Branca: «L'Inter se vuole un attaccante, lo compra»

L'Inter non ha fatto mercato ma una punta a gennaio ci sta. I nomi sono i soliti: Fernando Torres, Emmanuel Adebayor, Diego Forlan, Karim Benzema. Ecco come li smontiamo.

I tifosi interisti chiedono rinforzi, una sconfitta, la prima del campionato, e subito arriva l'apnea dell'ultrà. Luca Antonelli, difensore e centrocampista del Parma sembra un obiettivo già centrato per il mercato invernale, si mormora anche di Andrea Ranocchia subito. Ma è davanti che i tifosi vorrebbero un grande nome e attorno a questo probabile obiettivo si scatenano le voci di mercato.
Antefatto.
Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini rilascia un'intervista in cui dichiara di tenersi stretto il gioiello argentino Javier Pastore, allontanandolo dall'Inter: «Per Pastore ora si parte da una valutazione di 50 milioni di euro e l'Inter non è in prima fila, credo che Branca non lo prenderà mai. Si è già lasciato sfuggire Cavani».
Si può immaginare che gli sia stato chiesto se fosse l'Inter la maggior accreditata all'acquisto, ma la sua risposta sembra quasi stizzita. Ad alimentare il sospetto una contro-dichiarazione di Marco Branca che commenta: «Gradirei che Zamparini non usasse più la nostra società come la vetrina del suo calciomercato. L'Inter non ha mai avuto come obiettivo Cavani e, più in generale, se fissa un obiettivo lo centra». É una risposta a denti stretti, in linea comunque con la strategia societaria e le dichiarazione dell'uruguaiano: l'Inter non ha mai cercato Cavani per stessa ammissione dell'attaccante. Ma Branca non parla di Pastore e questa pista resta in piedi in quanto tutti danno per certo l'acquisto da parte di Moratti di un giocatore importante, anche se l'argentino all'Inter sarebbe di difficilissima collocazione. Ma una punta a gennaio ci sta. I nomi sono i soliti: Fernando Torres, Emmanuel Adebayor, Diego Forlan, Karim Benzema. Ecco come li smontiamo. Il togolese di origine nigeriana Adebayor, 26 anni, 1,91 centimetri, ha le caratteristiche giuste, è la torre che manca all'attacco nerazzurro pur non essendo un gran colpitore di testa. Ma non ha lo statuto di comunitario e l'Inter quest'anno ha già tesserato Coutinho. Diego Forlan, uruguaiano con passaporto spagnolo ha 31 anni e l'Atletico non è famoso per svendere i suoi giocatori. A giugno uno dei motivi che non fecero partire l'operazione Kuyt del Liverpool fu proprio l'età dell'olandese che sarebbe costato la metà di Forlan. Fernando Torres, 26 anni, è sicuramente il nome più suggestivo, incentivato dalla situazione economica non florida del Liverpool. Ma siamo certi che le casse dei Reds siano così malmesse? Se così fosse El Niño lo avrebbero ceduto questa estate con il titolo di campione del mondo che faceva aumentare il prezzo del suo cartellino, e qui si parla attorno ai 50 milioni di euro. Resta Karin Benzema, 22 anni, comunitario, 1,84 centimetri, al momento ripudiato da Josè Mourinho al Real, in prospettiva poche probabilità di invertire la situazione. Da quanto si conosce è anche un obiettivo della Juventus, se così fosse ci sarà un'asta ma non la vincerà chi offre di più ma dai ragionamenti e le strategie di Mourinho: meglio la Juventus, fuori dalla Champions, dell'Inter avversaria in Champions.

Commenti