Serie B, quante sorprese nella seconda giornata

Cadono Samp e Cremonese, battute da Pisa e Bari. Vincono Parma e Sudtirol, ottimo pari del Cosenza a Venezia. Tre punti anche per il Modena, la Reggiana riprende il Como al 90’. Il Catanzaro batte la Ternana nel posticipo di domenica

Parma Calcio 1913 (Instagram)

Sempre otto giocate su dieci, a questo giro è toccato a Lecco-Spezia e Palermo-X (una fra Reggina e Brescia) restare fermi in attesa di martedì 29, quando il Consiglio di Stato si pronuncerà sulle ultime partecipanti al prossimo campionato cadetto. Se il Lecco ha un piede e mezzo in Serie B, altrettanto non si può dire sulla Reggina, con il Brescia che scalpita per la riammissione. I calabresi, con tutta probabilità, ripartiranno dalla Serie D. Pendenti anche i ricorsi di Perugia e Foggia, con rispettive speranze ridotte al lumicino.

Esordio a “Marassi” per la Sampdoria di Andrea Pirlo venerdì sera ma buona la prima per Alberto Aquilani, per la prima volta su una panchina di una squadra di Serie B. Il Pisa si è imposto per 2-0 contro i blucerchiati grazie alle reti di Tramoni e Arena. Il primo gol degli ospiti nasce su un errore di Stankovic che serve l’attaccante toscano che non si fa pregare due volte e batte il portiere di proprietà dell’Inter. La rete di Arena invece è un vero e proprio capolavoro, con doppia finta a disorientare e palla sotto il sette fra gli applausi del settore ospiti, anche per lui prima timbratura all’esordio.

Anticipo di sabato fra Venezia e Cosenza che termina 1-1. Passano in vantaggio gli ospiti grazie alla rete di Voca al 38’ ma ad inizio ripresa i lagunari la riprendono subito grazie al solito Pierini. Forcing finale dei padroni di casa inutile, che vanno a sbattere contro il muro eretto dai calabresi e contro due legni: ottimo pari esterno dei rossoblù in un campo difficilissimo come quello dei veneti. È già capolista in solitaria il Parma di Fabio Pecchia che si impone per 2-0 contro il Cittadella con i medesimi marcatori della prima contro la FeralpiSalò: apre Benedyczak su rigore, raddoppia Bernanbe. Successo per il Modena al suo esordio stagionale dopo aver riposato alla prima giornata dove avrebbe dovuto giocare contro X, ossia una fra Reggina e Brescia. Gli emiliani si impongono per 1-0 sull’Ascoli privo di tre pezzi da novanta come Falasco, Buchel e Forte – tripla espulsione alla prima giornata contro il Cosenza – grazie alla rete di Strizzolo al 59’; marchigiani che terminano in inferiorità numerica anche questo match grazie all’espulsione di Quaranta a recupero quasi scaduto.

Ottima vittoria esterna per il Bari di Michele Mignani che si impone per 1-0 contro la Cremonese che già sabato scorso era stata fermata, sempre in casa, dal neopromosso Catanzaro. È la rete di Giuseppe Sibilli al 44’ a decidere la contesa a favore dei pugliesi che si portano a 4 punti in classifica dopo il pareggio all’esordio contro il Palermo. Bari che ora attende il Cittadella al “San Nicola” non prima di aver ufficializzato Frabotta in prestito dalla Juventus. I lombardi si consolano con Massimo Coda, pronto a vestire nuovamente la casacca grigiorossi. Si impone per 2-0 il Sudtirol sulla neopromossa FeralpiSalò grazie alle reti di Odogwu e Merkaj in quello che per anni è stato un classico del girone A di Serie C. Ospiti in controllo della gara fin dagli albori e solidi difensivamente dopo il pirotecnico pari contro lo Spezia alla prima di campionato, 3-3 il finale al “Druso”. Bisoli sempre aver nuovamente trovato la quadra che tante fortune ha regalato agli altoatesini nella scorsa stagione prima di essere fermati dal Bari in semifinale playoff. Pari e primo punto per Como e Reggiana in una sfida elettrizzante fino alla fine del recupero, finisce 2-2 al “Giuseppe Sinigaglia” con i padroni di casa che si erano portati sul 2-0 grazie alle reti di Ioannou e Cerri, al 54’ però gli ospiti la riaprono con Pettinari e al 90’ Vido realizza il rigore del pareggio. Nesta la riacciuffa con i cambi e per la seconda volta in stagione – vittoria in rimonta contro il Monza in Coppa Italia – dimostra di che pasta sono fatti gli emiliani.

Catanzaro Calcio
US Catanzaro 1929 (Instagram)

Nel posticipo di domenica sera il Catanzaro di Vincenzo Vivarini batte la Ternana di Lucarelli per 2-1. Apre Biasci dopo dieci minuti, la pareggia Raimondo allo scadere del primo tempo. Nella ripresa i calabresi la spuntano e conquistano i primi tre punti della stagione poco prima dello scadere grazie ad un rigore conquistato da Vandeputte dopo un ottimo ingresso di D’Andrea che si è conquistato la massima punizione dopo una bella giocata in area avversaria. Catanzaro che nel turno infrasettimanale ospiterà lo Spezia nella prima al “Nicola Ceravolo”, per gli umbri invece sfida alla Cremonese.

Prossimo turno che si disputerà martedì 29 e mercoledì 30 agosto, quando, contestualmente, ci sarà anche la parola fine sulla diatriba legale che ha fatto da protagonista in questa primissima parte di stagione.

Risultati 2ª giornata

Sampdoria-Pisa 0-2 (14’ Tramoni, 59’ Arena)

Lecco-Spezia (rinviata)

Venezia-Cosenza 1-1 (38’ Voca, 49’ Pierini)

Parma-Cittadella 2-0 (2’ Benedyczak rig., 47’ Bernabe)

Modena-Ascoli 1-0 (59’ Strizzolo)

FeralpiSalò-Sudtirol 0-2 (23’ Odogwu, 82’ Merkaj)

Cremonese-Bari 0-1 (44’ Sibilli)

Como-Reggiana 2-2 (4’ Ioannou, 47’ Cerri, 54’ Pettinari, 90’ Vido rig.)

Catanzaro-Ternana 2-1 (10’ Biasci, 45’ Raimondo, 89’ Vandeputte rig.)

Palermo-X (rinviata)

Classifica

Parma 6

Venezia 4

Cosenza 4

Sudtirol 4

Catanzaro 4

Bari 4

Pisa 3**

Modena 3**

Cittadella 3

Spezia 1**

Palermo 1**

Reggiana 1

Sampdoria 1 (-2 deciso dalla Federazione)

Cremonese 1

Como 1

Lecco 0*

Ternana 0

Ascoli 0

FeralpiSalò 0

X 0*

*due partite in meno

**una partita in meno

Terza giornata

Ascoli-FeralpiSalò

Bari-Cittadella

Catanzaro-Spezia

Como-Lecco (rinviata)

Cosenza-Modena

Pisa-Parma

Reggiana-Palermo

Sampdoria-Venezia

Sudtirol-X (rinviata)

Ternana-Cremonese

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica