai premi-selezione, i premi «opera prima» e il premio «speciale della giuria».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti