Us Open: poca fortuna nei sorteggi per gli Italiani Ecco i nostri accoppiamenti

Un suggestivo scorcio delle tribune agli Us Open

Le qualificazioni al primo turno dello Us Open non sono andate bene per gli atleti nostrani che dovevano vincere i rispettivi match per potervi accedere e lo stesso si può dire per quel che concerne i sorteggi del primo turno. Sia in campo femminile che in campo maschile la fortuna non ha sorriso ai nostri atleti, i quali per la maggior parte avranno un tabellone non propriamente agevole.

Per quanto concerne il torneo maschile, che come tutti sanno dovrà fare a meno di Nadal, che si è visto costretto a saltare il Torneo, vinto nelle ultime due edizioni, a causa di un infortunio al braccio che lo ha tagliato fuori anche dai tornei di avvicinamento alla rassegna americana, il nostro tennista più forte e rappresentativo, ovvero il funambolico e a volte un po' troppo sopra le righe Fabio Fognini, se la dovrà vedere con Andrei Golubev. Il tennista kazako è stato sempre battuto nei tre precedenti incontri con il Ligure, che quest'anno è "testa di serie" numero 15. Il problema è che se il primo e il secondo turno sembrano essere agevoli, non lo è l'ipotetico ottavo, in quanto a sbarrargli la strada dei quarti vi sarebbe, se i pronostici non verranno ribaltati, Roger Federer. Andreas Seppi, invece, ha pescato un avversario senza dubbio abbordabile, visto che l'esordio in questa edizione 2014 sarà contro Sergiy Stakhovsky. L'Ucraino, battuto quattro anni fa nell'unico precedente, non è un ostacolo insormontabile: tuttavia al secondo turno vi sarebbe uno tra il talentino Kyrgios e Youzhny, uno che allo Us Open è stato capace di arrivare due volte in semifinale. Infine per Bolelli e Lorenzi vale un po' lo stesso discorso fatto per Seppi. Dopo un primo turno abbordabile, in cui il primo se la vedrà con il canadese Vasek Pospisil e il secondo con un giocatore proveniente dalle qualificazioni, il secondo turno potrebbe presentare i match proibitivi con Gasquet e Robredo.

Detto dei sorteggi in campo maschile, anche quello in campo femminile non è stato propriamente positivo. Basti pensare che Flavia Pennetta, che in questa edizione è "testa di serie" numero 11 e che l'anno scorso è arrivata al penultimo atto del torneo, se la dovrà vedere con Julia Georges. Se è vero che la Tedesca al momento è al numero 88 del Mondo e che è stata a lungo in crisi è, però, altrettanto vero che appare in netta ripresa e capace di fare l'impresa. Inoltre, dovesse giungere agli ottavi, troverebbe probabilmente la Ivanovic a sbarrarle la strada al quarto con quasi certamente Serena Williams: insomma, arrivare in fondo come l'anno scorso appare difficile. Per Roberta Vinci invece l'ostacolo del primo turno risponde al nome di Paula Ormaechea: giovanissima Argentina classe 1992, assolutamente da non sottovalutare.

E'andata non benissimo anche a Sara Errani, che non sta vivendo un gran momento di forma e al primo turno se la vedrà con un'atleta capace di raggiungere la "semi" a Wimbledon 2013, ovvero la Flipkens. Inoltre al secondo turno potrebbe esservi il derby con la Giorgi, la quale all'esordio giocherà contro un'atleta proveniente dalle qualificazioni.

Infine, la Schiavone, dopo un primo turno abbordabile con la King, potrebbe ritrovarsi un'altra Americana, ma molto più forte, ovvero Serena Williams, mentre la Knapp ha pescato la bulgara Tatiana Pironkova.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica