Una città migliore in otto progetti

Otto «progetti strategici» per una città più «attrattiva»: è l’obiettivo del Comitato strategico annunciato ieri da Letizia Moratti. Partendo dalla domanda «perché una persona, una famiglia, un'impresa dovrebbe scegliere di vivere e stare a Milano?», «abbiamo iniziato a lavorare - ha spiegato Moratti - su una serie di progetti per dare risposta a queste domande». Otto le linee progettuali: la prima riguarda «i linguaggi di espressione della città»: il cinema in particolare, partendo da dal primo festival mondiale del documentario e della fotografia che si terrà a settembre. L'identità della città, legata ai luoghi e agli eventi dedicati ai creativi è il secondo progetto. Seguono i progetti che riguardano la riorganizzazione della mobilità delle merci secondo un modello innovativo, e la città del benessere, gli stili di vita e l'alimentazione. Il quinto progetto tocca il tema delle «nuove competenze e nuove professionalità», il sesto quello della «semplificazione della pubblica amministrazione», il settimo persegue l'obiettivo di «Milano città dell'innovazione» e l’ottavo quello di «una città a misura d'uomo».

Commenti