"Affitti non pagati, si è presa anche i mobili": le accuse a Camila Giorgi

Il proprietario della villa data in affitto a Camila Giorgi e alla sua famiglia ha accusato la mancanza di oggetti e pagamenti non effettuati. "Andati via senza dire nulla"

"Affitti non pagati, si è presa anche i mobili": le accuse a Camila Giorgi
00:00 00:00

Non è proprio un periodo sereno e tranquillo per Camila Giorgi, sulla quale penderebbero alcuni procedimenti per accertare quanti soldi avrebbe sottratto all'Agenzia delle Entrate. In attesa delle risposte che darà al suo rientro in Italia, nelle ultime ore hanno fatto discutere le accuse del proprietario della villa di Calenzano, in provincia di Firenze, dove l'ex tennista ha vissuto con i suoi familiari fino a pochi mesi fa.

"Situazione surreale"

Intervistato da Repubblica, ha raccontato che si tratta di una situazione "surreale" rispetto a presunti affitti non pagati. Le accuse, chiaramente, non sono soltanto nei confronti di Camila ma anche per la sua famiglia e per discorsi che non riguarderebbero esclusivamente le mensilità non pagate ma anche il mobilio. "Non solo se ne sono andati senza dire nulla con sei mesi di affitto non pagati, ma ci hanno fatto sparire metà arredamento. Tappeti persiani, mobili di pregio, anche un antico tavolo da mezza tonnellata. Parliamo di un danno tra i 50 e i 100 mila euro".

La richiesta del proprietario

A questa condizione, secondo la versione del proprietario, ci si sarebbe arrivati per gradi: prima un trasloco considerato molto veloce che avrebbe scoperto dai vicini di casa con l'arrivo di furgoni davanti alla villa e poi nessun contatto con gli inquilini se non qualche battuta con il padre della Giorgi che ha firmato il contratto di locazione. "Gli ho scritto che devono almeno restituirci le nostre cose, lui ha risposto in modo sprezzante dicendo che si trattava di oggetti di poco valore. Un comportamento odioso, per chi come me ha avuto un danno economico ma anche affettivo".

Le accuse del proprietario per adesso sono rimaste senza contraddittorio e, come accade in tutti questi casi, da verificare l'esatta veridicità anche con eventuali repliche che vorranno rilasciare l'ex tennista e la famiglia. Al quotidiano ha raccontato di essere rimasto sotto choc quando non ha trovato più nessuno nell'appartamento rimasto mezzo vuoto. "Ma c’è di peggio, in giardino c’erano altri mobili e tappeti accatastati l’uno sull’altro, esposti al vento e alla pioggia. Probabilmente avevano già riempito i container e non sapevano dove metterli".

"È una beffa"

Il proprietario della villa non ha sporto denuncia.

Alla domanda sui problemi che l'ex tennista starebbe affrontando con il Fisco, il proprietario ha preferito non sbilanciarsi non commentando la vicenda nei dettagli forniti dalla stampa ma limitandosi a dire qual è il danno che avrebbe subìto con i mancati pagamenti e i beni appartenenti a casa sua. "Quegli oggetti fanno parte della vita di mia madre e della mia, li voglio indietro. Almeno questo, visto che per le migliaia e migliaia di euro di affitti arretrati abbiamo perso le speranze".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica