«Buca stop» vince il premio Nokia apps

Sono stati ben 283 gli sviluppatori che hanno partecipato alla sfida organizzata da Nokia e dal mensile Wired Italia ma solo una ristrettissima rosa di applicazioni funzionanti è arrivata in tempo per il giudizio finale. Solo i più bravi infatti potevano competere per l'importante premio in palio sviluppando in 24 ore un'applicazione funzionante.
Ad aggiudicarsi il premio di 30mila euro è la società Mixel, con l'applicazione "BUCA STOP", categoria "Daily Life", che ha interpretato al meglio una delle 10 idee vincitrici di Nokia Apps to be Wired.
L'applicazione premiata riporta infatti l'attenzione su quella che è considerata una vera e propria emergenza nazionale. Le "buche killer", incubo indiscusso per ciclisti e motociclisti, e non meno per gli automobilisti, delle maggiori metropoli e che, ogni anno, rischiano di essere coinvolti in incidenti a causa delle buche del manto stradale.
L'applicazione Buca Stop, a sviluppo ultimato, offrirà un nuovo modo ai cittadini per farsi parte pro attiva per la sicurezza delle strade. Infatti se passeggiando capitasse di vedere o passare delle buche, sarà sufficiente attivare l'applicazione e scattare una foto alla buca, e Buca Stop la invierà, corredata di coordinate GPS, con una email o un mms al comune o ente preposto alle riparazioni (il cui elenco e rispettivi riferimenti saranno via via caricati nell'applicazione).
Ma in attesa che le parti responsabili possano organizzare e predisporre l'intervento, Buca Stop offre anche la possibilità di condividere foto e coordinate geografiche della buca via Twitter e Facebook con tutti gli utenti, nonché direttamente dal menu dell'apps con tutti coloro che la installeranno sul proprio telefono cellulare.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti