​In due mesi bruciati 11 punti: l'inferno (politico) di Conte

Il premier non ha più la fiducia degli italiani. Il caos Ilva, la manovra, il problema immigrazione lo hanno messo al tappeto

Sono passati soltanto due mesi e tre giorni da quando il governo giallorosso ha giurato di fronte a Sergio Mattarella. Anche se sembra un'eternità, il 5 settembre è proprio lì, dietro l'angolo. Ma perché sentiamo così tanto pesanti queste settimane? Perché ci sembrano così infinite? Perché il governo dell'inciucio, ancor prima di insediarsi, già litigava. Il Pd e M5S non sono mai andati d'accordo su nulla. Anzi, su una cosa erano (e sono) concordi: non far salire il centrodestra al governo e impedirgli - assolutamente - di eleggere un presidente della Repubblica "sovranista". Ma a parte questa parentesi, ogni giorno hanno un pretesto per dirsene quattro.

Se prima il motivo della discordia era il taglio dei parlamentari, poi è diventato quello dell'immigrazione. Ricordate quando Luigi Di Maio diceva di non voler abolire i decreti Sicurezza di Salvini, mentre il Pd voleva farlo subito? Quante se ne sono dette? Ma non è finita qui. Perché i problemi e i fronti di scontro si presentano giorno dopo giorno. All'emergenza immigrazione, infatti, ha fatto seguito la manovra economica. Pd e M5S non riuscivano a trovare la quadra. Uno voleva una cosa, l'altro cercava di imporre l'opposto. Ma nonostante avessero obiettivi a cui mai avrebbero anche potuto rinunciare, hanno dovuto abbassare la testa e fare il punto. L'esperienza delle elezioni regionali in Umbria li ha segnati parecchio. Il centrodestra li ha travolti, gli italiani hanno fatto capire loro che questo governo non rappresenta il popolo, hanno tutti contro. Solo i giallorossi, insomma, si vedono bene al governo e non vogliono staccarsi da quelle poltrone. Non se ne vogliono andare a casa. Ormai è chiaro a tutti.

E, ora, che stanno giocando col fuoco - ci riferiamo all'Ilva di Taranto - tremano come foglie. Qui si giocano tutto. Anche Sergio Mattarella ha dato uno scossone al premier. O riescono a risolvere questo enorme problema o vanno a casa. Se 5mila dipendenti dell'acciaieria dovessero perdere il posto di lavoro, i gialli e i rossi farebbero davvero una figuraccia. Chi li voterebbe più? Tra l'altro fra qualche mese ci saranno le elezioni regionali in Emilia-Romagna e in Calabria. E anche quello sarà un banco di prova importante.

Ma in tutto questo, Giuseppe Conte che fine ha fatto? Il premier ha una bella gatta da pelare. Come succedeva nel suo mandato precedente (alla fine fa sempre un po' la figura della comparsa. Solo quando deve prendersela con Salvini tira fuori "l'orgoglio italiano"), cerca di fare da collante fra le posizioni piddine e grilline. Ma è molto dura perché le due anime del governo non vanno d'accordo neanche su un tema, neanche su una virgola del programma. E ora che il caso dell'Ilva di Taranto è arrivato a un punto di non ritorno, Conte ha deciso di prendere il toro per le corna, ha tirato fuori il carattere e ha rivendicato una posizione dell'Italia in Europa. Quindi, va in televisione a parlare di piani strategici, di programma di investimento e di cosa ha in mente di fare. Ma nonostante cerchi di sembrare tranquillo, lucido e pacato, c'è qualcosa che lo preoccupa particolarmente: gli ultimi sondaggi. I numeri sono disastrosi.

L'avvocato del popolo, che aveva un forte gradimento quando c'era il governo gialloverde, sta perdendo giorno dopo giorno punti in percentuale. Gli italiani non si fidano più di lui. La sua parabola discendente è descritta dal nuovo sondaggio elaborato da Swg per il Messaggero. La rilevazione del 4 novembre scorso dimostra che solo il 40 per cento degli italiani si fida di "Giuseppi". Due mesi fa (2 settembre) Conte aveva un indice di fiducia 11 punti più alto: era al 51 per cento. Un vero e proprio disastro. Il 36% degli italiani, infatti, dice di avere "poca fiducia" in Conte e il 24 non ne ha alcuna.

Il trend estrapolato dai sondaggisti di Swg rispecchia più o meno gli umori dell'elettorato italiano. I numeri, quindi, parlano chiaro e probabilmente anche dalle parti di Palazzo Chigi si sono accorti che bisogna cambiare rotta prima di evitare una crisi di governo irreversibile.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 08/11/2019 - 12:06

...alla prossima,voglio proprio sentire come lo chiamerà Trump,se ancora "Giuseppi" o con qualche altro nomignolo...?!

APPARENZINGANNA

Ven, 08/11/2019 - 12:17

Ora chiede solidarietà all'opposizione? Fino a poco fa quasi sputava su Salvini...

MOSTARDELLIS

Ven, 08/11/2019 - 12:17

"...La rilevazione del 4 novembre scorso dimostra che solo il 40 per cento degli italiani si fida di "Giuseppi". La follia italiana è proprio questa, cioè che ben il 40% ha fiducia in Conte. Questa cosa è pazzesca, come si fa ad avere fiducia in un personaggio come questo, che non ne indovina una, che è sempre a rimorchio di qualche altro (Merkel, Macron, Trump, Di Maio, Salvini...), che non è stato votato da nessuno, che si è scagliato contro Salvini in modo rozzo, grossolano e soprattutto falso, che non sa niente di politica, di immigrazione, di economia. E nonostante ciò gode della fiducia del 40% degli italiani. E' follia pura.

lappola

Ven, 08/11/2019 - 12:18

A Giuseppi, cambia mestiere, l'operaio dell'ILVA ti andrebbe a pennello, avresti anche una bella probabilità di diventare dipendente statale e potresti bollare la cartolina all'ingresso e all'uscita.

fgerna

Ven, 08/11/2019 - 12:20

Che questo governo fosse un fallimento annunciato non ci voleva la laurea per capirlo, mi meraviglio che il presidente della Repubblica non se ne fosse accorto. Questo calvario per il popolo italiano spero finisca presto e che il presidente si renda conto che stanno distruggendo l'Italia e li inviti ad andarsene per porre rimedio a questo errore

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 08/11/2019 - 12:28

A fine anno dove finirà come gradimento Giuseppi? Un duro alla full metal jacket..

pierk

Ven, 08/11/2019 - 12:46

la mia paura, che ritengo fondata, è che in questa italia un pò mattarella si agisca con questo dead man walking ed il suo governo come con Alitalia... anni ed anni di rianimazione per un soggetto clinicamente morto...non sarà facile...

agosvac

Ven, 08/11/2019 - 12:49

Ma come avrebbe potuto "Giuseppi" sperare di avere la fiducia degli italiani se in questi due mesi e tre giorni ha solo fatto cose contro l'Italia e gli italiani???

Ritratto di Walhall

Walhall

Ven, 08/11/2019 - 12:52

Questo uomo è l'orrore degli italiani, ma al contempo la felicità per tutti quegli Stati UE e extra UE, che non attendono altro che fare compere in saldo sul suolo italico, con la sicurezza che il terzo contribuente d'Europa continuerà a sborsare denaro pertinacemente per il proprio fallimento. Non si dica poi che la colpa è degli altri, Germania, Francia e chi si voglia, la responsabilità è tutta nazionale, perché gli altri si fanno valere, anche quelli che nell'Unione sono di piccolo cabotaggio, come Polonia e Ungheria ad esempio. l'Italia invece si fa trasportare dalla accidia, dalle emulazioni infantili di chi non può essere e dal vizio degli intrighi di parte.

ItaliaSvegliati

Ven, 08/11/2019 - 12:56

A dir la verità l'avvocato non chiamato ha messo al tappeto gli italiani....adesso abbia il coraggio di guardarci e dimettersi...

laval

Ven, 08/11/2019 - 13:08

Avanti popolo è tempo di ripiegare la bandiera rossa che per troppo tempo avete seguito in buona fede. Il comunismo è miseramente fallito in una perenne ostentata rivoluzione contro le istituzioni da lei stessa promosse. Volevate salvare gli operai e li state massacrando, volevate darci la libertà e siamo servi dei franco-tedeschi, Avete aperto i porti ai clandestini e abbiamo perso la nostra identità. Come le capre al macello qualche nostalgico continua a testa bassa con la dittatura di strada. Volete la civiltà ma odiate i vostri fratelli che la pensano diversamente. Siete dei falliti, per voi rossi non c’è posto nella società del futuro.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 08/11/2019 - 13:16

Conte contava,ora conta meno,presto conterà zero.Ci conto.

Ritratto di adl

adl

Ven, 08/11/2019 - 13:21

Il Bisconte zio Giuseppinocchio perde gradimento ed il sismografo pentastellare avverte forti scosse poltonizie e sul display di Monte Citorio e di Palazzo Madama appare un inglesismo: FASTEN YOUR SEATBELTS PLEASE !!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 08/11/2019 - 13:29

@MOSTARDELLIS 12:17...già questo è il problema!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 08/11/2019 - 13:31

Ovvio, le bugie hanno le gambe corte .... ed il naso lungo. Il vanitoso avvocato finirà presto nel dimenticatoio, ah ah ah ah.

Renee59

Ven, 08/11/2019 - 13:37

Non è il loro mestiere, come la Raggi.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 08/11/2019 - 13:41

Mostardellis: la fiducia di Conte al 40% sarà taroccata. Per me i giornali e diparte lo fanno intendere.

frank173

Ven, 08/11/2019 - 13:48

La fiducia dei soliti italiani creduloni ad un 'premier per caso', ad un governo che non si sarebbe dovuto fare e nato morto. Complimenti!

scurzone

Ven, 08/11/2019 - 13:49

Pensavo che Giuseppi avesse fatto male in questi due mesi, invece ora penso ail contrario. Se gli "Itagliani" non lo gradiscono piu' vuol dire che ha fatto bene.

Popi46

Ven, 08/11/2019 - 13:53

Povero (non di portafoglio) ometto, buono per tutte le stagioni! È in arrivo,per lui, una grande novità: il calendario astronomico ha subito una modificazione, sta nascendo una nazione nuova, dove spazio per lui non sarà previsto....

maxfan74

Ven, 08/11/2019 - 13:54

Dimettiti questa sera.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 08/11/2019 - 13:59

Fatta la somma, pare che circa il 60% degli Italiani abbia poca o nessuna fiducia in Conte. Sono sicuro che la sfiducia in Conte salga di giorno in giorno. Però lui continua imperterrito nella sua manovra, mentre pare che sul Quirinale si limitino ad osservare. Di fronte ad una situazione del genere, in una "democrazia", si chiama il Popolo a votare.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Ven, 08/11/2019 - 14:06

Maledetto TRADITORE.

adal46

Ven, 08/11/2019 - 14:14

Prima era Giuseppi... cioè tanti, ora è solo...!

frabelli1

Ven, 08/11/2019 - 14:32

Se ti dimetti, poi non puoi ripresentarti, sempre colla stessa parte politica più un altro pezzo. Poi negando tutte le leggi fatte approvare precedentemente. Sei solo un pagliaccio, un burattino

timoty martin

Ven, 08/11/2019 - 14:41

...... e ne brucierà ancora di punti. Meglio che torni a fare l'avvocato, e cerchi di fare dimenticare i tanti errori.

Papilla47

Ven, 08/11/2019 - 14:53

Giuseppi e Gigino si professano statisti cercando di convincere se stessi.

Libero 38

Ven, 08/11/2019 - 15:54

Provate a immaginare giuseppi che ritornera' a difendere i ladrungoli di galline e gigino a rivendere le bibite al S.Paolo.

Cheyenne

Ven, 08/11/2019 - 16:09

Giuseppi fra poco a casa

Ritratto di babbone

babbone

Ven, 08/11/2019 - 16:11

Chiedetegli il conto.

savonarola.it

Ven, 08/11/2019 - 17:46

Esatto: il 40% è uno scandalo. Ma perché è incomprensibile che quasi la metà degli italiani abbia ancora fiducia in costui È la nullità personificata. E mi meraviglio come il PdR sia stato al gioco.

Ritratto di caviste

caviste

Ven, 08/11/2019 - 17:58

Giuseppi in che zona mandi l `Italia?? Neeanche la B ti viene riconosciutta.... Avvocato ne anche pensare che ti porto i meie problemi

giovanni951

Ven, 08/11/2019 - 18:24

inconcludente, incomprtente, divrebbe avere il coraggio di dimettérsi. Tutti a casa, fate troppi danni.