11 Settembre, una capitale a misura di grande musica

Musica sinonimo di pace. Per non dimenticare. Con September concert la Città Eterna ricorda le vittime dell'11 settembre a New York regalando a romani e turisti una serie di iniziative musicali gratuite che avranno come cornici differenti location. Così venerdì prossimo l’Urbe sarà invasa dalle note: jazz, rock, swing, sinfonica e cameristica. L’appuntamento più atteso, però, è al Parco della Musica dove alle 20.30 il maestro Lorin Maazel dal podio guiderà l’orchestra sinfonica d’Italia e il coro di Santa Cecilia. Il programma del concerto prevede la suite Andalouse del compositore libanese Marcel Khalife e la Nona sinfonia di Beethoven. «La Nona - sottolinea il maestro statunitense, direttore musicale del Teatro dell’Opera di Valencia - è una composizione semplice ma con un messaggio chiaro: "Tutti gli uomini saranno fratelli" invoca il coro in quello che appare il più alto manifesto musicale di pace e fratellanza tra gli uomini. Quale composizione musicale, dunque, è più adatta per l’11 settembre? In più - conclude Maazel - sono convinto che la musica ha un ruolo fondamentale nel tentativo di riformare l’atteggiamento di base della razza umana e di combattere i fanatismi». La rassegna, giunta alla quarta edizione sotto la guida di Ludovica Rossi Purini, è organizzata dalla «Compagnia per la Musica in Roma», appendice italiana della statunitense «September concert fundation», e propone un fitto calendario: il tour musicale in città comincia già la mattina alle 11 con il Quartetto Euphoria al Portico di Ottavia (Casa della Cultura - Scuola ebraica); alle 16.30, invece, nel teatro del carcere di Rebibbia spazio all'esibizione degli Alter clan capitanati da Antonio Pignatiello e alla performance del gruppo di detenuti che animano la band Rock in Rebibbia. Le note l’11 settembre diventano protagoniste anche nelle chiese: a Santa Susanna (via XX Settembre) dalle 17 Anthea String trio propone musica classica e contemporanea; nella basilica di Santa Maria in Trastevere alle 18 spazio all’ensamble Le Quattro Fontane; e a Sant’Agnese in Agone l’appuntamento è con la musica classica di Rederic von Bennigson. Si inseriscono in questa edizione del September concert anche due nuove location: la Casa del jazz che alle 18 ospita il quartetto di sassofonisti Anemos Quartet e il palazzo delle Esposizioni cornice dell’esibizione, sempre nel pomeriggio, del Quintetto Bottesini e della performance musicale di Gianni Pirollo, Gabriele Bombardini e Andrea Bernabini.

Commenti

Grazie per il tuo commento