Diciotti, ora spunta il cavillo anti-Salvini: "Ricorso dei giudici possibile"

Secondo il presidente della Corte Costituzionale, Giorgio Lattanzi, "se l'autorità giudiziaria dovesse ritenere che la decisione è ingiustificata allora può sollevare un conflitto di attribuzione"

C'è una possibilità, forse solo un'ipotesi accademica, ma corroborata dalle dichiarazioni del presidente della Corte Costituzionale: la partita del caso Diciotti potrebbe non essersi chiusa. Salvini ha esultato per l'autorizzazione a procedere negata dal Senato, ma se volessero i giudici del tribunale dei ministri di Catania potrebbero scrivere un nuovo capitolo.

A rivelarlo è Giorgio Lattanzi, il presidente della Consulta durante la relazione sull'attività della Corte costituzionale tenuta nella seduta straordinaria davanti al capo dello Stato, Sergio Mattarella. Alla domanda su cosa potrebbe succedere su un caso come quello del ministro Salvini, la toga ha risposto chiaramente che "se l'autorità giudiziaria dovesse ritenere che la decisione è ingiustificata allora può sollevare un conflitto di attribuzione". Questo non significa che la partita del caso Diciotti si riaprirebbe automaticamente, perché "poi, ovviamente, si vedrà se è ammissibile o meno". Ma sarebbe sicuramente un'altra possibile puntata dell'infinita vicenda che parte la scorsa estate.

I fatti sono noti. La nave Diciotti della Guardia costiera viene tenuta in porto per alcuni giorni con a bordo i 117 migranti recuperati al largo della Libia. Il governo tratta una soluzione con l'Europa per la redistribuzione dei richiedenti asilo. Poi arriva lo sbarco e l'apertura dell'indagine da parte della procura di Agrigento. Il fascicolo passa di mano in mano e arriva alla fine al Tribunale dei ministri di Catania, che chiede al Senato l'autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno.

La giunta per le autorizzazioni di Palazzo Madama dà parare negativo, nonostante i mal di pancia interni al Movimento Cinque Stelle. Poi nei giorni scorsi arriva il "no" del Senato al processo: Salvini ha agito nell'interesse dello Stato. Non va messo alla sbarra.

Il parere di Lattanzi ha fatto drizzare le antenne al presidente della Giunta per le autorizzazione di Palazzo Madama, che ha sostenuto il "no" all'autorizzazione a procedere. "Non credo sia necessario ricordare al presidente della Corte Costituzionale Lattanzi il comma 3 dell'articolo 9 della legge costituzionale 1/1989 che definisce 'insindacabile' ciò che decide l'assemblea o del Senato o della Camera sui membri del governo inquisiti - dice Gasparri - Poiché la decisione di negare l'autorizzazione a procedere sul caso Salvini-Diciotti, presa dal Senato, è stata ampiamente motivata sotto ogni profilo giuridico e costituzionale, ed è stata votata in modo pressoché plebiscitario dall'aula, non ci sono spazi per dubbi o per affermazioni incostituzionali". Per Gasparri "l'amore per il cavillo o per teorie astratte non può lasciare adito a dubbi".

"Se la Corte vuole rispetto, rispetti il Parlamento - attacca il forzista - Più Costituzione meno cavilli. Meno ordinanze politiche più rispetto del ruolo di tutti e del valore della vita. I fatti sono chiari, come relatore e come presidente delle Giunta per le immunità e le elezioni del Senato ho garantito il pieno rispetto delle norme della Costituzione, delle leggi e dei regolamenti. "Dopo la approvazione con ampio consenso delle mie ampie relazioni in giunta e in aula, le decisioni del Senato sono chiare, congruamente motivate e insindacabili per il voto ottenuto. Non credo sia un caso che il giorno dopo la decisioni di Palazzo Madama anche il Tribunale dei ministri di Catania abbia desistito da ulteriori iniziative, francamente, se non temerarie, quanto meno superflue".

Commenti

ambrogiomau

Sab, 23/03/2019 - 21:36

Ma certo continuate pure a rompere ..... C'è anche la Corte dell'AIA quella che ha mandato all'ergastolo i Serbi .

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 23/03/2019 - 21:42

Italiaaaa!!! Il paese dei RICORSI INFINITI!!!!!jajajajajaja.

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 23/03/2019 - 21:48

Ridicoli non si nasce, lo si diventa con il tempo.

seccatissimo

Sab, 23/03/2019 - 21:51

Rompiballe senza ritegno !

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Sab, 23/03/2019 - 21:51

Ma non vi vergognate? Tutto ciò che non vi va in kulo… può sempre essere rimesso in discussione? Solo quando vengono ARCHIVIATE le furfanterie sinistrorse finisce tutto seppellito e ingiudicabile?

elpaso21

Sab, 23/03/2019 - 21:51

Vogliamo il parere della Corte Europea.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Sab, 23/03/2019 - 21:51

Certi giudici non hanno proprio niente da fare se non danneggiare l'interesse della nazione. Si comportano come cani rabbiosi che non mollano la preda a nessun costo e le loro mascelle sono così serrate che rimangono attaccati anche da morti. Fanno ribrezzo.

Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 23/03/2019 - 21:55

Alle ore 05 sfido di nuovo il censore. Se gli italiani codardi non si scrollano di dosso la codardia che li soffoca andrà sempre peggio in quel lurido paese. Andate in piazza armati ed erigete le forche o le ghigliottine poco importa di come riuscirete a liberare il paese. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Sab, 23/03/2019 - 22:03

Ci vorrebbe un bel VIRUS ...... selettivo, estremamente selettivo!

Una-mattina-mi-...

Sab, 23/03/2019 - 22:12

MA FINITELA CON QUESTA CRETINERIA ISTIGATRICE DEI SELVAGGI!

gianrico45

Sab, 23/03/2019 - 22:15

Sembra un suggerimento con tanto di garanzia.

roberto zanella

Sab, 23/03/2019 - 22:19

CERTO, ANCHE PER IL MINISTRO DEGLI INTERNI CHE PUO' ARRESTARLI, CHE NE DICE CARO PRES DELLA CONSULTA?

Algenor

Sab, 23/03/2019 - 22:21

Il potere giudiziario é il principale problema italiano.

killkoms

Sab, 23/03/2019 - 22:24

allora vuol dire che l'Italia è una repubblica (anzi una dittatura) giudiziaria!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 23/03/2019 - 22:25

RICORDATE Vianellooo!!! NON E UN CAVILLO MA UN CRINE DI CAVALLOOO!!!!Bisogna assolutamente fare,quella riforma della magistratura ,che il nostro Castelli voleva nel 2001!!! E che Berlusconi non ebbe il coraggio (malgrado la maggioranza Bulgara) di varare!!!!!jajajajajajajaja.

Reip

Sab, 23/03/2019 - 22:25

Il sistema di sinistra ha deciso che Salvini deve finire in glaera, il governo deve cadere e che il prossimo governo sara’ un governo tecnico a guida PD comunista... L’unica speranza sono gli italiani che se continuano a votare destra se si impongono nelle piazze, se manifestano contro le toghe rosse e il sistema di sinistra dittatoriale, con Salvini o senza Salvini si evitera’ l’ennesimo colpo di Stato della sinistra..

vottorio

Sab, 23/03/2019 - 22:30

E' davvero indegno che il presidente della consulta si lasci andare a certe farneticanti affermazioni che per amore del cavillo di parte offendono e sviliscono la credibilità dello stesso istituto da lui presieduto.

Sceitan

Sab, 23/03/2019 - 22:38

Ricordiamo a questo cialtrone che esistono articoli di legge che puniscono coloro che agiscono contro la sicurezza dello Stato. Peggio ancora se agiscono spinti da una qualche ideologia o da personaggi stranieri. Attenti a stuzzicare il can che dorme.....................

cgf

Sab, 23/03/2019 - 22:39

grande assist per far giungere la Lega ad oltre il 50% DA SOLA!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 23/03/2019 - 22:42

Maledetti comunisti.

blu_ing

Sab, 23/03/2019 - 22:44

la corte costituzionale dice che quindi l art 1 della costituzione e carta straccia, e carta straccia aver votato un parlamento ed un governo e che quindi i magistrati conrano dimpiu, se io fosdi al governo la prima cosa che farei cancellerei la corte costituzionale vero cancro dell italia, fatto da politici e non da magistrati

blu_ing

Sab, 23/03/2019 - 22:44

la corte costituzionale dice che quindi l art 1 della costituzione e carta straccia, e carta straccia aver votato un parlamento ed un governo e che quindi i magistrati conrano dimpiu, se io fosdi al governo la prima cosa che farei cancellerei la corte costituzionale vero cancro dell italia, fatto da politici e non da magistrati

blu_ing

Sab, 23/03/2019 - 22:44

la corte costituzionale dice che quindi l art 1 della costituzione e carta straccia, e carta straccia aver votato un parlamento ed un governo e che quindi i magistrati conrano dimpiu, se io fosdi al governo la prima cosa che farei cancellerei la corte costituzionale vero cancro dell italia, fatto da politici e non da magistrati

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 23/03/2019 - 22:48

Ma che andassero aff.................!

leopard73

Sab, 23/03/2019 - 22:49

Loro trovano sempre gli articoli di comodo a secondo del fabbisogno questo paese non potrà MAI crescere siamo in balia delle zecche ROSSE e della mala GIUSTIZIA!!!!

d'annunzianof

Sab, 23/03/2019 - 22:50

Questi cercano il confronto armato

19gig50

Sab, 23/03/2019 - 22:50

Giudici andate al casino.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 23/03/2019 - 22:50

Bisogna legiferare per togliere un bel po' di potere a questi signori!

leopard73

Sab, 23/03/2019 - 22:51

Manderei i carabinieri ad arrestare questi giudici che sono il male del paese!!!!

rokko

Sab, 23/03/2019 - 23:21

Quando non sentiremo più parlare della diciotti sarà sempre troppo tardi.

Divoll

Sab, 23/03/2019 - 23:23

Con tutte le cause arretrate e i VERI crimini, una certa magistratura continua a tentare di contraddire le scelte politiche di larga parte degli italiani e non si rende conto di rendersi ridicola e odiosa.

VittorioMar

Sab, 23/03/2019 - 23:23

..non sopportano di SOTTOSTARE ALLA POLITICA E AD UN GOVERNO LEGITTIMAMENTE ELETTO !!..ma questa non è una ISTIGAZIONE ??

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 23/03/2019 - 23:40

gianrico45 - 22,15 : non sembra, è!

roberto zanella

Sab, 23/03/2019 - 23:49

BRAVO GASPARRI...SCIOPERIAMO CONTRO QUESTI DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA, ANZI PROPONIAMO DI CANCELLARE UNA CORRENTE DI MATRICE MARXISTA E LENINISTA DALLA MAGISTRATURA

Divoll

Sab, 23/03/2019 - 23:54

Il governo tutto dovrebbe ricordare a questi giudici che la magistratura e' solo uno dei tre pilastri dello stato di diritto e non puo' continuare a invadere gli altri campi. La smettano di far perdere tempo prezioso (e denaro) allo stato, ovvero al popolo italiano, tentando di esautorare i risultati delle urne, il parlamento e il senato. Hanno davvero superato ogni limite della decenza (e, secondo me, anche della Legge).

Tuthankamon

Dom, 24/03/2019 - 00:13

Mi pare che gli arretrati giudiziari in Sicilia siano ... clamorosi oltre ai "piccoli" problemi di mafia e simili. Ma dove vivono per perdere altro tempo?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 24/03/2019 - 00:46

Meno male che la suddivisione dei poteri è garantita costituzionalmente e da leggi alla stessa costituzione ispirata. Evidentemente a qualcuno non va giù.. Livadiotti (intervista a tempi 10.2.12): «La magistratura è un sistema talmente malato e marcio che va cambiato», Sabelli 24.3.15 (a La7) "La giustizia italiana è un malato grave che vuole e deve guarire" (quando l'intervento?), sempre Livadiotti (L'ultracasta dei magistrati) "I magistrati italiani si ritengono liberi di esprimere i giudizi che meglio credono e su chicchessia. Ma se qualcuno se la prende con loro, diventano permalosi come le scimmie." Vabbè, vediamo cosa mai potrà accadere..

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 24/03/2019 - 00:59

E ripasserebbero sotto le forche caudine del Senato... E il risultato non potrebbe che essere lo stesso. In compenso pero' CI avrebbero fatto spendere altri soldi, PER NIENTE. Si mettano il cuore in pace: per il momento il Potere Esecutivo ( e speriamo per sempre) e' ancor in mano ALL'ESECUTIVO ELETTO DAGLI ITALIANI. La Magistratura invece ha ( e in molti casi sembra pure usarlo in modo inappropriato) IL POTERE GIUDIZIARIO. SOLO QUELLO, PER FORTUNA...

giuseppegrasso

Dom, 24/03/2019 - 01:11

La giustizia è lunga e infinita, rabbiosa e prepotente. Andrebbero estirpati la maggior parte di questi signori e ricominciare con una giustizia veloce e sicura. Una volta chiuso un processo, non se ne dovrebbe parlare e discutere più. Certa. Abbiamo processi lunghi decenni e dopo, ci si torna sempre sopra. Ma finitela e lavorate con cognizione di causa.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 24/03/2019 - 01:13

Da cittadino Italiano, che ha sempre pagato le tasse e subito passivamente le ruberie dei governi in carica sulla sua pensione, mi aspetterei una correttezza di pensiero almeno da parte della Magistratura, dalla quale vorrei giudizi severi quanto giusti, non distorti da visioni puramente politiche. Se non ricordo male la maggioranza del Parlamento ha chiuso la “vicenda” della nave Diciotti e dei 170 “imbarcati” in alto mare per poi riversarli in Italia, secondo una “tecnica” invasiva che ha consentito l’invasione del nostro Paese, l’Italia, da parte di un esercito di immigrati clandestini, oltre 600mila in 6 anni, con pesanti conseguenze, non solo economiche. Quindi provo grande meraviglia nel constatare che dai vertici della Magistratura arrivi una implicita minaccia di riaprire l’azione penale nei confronti di Salvini, colpevole di aver fatto ciò che era giusto e condiviso dalla grande maggioranza degli Italiani, nonché approvato dal Parlamento.

Tranvato

Dom, 24/03/2019 - 01:46

Salmi 108, 30-31 30 Alta risuoni sulle mie labbra la lode del Signore, lo esalterò in una grande assemblea; 31 poiché si è messo alla destra del povero per salvare dai giudici la sua vita. Salmi 57,2 Rendete veramente giustizia o potenti, giudicate con rettitudine gli uomini? Quella dei giudici ingiusti è storia vecchia quanto l'uomo: che Iddio ci aiuti!

GPTalamo

Dom, 24/03/2019 - 02:12

Il lato oscuro della democrazia: se c'e' una cosa buona nei regimi dittatoriali e' che queste porcherie non si verificherebbero.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Dom, 24/03/2019 - 02:19

Un cavillo tignoso che non nasconde le sue SIMPATIE per la sinistra. Dal 1996 al 2001 è stato direttore dell'Ufficio per gli Affari penali dei Ministri della Giustizia Flick, Diliberto (PdCI), Fassino (DS) durante i governi Prodi I, D'Alema I e II, Amato II. Come Presidente della Consulta, con un tale trascorso, dovrebbe quanto meno astenersi dall'esprimere pareri non richiesti, forzando la mano, su politici della parte che non gli sta simpatica.

saty

Dom, 24/03/2019 - 06:39

Da chi sono ordinati, quali sono i loro scopi, chi li comanda in definitiva; terrore, angoscia, sottomissione; povera nostra fragile democrazia. Non sapremo mai la verità, sempre subiremo, sussureremo, consci di aver vissuto nel sordo terrore di (autocensura, scusate!) Ps: la democrazia ... è un altra cosa!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 24/03/2019 - 06:44

Ma certo che facciano pure ricorso ai giudici , faranno di Salvini un eroe che ramazzaerà altri voti. Poi quando la Lega sarà al potere senza alleati balbettanti si farà anche una bella riforma della giustizia per sgominar e la casta delle caste che ormai non difende più il popolo ma gli interessi di una fazione politica oltre che i propri di interessi..

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 24/03/2019 - 06:52

se il parlamento non è sovrano allora siamo in una dittatura. il ricorso lo faranno, se non altro per ribadire chi comanda in questo schifo di paese.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 24/03/2019 - 07:13

Come si stanno accanendo queste toghe rosse, NEPPURE CONTRO IL PIÙ CRIMINALE DEI CRIMINALI, LO FAREBBERO, PERCHÈ QUESTO È """ODIO, ODIO SPIETATO CHE FINIRÀ DOPO LE VOTAZIONI DI MAGGIO, QUANDO CI SARÀ UNA GRANDE RIFIRMA DELLA GIUSTIZIAE AZZERERÀ LA LORO ARROGANZA"""!!!

gigi0000

Dom, 24/03/2019 - 08:02

Il conflitto di attribuzione è palese laddove un organo dello Stato s'arroga il diritto di decidere in luogo d'un altro. La gravità della decisione del senato si evidenzia nell'autorizzare sia pur un ministro ad infrangere la Legge. Tale atteggiamento è la premessa di qualsiasi dittatura, stabilendo il principio secondo cui al Duce, nell'indicato interesse del popolo, sia concessa qualsiasi libertà o nefandezza.

Boxster65

Dom, 24/03/2019 - 08:05

Direi che questo Lattanzi andrebbe immediatamente rimosso dall'incarico!

APPARENZINGANNA

Dom, 24/03/2019 - 08:13

Non se ne può più dei magistrati che fanno politica attiva. Un suggerimento del tipo "fallo, che ti dico già che te lo approvo".

diesonne

Dom, 24/03/2019 - 08:19

diesonne i giudici non sono fatti per giudicare,che richiede impegno pofessionale,ma inventano cavilli e bizandinismo per non lavorare seriamente;la giustizia sine fine

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 24/03/2019 - 08:25

ma stanno tutti in Italia chi vuole il male dell'Italia come questo Giorgio Lattanzio?

rossini

Dom, 24/03/2019 - 08:28

Certo è che un intervento della Corte Costituzionale per sindacare l'"insindacabile" giudizio del Senato rappresenterebbe la fine della separazione dei poteri e della Repubblica Parlamentare e l'inizio della dittatura dei giudici. Ma, a prescindere da queste considerazioni, che bisogno aveva il Presidente della Corte Costituzionale di intervenire su questa questione? Che fine ha fatto il riserbo che chiunque indossi una toga, soprattutto ai più alti livelli, dovrebbe osservare?

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Dom, 24/03/2019 - 08:29

Sa molto di imbeccata data ai giudici (con implicita promessa di protezione). Possiamo immaginare da quale partito è stata commissionata questa presa di posizione del Lattanzi.

@ollel63

Dom, 24/03/2019 - 08:31

a quando la riforma della magistratura?! Non parlino mai dai pulpiti delle loro ideologie, specie quelle di sinistra; rispettino le leggi e non le interpretino ad personam; siano personalmente responsabili, in solido, nel caso di errori giudiziari e licenziati nel caso di sentenze chiaramente affette da pregiudizi politici. A quando?

diesonne

Dom, 24/03/2019 - 08:41

diesonne per lattanzi bisogna tornare alla legge della giungla e del taglione:i giudici chiedono l'autonomia,per per lor signori è fondato sul principio:facciamo come vogliamo,siamo indipendenti troppo comodo:dura lex sed lex etiam judicibus supremis

elpaso21

Dom, 24/03/2019 - 09:18

Ricorso alla Corte Europea.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 24/03/2019 - 09:19

Poi si lamentano se vengono denigrati, ma hanno così poco cervello da insistere a sbattere la testa contro il muro?? Questi non fanno parte del Potere Giudiziario, sono solo una cosca di delinquenti che mascherano l'odio per gli avversari politici con uno sbagliato senso della giustizia. Vanno eliminati, sono la rovina del Paese e degli italiani.

Ritratto di nordest

nordest

Dom, 24/03/2019 - 09:23

Questi signori vogliono la rivoluzione se continua così ho paura ,molta paura del futuro.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 24/03/2019 - 09:35

MA IN ITALIA I GIUDICI E MAGISTRATI SONO TUTTI DEI PAGLIACCI?!MA QUANDO SARA CHE LA GIUSTIZIA ITALIANA DIVENTERA ADULTA?!IO PENSO CHE SENZA UN RIFORMA DELLA GIUSTIZIA É DELLA MAGISTRATURA L;ITALIA NON SARA MAI CONSIDERATA UNA NAZIONE ADULTA!.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 24/03/2019 - 09:39

rokko 23:21 scrive : "Quando non sentiremo più parlare della diciotti sarà sempre troppo tardi" - - - Bravo, ora glielo dica a certi magggistrati.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Dom, 24/03/2019 - 09:43

Magistratura e Giudici sono I VERI PADRONI DELL'ITALIA. Nessuno può fare qualcosa contro di loro, se non LORO STESSI.

nopolcorrect

Dom, 24/03/2019 - 09:43

Lattanzi chiaramente suggerisce l'instaurazione di una possibile dittatura dei giudici. Non sono un esperto e forse effettivamente la Costituzione così com'è la permetterebbe. Se così fosse bisognerebbe cambiare il prima possibile questa Costituzione.

colomparo

Dom, 24/03/2019 - 09:54

Una farsa senza limite, delle ipotesi campate per aria ! I magistrati non hanno nient'altro da fare, devono per forza di cose avere sempre ragione, reagire per lesa maestà ??

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Dom, 24/03/2019 - 10:03

A parte il fatto che codesta magistratura andrebbe eliminata a furor di popolo, ma è mai possibile che i signori in causa, non abbiano il buonsenso di provare, sua sponte, un senso di vergogna?

carpa1

Dom, 24/03/2019 - 10:10

C'è ancora qualcuno che non ha capito come la magistratura ha, come unico obbiettivo, quello di sostituirsi ai governi legittimamente eletti dai cittadini? Ecco perchè la giustizia non funziona in questo paese: perchè coloro che la dovrebbero praticare fanno strame della stessa democrazia.

DRAGONI

Dom, 24/03/2019 - 10:44

DI CAVILLI, NEL PAESE DEGLI AVVOCATI, SI MUORE PER SOFFOCAMENTO E PARALISI DELL'ITALIA CHE PRODUCE RICCHEZZA.

DRAGONI

Dom, 24/03/2019 - 10:46

E' L'INIZIO DELLA CACCIA ALLA BERLUSCONI!!

Ritratto di Walhall

Walhall

Dom, 24/03/2019 - 11:03

Gente annoiata, senza nulla da fare che a giocare ad anagrammare codici per compiacere ai loro padroni. Un processo civile dura 10 anni e forse arriverà la sentenza, processi penali che cadendo in prescrizione lasciando nelle strade soggetti pericolosi, sentenze per reati contro il patrimonio che nemmeno iniziano o al massimo:"obbligo di firma". Su questo caso invece brainstormings, sedute straordinarie, toghe stracciate dallo scandalo, cavilli legali reinterpretati e surretizzati fino all'impossibile e chi più ne ha, più ne metta. E il popolo paga tasse di ogni assurdo genere per mantenere una schiatta di faziosi giuristi, che arrotondano lo stipendio con denaro incassato dalle solite gerarchie planetarie mondialiste...questo è scandaloso, non il caso Diciotti. Noi italiani siamo ostaggio di un potere ILLIBERALE, AMMAZZA POPOLI, REGRESSIVO, semplicemente INCIVILE. Siamo in un tritacarne.

Bocca della Verità

Dom, 24/03/2019 - 11:59

Delirio leguleio... Cosa fumeranno ?

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 24/03/2019 - 18:18

Ripeto e lo ripeterò : Se il RIDICOLO fosse un virus letale, ci sarebbe un'epidemia folgorante tra i ns magggistrati tanto da doverne importare dal Burkina Faso (e le cose andrebbero senz'altro meglio). – Ma proprio non hanno alcun altro Klinz da fare ? Se ne andassero a FC con biglietto di sola andata (senza stipendio) ! - Cossigaaaaaa, dove sei ? Torna per favore, ti vogliamo ancor più bene ! – (4° invio)----