Il concerto d’archi? Uno scherzo del Diavolo

FANS Una azienda di birra invita 1000 tifosi a un ensemble classico: poi va in scena la partita

Uno scherzo del Diavolo, non c'è che dire. Una burla in grande stile organizzata da una famosissima marca di birra e da una agenzia pubblicitari. Vittime designate: circa mille tifosi del Milan. Teatro della grande beffa: l'auditorium Mahler.
Andiamo con ordine. È mercoledì sera, notte di Champions league. C'è Real Madrid-Milan, mica una partita qualunque: ci sono 17 coppe dei campioni in campo, per uno che ama il calcio è roba da stropicciarsi gli occhi. Ogni tifoso rossonero che non si trovi in tribuna al Santiago Bernabeu ha un solo posto dove stare: sul divano di casa, piantato in soggiorno davanti alla tv. Per dirla alla Fantozzi: copertina di lana sulle gambe, birra ghiacciata in mano, donne in cucina e rutto libero. E invece no. Grazie alla complicità di mogli, fidanzate, professori e capi, la famosa ,marca di birra e le menti diaboliche dell’agenzia pubblicitaria che la segue riescono a trascinare mille malcapitati cuori milanisti all'auditorium Mahler proprio nella sera del big match. È in programma il concerto del quartetto d'archi «Die Schnuren». E anche qui viene in mente la saga dello sfortunato Ragionier Ugo, costretto dal proprio capo a sorbirsi «La corazzata Potemkin» di Eisenstein al posto della partita. Alle 20 e 30 il teatro è gremito (...)
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.