Nigeriano condannato a 2 anni di reclusione: violentò una bambina nel suo negozio
Pusher nigeriano torna libero dopo il giudizio e riprende a spacciare droga: arriva nuovo processo
Si abbassa i pantaloni e si mette a defecare al parco: fermato sudanese a Torino
Gli rifiuta elemosina: 63enne aggredito da magrebino e salvato da agente fuori servizio
Tenta di uccidere la moglie, agrigentino in manette
Al bar o tra i negozi invece di lavorare, furbetti del cartellino a San Vitaliano

L'annuncio di Ivan Cottini: "A breve lascerò la danza. La Carlucci mi ha trattato da vero uomo"

Ivan Cottini, esuberante ex modello ed ex ballerino di Amici, è stato colpito dalla sclerosi multipla all’età di 27 anni (ora ne ha 35). la malattia non gli ha comunque impedito di coronare numerosi sogni e di realizzare tanti progetti. Per motivi di salute è costretto a stare su una sedia a rotelle, ma con determinazione, forza fisica e mentale ha dimostrato che il talento non conosce barriere (si esibisce con successo sia a teatro sia in televisione sfoggiando tecnica e capacità notevoli). Pur dovendo affrontare tutte le difficoltà del caso, i sacrifici fisici e gli allenamenti quotidiani scandiscono i giorni e le ore della vita di Ivan, perfino quando viene sottoposto a cure pesanti come la chemioterapia. Oggi lo abbiamo incontrato all’Ospedale San Raffaele di Milano dove si è recato in occasione di un check-up di controllo (che esegue ogni 3 mesi circa). Con estrema schiettezza ci ha rilasciato dichiarazioni toccanti: "Il tempo passa e devo fare i conti con la realtà; penso di ballare ancora per qualche mese e poi mi ritirerò dalle scene. Voglio dedicarmi maggiormente a mia figlia Viola che ha 4 anni e che è ciò che amo di più nella vita. Il mio più grande desiderio sarebbe quello di dare l’addio alla danza da un palco importante come quello di Ballando con le Stelle. Forse proprio perché Milly Carlucci è l’unica che mi ha fatto sentire un vero artista e un vero uomo. Mi ha sottoposto ai provini, e al medesimo iter previsto per le persone che non hanno problemi fisici. Prima di incontrarla mi sembrava che altri personaggi mi trattassero come una sorta di pupo …che scende dalla sedia!". Cottini è una persona molto diretta e non esita ad esprimere il suo pensiero circa il ruolo che la televisione dovrebbe avere per fare comprendere a tutti il concetto di disabilità: "La tv, ossia il mezzo di comunicazione più potente anche ai tempi di internet e dei social dovrebbe dare più spazio alle persone diverse ma che hanno del potenziale e magari un punto di vista differente. Come? Facendo ricoprire ad un numero più ampio di persone con problemi fisici quei ruoli appannaggio di pochi eletti (inviati, conduttori, opinionisti); si sdoganerebbe sicuramente il concetto di disabilità che non è altro che... normalità".

Calendario eventi