È tutto nuovo alle terme in Carinzia per un inverno di sci, coccole e relax

Nell'Ottocento l'alta borghesia della Mitteleuropa si dava appuntamento in Carinzia, per le tradizionali cure termali. Un'abitudine rimasta e una vocazione a cui la regione più a sud dell'Austria non rinuncia. E così, località conosciute da sempre per le proprietà delle loro acque si rinnovano per offrire, non solo le cure, ma anche quei trattamenti benessere richiesti da una nuova generazione di turisti edonisti. La neve sulle piste diventa quasi una scusa. A Bad Kleinkirchheim, regina della regione, riapre tutto ristrutturato il Thermal Römerbad che costituisce insieme al St. Kathrein uno dei due centri termali del paese. Sedici milioni di euro l'investimento complessivo, per trasformare questo classico tempio del benessere austriaco in una moderna spa: 12.000 mq e tre livelli dedicati al wellness. A disposizione degli ospiti ci sono 13 saune, trattamenti personalizzati e le vasche d'acqua a 32 gradi, a due passi dalle piste protagoniste delle sfide mondiali: 103 km in tutto sui monti Nockberge. Per la stagione sciistica sono disponibili pacchetti combinati per chi oltre alle piste pensa al relax: con uno skipass di sei giorni sono inclusi tre ingressi alle terme. Inoltre, dal 13 marzo al 5 aprile 2010, è possibile prenotare una settimana bianca in un garni (pensione) con skipass di 7 giorni nel comprensorio Bad Kleinkirchheim/St. Oswald e 7 ingressi a metà prezzo alle terme (da 273 euro a persona con la colazione, www.badkleinkirchheim.at). Bad Kleinkirchheim però non è l'unica località austriaca in fase di rinnovo. Si rifà il look anche il noto centro termale di Warmbad-Villach (www.warmbad.at). Primo della lista il cinque stelle Warmbaderhof che ha già rinnovato le camere e gli ambienti per gli ospiti e ha ripensato alla zona wellness: grotta salina, vapori aromatici, vasche d'acqua a quasi 30 gradi e trattamenti all'avanguardia per viso e corpo. Nei prossimi mesi sarà la volta dei bagni Erlebnis Therme e dell'hotel Karawankenhof. Spesa prevista: circa 40 milioni di euro. Fino a settembre 2010 al Warmbaderhof c'è la Ladys Week: sette giorni in rosa per tornare in forma, tra bagni, massaggi e attività di nordic walking (1064 euro in doppia, con pensione completa). Per chi vuole sciare, a pochi chilometri ci sono le piste dell'Alpe Gerlitzen: 15 impianti di risalita e percorsi per tutte le età. Perfino per i neonati, a Drobollach. Perchè, se le terme sono una tradizione carinziana, sciare è quasi una religione.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.