Consumi Elettrodomestici mai così male da dieci anni

Il mercato italiano degli elettrodomestici nei primi 5 mesi ha proseguito il trend negativo di fine 2008, mettendo a segno il peggior risultato dell’ultimo decennio, pur con qualche segnale di rallentamento della crisi in singoli comparti. Secondo i dati Ceced Italia, l’associazione che raccoglie le aziende produttrici, nel periodo gennaio-maggio le vendite ai consumatori sono diminuite del 5% a valore e del 7% a volume. Le vendite dei produttori alla distribuzione hanno registrato una flessione del 10%. Nelle fabbriche italiane il ricorso alla cassa integrazione ordinaria è più che raddoppiato. Gli associati Ceced - tra cui figurano le quotate Indesit, De’ Longhi, Elica e Sabaf - per bocca del loro presidente Piero Moscatelli lamentano di essere stati lasciati soli. «Nessuno ci sta aiutando. Chiediamo misure calate nella realtà dell’industria e del mercato». Va segnalato che ieri il leader europeo Electrolux ha chiuso il secondo trimestre con un utile in forte aumento a 658 milioni di corone svedesi contro i 99 dello stesso periodo del 2008. Un risultato superiore alle attese che ha fatto volare il titolo alla Borsa di Stoccolma del 10%.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti