Cronaca locale

Olbia, violento rogo alimentato dal maestrale: chiuso temporaneamente l'aeroporto

Il terminal, chiuso precauzionalmente per la scarsa visibilità dovuta alla densa coltre di fumo prodotta dall'incendio, è stato riaperto dopo circa un'ora e mezzo

Olbia, violento rogo alimentato dal maestrale: chiuso temporaneamente l'aeroporto

Ascolta ora: "Olbia, violento rogo alimentato dal maestrale: chiuso temporaneamente l'aeroporto"

Olbia, violento rogo alimentato dal maestrale: chiuso temporaneamente l'aeroporto

00:00 / 00:00
100 %

Prosegue l'allarme incendi in Sardegna, soprattutto a causa dei forti venti di maestrale che soffiano con grande intensità sull'Isola per il terzo giorno di fila: il violento rogo che si è sviluppato nelle vicinanze dell'aeroporto di Olbia, per via della densa coltre di fumo da esso sviluppatasi, ha costretto i responsabili del terminal gallurese a effettuare una chiusura temporanea.

Per il momento risultano tre i voli a cui è stato precauzionalmente vietato l'atterraggio all'aeroporto Olbia Costa Smeralda: in tutti i casi i velivoli sono stati dirottati allo scalo di Alghero-Fertilia "Riviera del Corallo" . Si tratta di un aereo della compagnia Lufthansa proveniente da Roma e di due aeromobili di Volotea. Le piste, non accessibili per via della scarsa visibilità dovuta al fumo nella direttrice sud di atterraggio degli aerei, sono rimaste interdette dagli addetti alla sicurezza per circa un'ora e mezza. Oltre ciò, ovviamente, altri voli stanno subendo progressivi ritardi tanto nelle fasi di partenza quanto in quelle di arrivo nello scalo gallurese.

Il rogo principale si è sviluppato nelle campagne della frazione di Enas (Olbia), ed è stato purtroppo alimentato dal forte vento di maestrale che spira su tutta la Gallura. Le operazioni di spegnimento sono state rese molto più complicate proprio a causa delle forti raffiche di vento: sul posto sono sopraggiunte numerose squadre a terra, tra vigili del fuoco, uomini della protezione civile, volontari e personale dell'agenzia regionale Forestas. Prezioso il supporto arrivato dal cielo, dato che hanno partecipato all'intervento anche un Canadair della protezione civile nazionale e due elicotteri della flotta regionale. Con l'obiettivo di agevolare il lavoro dei soccorritori è stato temporaneamente chiuso lo svincolo della Sassari-Olbia per la circonvallazione del centro gallurese.

Purtroppo l'incendio scoppiato nelle campagne di Olbia in località Enas non è l'unico. Un altro rogo particolarmente violento si è infatti sviluppato alla periferia di Berchiddeddu, sempre in provincia di Olbia: le fiamme si sono avvicinate in modo minaccioso alle case e alla strada statale 131 Dcn nella località sa Corroncedda. È stato necessario bloccare quindi l'accesso allo svincolo stradale per Olbia sulla circonvallazione della 131 dcn nei pressi di suddetta località . I Vigili del fuoco, intervenuti prontamente, hanno domato l'incendio, scongiurando il pericolo di evacuazione delle abitazioni nelle immediate vicinanze. La Protezione civile informa che la situazione al momento risulta sotto controllo: si stanno concludendo proprio in questi istanti le ultime operazioni di bonifica dell'area interessata dal rogo.

Commenti