Condannati Minorenni spacciavano droga al liceo

Minorenni sì, ma già scafati. Tanto che dello spaccio di droga davanti e dentro il liceo, il «loro» Liceo, il Leonardo da Vinci di Manin che è uno dei più prestigiosi della città, avevano fatto un’attività molto lucrativa. Sono quattro studenti genovesi di 17 anni, scoperti dopo lunghe indagini e colpiti ora da ordinanza di custodia cautelare del gip del tribunale dei Minorenni di Genova per «detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti». I giovani, secondo l’indagine effettuata dai finanzieri della Compagnia pronto impiego, sistematicamente e continuativamente vendevano hashish e marijuana addirittura all’interno del Leonardo da Vinci. Pedinamenti, intercettazioni telefoniche, sopralluoghi e testimonianze di vari acquirenti hanno consentito ai militari di fornire un quadro probatorio schiacciante al pm del tribunale dei Minorenni che ha chiesto e ottenuto un’ordinanza di custodia cautelare. Ma essendo minorenni e incensurati i quattro pusher sconteranno la pena a casa, avendo l’obbligo di dimora. Dovranno inoltre frequentare con profitto la scuola, partecipare agli incontri organizzati dai Servizi sociali e al Sert ed effettuare attività di valore sociale.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti