Apre a Prato la «bottega» di John Malkovich ma senza la star

L'attore, da tempo impegnato anche nell'attività
di stilista, doveva inaugurare nella città
toscana l'Opificio Jm (che intende valorizzare le produzioni tessili locali) ma ha mancato l'appuntamento. Sarà però a Prato il 16 luglio per recitare in piazza Duomo «The Infernal Comedy»

Inaugurata sotto una pioggia torrenziale la «bottega» di John Malkovich, in pieno centro a Prato, ma la star non c'era. Gli organizzatori e i soci dell'attore americano hanno spiegato che «Malkovich è in tour e che sarà a Prato nelle prossime settimane».
L'Opificio Jm, questo il nome dello store, accoglie 40 imprese nel centro storico di Prato ed è stato ricavato in un grande magazzino racchiuso tra le mura del trecento e il cassero medievale. La bottega è nata dalla decisa volontà dell' attore (non a caso il nome è tratto dalle sue iniziali) e di quattro imprenditori locali. Si estende su 600 metri quadrati e si propone di valorizzare le produzioni pratesi e toscane, compresa la linea di abbigliamento Tecnobohemian disegnata e lanciata dallo stesso Malkovich.
Ma l'iniziativa non vive di solo abbigliamento. All'interno dell'Opificio si trovano infatti vini e liquori, bigiotteria artistica, mobili e mobili imbottiti, libri, piante e fiori, decorazioni, olio, orologi, occhiali, pasticceria e prodotti tutti di rigorosa fattura artigianale. Opificio Jm si propone quale «modello di gusto da esportare, per le sue produzioni originali e di qualità e di consumo con una filiera corta del manifatturiero, senza altre intermediazioni».
L'ambizione di John Malkovich e dei soci è chiara: quello pratese «è l'anello iniziale di una catena di opifici, che si spingeranno anche in Cina, a Shangai. Un modello di bottega nella quale si incrociano vendita, eventi culturali, occasioni d'incontro e ospitalità».
Malkovich, 56 anni, una sessantina di film e una ventina di serie tv, sarà protagonista a Prato, la sera del 16 luglio in piazza del Duomo, di «The Infernal Comedy». Quella pratese sarà una delle tre date italiane dello spettacolo, in programma a inizio luglio a Ravello e a Spoleto per il Festival dei Due Mondi. Con il testo prodotto da Opificio Jm in collaborazione con il Teatro Politeama Pratese e il Comune di Prato, l'artista americano si esibirà per la prima volta in Italia in un ruolo teatrale.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti