Tre mesi in giro per osterie tra il Lario e Bergamo

Casto Pattarini è un professore di filosofia di Lecco che ha curato due guide di Slow Food, una alla Franciacorta e l’altra alla Valtellina. Ora lo si torna a incrociare perché anima di una golosa e bella iniziativa: «Giraosterie, Lario e dintorni», un girare per osterie tra il ramo lecchese del lago di Como e la Bergamasca con l’obiettivo di «allargare la clientela dei cinque locali aderenti e far apprezzare ai bergamaschi la migliore cucina lecchese e di lago, e viceversa». Tutto questo da lunedì 8 marzo all’8 giugno, un martedì quando verrà celebrata la gran cena finale all’Antica Osteria Casa di Lucia in località Acquate a Lecco, 0341.494594.
Con l’insegna appena citata, fanno parte del circuito, poco distante, anche l’Osteria Sali e Tabacchi in frazione Maggiana a Mandello del Lario, 0341.733715, mentre per desinare da Silvio, 031.950322, bisogna raggiungere la tanto bella quanto scomoda Bellagio. Alla provincia di Bergamo appartengono invece sia la Trattoria Visconti ad Ambivere, 035.908153, sia il ristorante Collina ad Almenno San Bartolomeo, 035.642570.
Per raggiungere l’obiettivo niente di meglio che la promessa di risparmiare fino a non pagare la cena conclusiva. Le cose funzioneranno così: la prima volta si paga per intero, uno sceglie una delle cinque insegne, si prenota e pappa. Al conto riceverà una carta, l’Osteriacard, timbrata dal patron, e quando si presenterà nei seguenti indirizzi gli verrà offerta una bottiglia di vino lombardo ogni due commensali. Se uno, da qui a inizio giugno, riuscirà a pranzare o a cenare in tutti i locali sarà ospite l’8 giugno, gli altri pagheranno a scalare in proporzione inversa agli indirizzi visitati (e gli ospiti a prezzo pieno).
I vini sono offerti da Bosio (Franciacorta brut e Curtefranca rosso), dalla Brugherata (Valcalepio rosso e pure bianco), da Nicola Nobili (Inferno e Sassella) e infine da Corte Anna (il Lugana). Sponsor della prima edizione di Giraosterie è Di Vino in Vino a Olginate, 0341.660486, che donerà altre tipologie di vino. Quanto a Pattarini, si è sobbarcato l’onere di coordinare l’iniziativa, per ogni info scrivergli alla e-mail megliomenomameglio@tiscali.it.

Commenti