Zaia: “In Veneto frontiere aperte, no a stress per i turisti”
Centrodestra, Zaia: “Manifestazioni sempre ben accette se rispettose”
Fase 2, Zaia: “Serve coordinamento europeo, incertezze uccidono”
Ventimiglia: i francesi bloccano la frontiera con l'Italia
Violenta grandinata nella bergamasca: la coltre bianca sulle strade
Inno d'Italia e slogan: il 2 giugno del centrodestra

‘Ndragheta, decapitati i vertici della cosca Mancuso

(Agenzia Vista) Vibo Valentia, 12 aprile 2019
La Polizia di Stato di Vibo Valentia sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 4 soggetti, ritenuti responsabili del tentato omicidio di Francesco MANCUSO e dell’omicidio di Raffaele FIAMINGO, avvenuto a Spilinga nel luglio 2003, e considerati al vertice della ‘ndrangheta vibonese. Quasi 50 uomini stanno eseguendo arresti e perquisizioni a Vibo Valentia, Milano e Prato. Le attività d’indagine, eseguite dai poliziotti delle Squadre Mobili di Vibo Valentia e Catanzaro, coordinate dal Servizio Centrale Operativo e supportate anche da dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia, hanno permesso di accertare che l’omicidio era maturato per contrasti insorti nella gestione delle attività criminali tra i componenti della famiglia MANCUSO - in particolare la fazione capeggiata da Ciccio MANCUSO, alias Tabacco, e quella guidata da Cosmo MANCUSO, alias Michele. _Courtesy Polizia di Stato
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Calendario eventi