«La Collezione di Starhotels è un inno allo stile italiano»

La presidente: «I nostri 12 gioielli rappresentano quello che siamo: un brand fatto di eccellenza e valori umani»

di

Elisabetta Fabri è figlia d'arte: suo padre Ferruccio è il fondatore di Starhotels, una delle più importanti catene alberghiere italiane che conta più di 1000 dipendenti impegnati in 29 diversi hotel in Italia e nel mondo. Alla guida dal 2011, è stata la mente del successo e dell'evoluzione avvenuti negli ultimi anni, con un piano di rinnovamento e espansione all'estero.

Qual è la visione e l'evoluzione del business di Starhotels sotto la sua leadership?

«Il mio lavoro è la mia passione, mi piace confrontarmi sempre con nuove sfide. La prima è arricchire costantemente le nostre proprietà, attraverso un intenso programma di ristrutturazioni e nuove acquisizioni strategiche. Rientra in questo lo sviluppo dei prestigiosi Starhotels Collezione, vere e proprie icone che esprimono l'anima autentica delle città che li ospitano. E poi c'è il costante aggiornamento delle strategie aziendali, di pari passo con l'evoluzione e l'impostazione del management, con una visione sempre più internazionale».

Quali sono i valori più importanti?

«Credo che il successo dell'azienda sia l'estensione delle risorse umane che vi lavorano. E questo è qualcosa da far crescere con cura e dedizione ogni giorno. L'evoluzione di Starhotels passa per questi due capisaldi: la passione per sfide sempre nuove e la consapevolezza di far grande un'azienda etica e solida che cresce insieme alle proprie persone».

Parliamo di Starhotels Collezione

«Il segmento upscale a quattro stelle, colonna portante della nostra evoluzione, rimane per noi un focus importante e da sviluppare ulteriormente. Altrettanto lo è il passo che abbiamo recentemente compiuto nel settore lusso, posizionandoci con hotel di fascia alta 4 e 5 stelle, che hanno allargato il nostro target».

Dunque parliamo di lusso.

«Diciamo che puntiamo sempre più sul concetto di authentic luxury experience che sappia colpire i nostri ospiti lasciando un ricordo che vada oltre il soggiorno in hotel».

Quanti di loro fanno parte della Collezione?

«Sono 12 gioielli situati nel cuore delle migliori destinazioni d'Italia e del mondo: città come New York, Parigi, Londra, Milano, Venezia, Roma, Firenze. Realtà uniche per storia e tradizione, accomunate da valori inossidabili quali la ricerca dell'eccellenza e l'espressione dell'originalità in tutte le sue declinazioni».

Ce li descriva.

«Sono affascinanti dimore storiche in palazzi di grande valore, proprietà che spiccano per la posizione strategica, lo stile ricercato degli ambienti e un servizio impeccabile, capace di anticipare i desideri e superare le aspettative degli ospiti. Il carattere raffinato di questi alberghi riflette l'essenza contemporanea di Starhotels e incarna ciò che contraddistingue il gruppo in termini di eleganza e minuziosa cura dei dettagli, dall'accoglienza al design, per rendere ogni soggiorno un'esperienza unica e indimenticabile».

Il vostro motto è «L'Italia nel cuore»: vi sentite ambasciatori dell'eccellenza nell'ospitalità italiana?

«Assolutamente sì: l'Italia non sempre ha un'immagine forte all'estero nel campo dell'ospitalità, almeno non paragonabile a quella che hanno moda e design. Noi vogliamo perciò contribuire a rafforzare questo valore consolidando la nostra presenza sul mercato e ispirando il nostro prodotto ai valori riconosciuti dell'italianità».

Ovvero?

«Un comfort fatto di calore umano, convivialità e amore per il bello».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti