Ponte del 2 giugno rovinato dal vortice ciclonico: temporali e calo delle temperature

Due ondate di maltempo interesseranno l'Italia tra il week-end e la settimana prossima culminando con la festa della Repubblica: temporali sparsi e deciso calo termico soprattutto al Centro-Sud. Valori al di sotto delle medie stagionali

Ponte del 2 giugno rovinato dal vortice ciclonico: temporali e calo termico

Siamo alle porte di giugno ma caldo e stabilità, a parte qualche fugace apparizione, non sono mai decollati in maniera definitiva. E così sarà anche nei prossimi giorni quando, addirittura, un vortice ciclonico colmo di aria fredda rovinerà il 2 giugno degli italiani a suon di temporali, acquazzoni ed un sensibile calo delle temperature.

Situazione attuale

Come mostrano le immagini del satellite, l'Italia appare quasi tutta libera da nubi ma non all'estremo Sud, dove tra Calabria e Sicilia è in atto un passaggio nuvoloso con piogge ed acquazzoni sparsi. Per il resto splende il sole e le temperature sono sopportabili ovunque, non c'è l'anticiclone africano motivo per cui le massime si mantengono in media con le medie del periodo e comprese tra 25° e 27°C con qualche grado in meno sulle zone costiere, dove il mare continuerà a rilasciare nell'atmosfera il fresco accumulato nel periodo invernale, mantenendo di fatto i valori massimi leggermente inferiori rispetto a quelli che si registreranno sulle zone interne.

Week-end instabile

Il bel tempo durerà poco: a parte venerdì con il sole protagonista da nord a sud, nella giornata di sabato un fronte freddo provocherà la formazione di un vortice ciclonico tra alto Tirreno e mar Ligure. Come dicono gli esperti, dal pomeriggio di sabato 29 sono previsti acquazzoni e temporali anche di forte intensità su tutto l'arco alpino per poi sconfinare fin verso le pianure circostanti dalla serata, in particolare in quelle di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Domenica 30 maggio, l'area di bassa pressione si muoverà ulteriormente verso est e verso Sud provocando precipitazioni su buona parte delle regioni centro-meridionali e sulla Sicilia. Attenzione perché, specialmente nella seconda parte di giornata, si verranno a creare le condizioni ideali per lo sviluppo di imponenti celle temporalesche in grado di scatenare grandinate in città come Roma e Napoli. Al Nord, invece, le condizioni meteo sono previste in miglioramento con maggiori spazi soleggiati su buona parte dei settori.

Ecco il vortice del 2 giugno: temporali e calo termico

Ma il maltempo del fine settimana non sarà che l'antipasto di qualcosa di più corposo che accadrà ad inizio settimana e culminerà proprio con la festa della Repubblica: correnti d'aria molto fredde dalla Scandinavia scenderanno verso sud in direzione dell'Italia e del Mediterraneo creando un profondo vortice di bassa pressione che darà luogo a piogge, temporali ed un consistente calo delle temperature da nord a sud. Al momento, la traiettoria della perturbazione è ancora incerta e potrebbe subire ulteriori cambiamenti ma dobbiamo aspettarci una fase climatica piuttosto movimentata,con il rischio anche di violenti temporali, specie al Centro-Sud, a causa dei contrasti tra correnti d'aria diametralmente opposte. Le temperature, massime e minime, subiranno una diminuzione portandosi al di sotto delle medie stagionali. Non c'è che dire, altro che estate: giugno inizierà con il "botto" ed un meteo decisamente fuori stagione.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti