Cronaca locale

Metro bloccata, di nuovo caos nella Capitale

La metropolitana linea A è in tilt. Servizio fermo tra Termini e Ottaviano a causa di un guasto tecnico. In attesa che il problema venga risolto sono stati attivati 70 bus sostitutivi

Metro bloccata, di nuovo caos nella Capitale

Martedì iniziato nel peggiore dei modi per i tanti cittadini, pendolari e non, che devono spostarsi per Roma utilizzando i mezzi pubblici. Da stamani infatti la metro della linea A della metropolitana è in tilt. A causa di un guasto tecnico, i treni sono stati interrotti tra le fermate Termini e Ottaviano. Atac ha fatto sapere che sono stati attivati dei bus sostitutivi, che ovviamente sono stati presi d’assalto dai viaggiatori imbufaliti per l’ennesimo problema.

Il comunicato Atac

Come reso noto dall’azienda, il servizio si è interrotto verso le 6 di questa mattina, con migliaia di persone che dovevano andare al lavoro che si sono trovate di fronte l'amara sorpresa. Gli operatori Atac si sono subito attivati per ripristinare la circolazione nel più breve tempo possibile. Dopo poco, verso le 9, è stata interrotta anche la tratta tra Ottaviano e Battistini "per consentire il proseguimento dei lavori di ripristino", e l'azienda municipalizzata ha informato che la riattivazione dell'intera linea è prevista per le 10.30.

Intervento tecnico complicato

Alle 6 sui propri canali social Infoatac aveva spiegato che "per eseguire un intervento tecnico abbiamo interrotto la circolazione nella tratta Termini-Ottaviano. Stiamo attivando un servizio di bus sostitutivi. Vi aggiorniamo". In un primo momento il servizio risultava ancora attivo tra Termini e Anagnina e tra Ottaviano e Battistini. L'azienda ha però ammesso che si tratta di un intervento tecnico complicato a causa della posizione in cui è stata registrata l’anomalia alla linea aerea che ha fatto quindi intervenire le protezioni elettriche. "Sarà cura di Atac - si legge in un comunicato - comunicare le previsioni di ripristino una volta accertata l’entità del danno elettrico. È stato attivato un servizio sostitutivo di superficie con oltre 70 autobus per contenere al massimo il disagio ai clienti".

I bus sostitutivi non sono abbastanza

Prima di poter dare un’idea certa dei tempi di ripristino dovrà essere accertata l'entità del danno. Sono settanta, come dicevamo, i bus sostitutivi messi in campo per cercare di far fronte al disservizio. Ma non sembrano sufficienti a soddisfare le esigenze di tutti.

Commenti