Bonelli (Verdi) ricoverato in ospedale dopo 33 giorni di sciopero della fame

È stato ricoverato d’urgenza in un ospedale del litorale romano il presidente nazionale dei Verdi. Napolitano: "Rispettare il pluralismo"

Bonelli (Verdi) ricoverato in ospedale 
dopo 33 giorni di sciopero della fame

Roma - È stato ricoverato d’urgenza in un ospedale del litorale romano il presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli, che da 33 giorni è in sciopero della fame contro quella che il Sole che ride ha definito "la censura sui temi ambientali da parte dei programmi televisivi e contro la violazione del pluralismo politico". E il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, invita a "rispettare il pluralismo nella comunicazione".

Condizioni di salute peggiorate L’ufficio stampa della Federazione dei Verdi fa sapere che "le condizioni fisiche del leader dei Verdi, che da oltre un mese non si nutre e che ha perso oltre 15 chili dall’inizio della protesta, sono peggiorate a causa di marcati problemi renali". "Proprio i problemi renali e la presenza di sangue nelle urine - conclude la nota resa pubblica - hanno spinto i sanitari che seguono Bonelli a disporre un ricovero immediato".

L'appello di Napolitano Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, informato delle gravi condizioni di salute dell’on. Angelo Bonelli, presidente nazionale dei Verdi, nel confermare l’attenzione alle motivazioni dello sciopero della fame intrapreso da 33 giorni e nel rinnovare il richiamo al pieno rispetto del principio del pluralismo nella comunicazione politica, auspica che l’onorevole Bonelli non prosegua in una così estrema forma di protesta.