Uccisa a fucilate, la cagnolina era la mascotte del centro commerciale, orrore in Sardegna

Dollarina aveva 12 anni, "Ci auguriamo che vengano svolte le dovute indagini affinché venga fatta giustizia ed il colpevole punito adeguatamente", si legge nella nota della Lidl di Olbia

Uccisa a fucilate, la cagnolina era la mascotte del centro commerciale, orrore in Sardegna
00:00 00:00

Orrore e sdegno in Sardegna per l'atroce morte di una cagnolina di 12 anni, uccisa a fucilate da uno sconosciuto la scorsa notte: Dollarina, così l'avevano ribattezzata le persone che l'accudivano con amore, era da tempo diventata la mascotte di un centro commerciale di Tempio, per cui quanto accaduto ha scosso l'intera comunità.

Stando a quanto riferito dalle autorità locali, che sono alla ricerca del responsabile o dei responsabili della barbarie, i fatti si sono verificati nel corso della notte tra martedì 26 e mercoledì 27 marzo. L'animale senza vita è stato rinvenuto a bordo strada, poco distante dal centro commerciale La Quercia, dove trascorreva le sue giornate ricevendo l'affetto e le carezze dei numerosi clienti che ogni giorno raggiungevano bar e negozi della frequentata zona e che l'avevano praticamente adottata.

Dollarina 2

Curata e assistita da un gruppo di volontarie, oltre che dai lavoratori della zona industriale di Tempio, i quali non le facevano mai mancare una coccola o un po' di cibo, la cagnolina aveva un carattere mite e pacifico. Un aspetto, questo, che lascia ancora più esterrefatti i tanti che si chiedono chi abbia potuto compiere un gesto così efferato e per quale motivo lo abbia fatto.

Dopo aver ricevuto una segnalazione la mattina del ritrovamento del corpo di Dollarina, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Tempio sono intervenuti nella zona nei pressi dei lotti della ex Zir Alta Gallura, dando avvio alle indagini. Stando a qualche indiscrezione filtrata nelle ultime ore, i militari avrebbero rinvenuto in loco del materiale che potrebbe risultare utile a risalire all'identità dei responsabili, cosa che in tanti si augurano possa accadere il prima possibile.

"Ieri pomeriggio nella zona industriale di Tempio Pausania si è consumato un atto di inumana ferocia a danno di una creatura inerme, una cagnolina di quartiere amata e benvoluta da tutti è stata ammazzata senza pietà a colpi di fucile", scrive in una nota la Lidl di Olbia. "Dollarina era di una bontà unica, tutti la conoscevano e si prendevano cura di lei. Era un punto fisso della comunità che oggi non si capacita di quanto successo. Si tratta di una fatto molto grave, chi ha commesso questo crimine gira ancora a piede libero e armato", prosegue il comunicato.

"Dollarina è morta sola, uccisa a sangue freddo da un soggetto con gravi problemi mentali. Ci auguriamo che vengano svolte le dovute indagini affinché venga fatta giustizia ed il colpevole punito adeguatamente. È un atto dovuto non solo per questo reato ma per l’incolumità dell’intera popolazione.

Tutto questo dovrebbe far riflettere. Ci sentiamo profondamente scossi per tanta cattiveria. Era una cagnolina tanto buona ed affettuosa con tutti. Ci domandiamo il perché di tanta crudeltà", conclude la nota.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica