Il Bestiario, il Bidenlino

Il Bidenlino è un leggendario animale che parla con un amico immaginario che non lo sopporta

Il Bestiario, il Bidenlino

Il Bidenlino è un leggendario animale che parla con un amico immaginario che non lo sopporta.

Il Bidenlino è un essere mitologico al comando della più grande potenza mondiale, il che è inquietante se pensiamo che il destino dell’intera umanità è nelle mani di una creatura che parla ad un amico immaginario che tra l’altro lo detesta. Quando il Bidenlino si rivolge a lui infatti, l’amico immaginario lo maltratta. Spesso si rivolge all’amico che non esiste allungando la mano per salutarlo e l’amico risponde con un fischio mentre indica con entrambe le mani le proprie parti intime. Altre volte è capitato che gli chiedesse da quale parte scendere dal palco al termine delle conferenze stampa e l’amico immaginario e bastardo gli indicava la porta dello sgabuzzino sghignazzando sotto i baffi. Comunque possiamo stare tranquilli. Per difendersi dalle accuse di soffrire di demenza senile, il Bidenlino ha infatti rassicurato di non avere un amico immaginario, ma di essere lui l’amico immaginario di qualcun altro.

Il Bidenlino ha l’olfatto particolarmente sviluppato. Egli ama farsi ritrarre in foto di gruppo mentre a tradimento arriva alle spalle dei malcapitati annusando il collo e/o i capelli probabilmente attratto dall’irresistibile profumo del balsamo. Preferibilmente si tratta di donne o giovanissime donne che in una situazione normale, e se il Bidenlino non fosse un capo di stato, reagirebbero con una pronta denuncia per molestie sessuali o peggio con un calcio là dove fa più male.

I più vicini al Bidenlino hanno tentato di sfruttare le sue capacità olfattive per mandarlo a caccia di tartufi, ma lui, non sapendo cosa siano i tartufi, tornava spesso tenendo in bocca grossi ricci che tentava di masticare. È a causa di tale pratica che spesso il Bidenlino pronuncia, durante i suoi discorsi a reti mondiali unificate, frasi incomprensibili. In tal senso alcuni ritengono che il rovinoso e tragico comando del ritiro dall’Afghanistan sia dovuta alla frase “God Bless You, God Bless America” pronunciata senza vocali.

Il Bidenlino è oltremodo sensibile ed emotivo. Quando si incontra con altri capi di stato per discutere di argomenti delicati e vitali per gli equilibri mondiali, egli va in agitazione e spesso si trova in grave difficoltà non sapendo come argomentare.

Per questo il Bidenlino ha trovato un efficace espediente per uscire dall’imbarazzo: egli sfiata rumorosamente distraendo gli interlocutori che il più delle volte perdono il filo del discorso se non addirittura i sensi.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica