Lo sgombero della tendopoli dei migranti alla stazione Tiburtina
Taranto, assembramenti in spiaggia
Il Covid non ferma le celebrazioni islamiche
Ennesimo sbarco di migranti a Lampedusa
La meccanizzazione in agricoltura
Il peggio della settimana

Mamma e pilota solo per amore

Il capitano Ida Casetti, una delle prime donne pilota dell'Aeronautica Militare italiana, si racconta: "La nostra è una carriera impegnativa e totalizzante: non c’è sabato, non c’è domenica. Quando c'è bisogno, noi dobbiamo esserci. Per questo spesso conciliare questo lavoro con la famiglia, il marito e un figlio non è facile. Me ne sono resa conto non tanto quando a 19 anni sono entrata in accademia, quanto quando poi sono diventata moglie e madre. È possibile solo se alla base c’è un amore per questo lavoro e una forte passione per la forza armata e per il nostro Paese".

Oggi il Capitano Casetti è al servizio del 31esimo stormo con base all’aeroporto Roma-Ciampino, che quotidianamente si occupa dei trasporti sanitari d'urgenza di pazienti, il più delle volte bambini, che hanno bisogno di essere trasferiti in una specifica struttura ospedaliera, in Italia o all'estero, per ricevere le cure necessarie. "I sentimenti che provo come pilota e come mamma - riflette il capitano Casetti - sono simili a quelle che provano tanti genitori che si trovano a bordo dei nostri aerei in queste circostanze. Potrebbero essere i nostri figli. Portare in volo la speranza è una grande emozione che viviamo ogni giorno, ma anche una grande responsabilità a cui, nonostante il tempo, difficilmente ci si può abituare".

Calendario eventi