Addio a don Mario Galbiati, fondatore di Radio Maria

Don Mario Galbiati, fondatore di Radio Maria e di Radio Mater, è morto ieri ad Albavilla. Era malato da tempo

Addio a don Mario Galbiati, fondatore di Radio Maria

Don Mario Galbiati, sacerdote della Chiesa ambrosiana e fondatore di Radio Maria e di Radio Mater, è morto ieri ad Albavilla in provincia di Como, all'età di 92 anni.

Galbiati, nato a Sant’Albino di Monza nel 1930, viene ordinato sacerdote il 28 giugno 1953 dal cardinale Ildefonso Schuster. L'anno seguente fonda la Pallacanestro Albavilla, di cui fu anche il primo allenatore, mentre nel 1966 diventa parroco di Arcellasco. È in questa occasione che decide di ristrutturare la casa parrocchiale, allestendo nel seminterrato una cappella che, poi, sarà la prima sede di Radio Maria che nasce ufficialmente il 20 febbraio 1983."Come pastore avevo il desiderio che ci fosse 'una voce cristiana nella casa' per raggiungere ogni anima", dirà don Galbiati. Una radio che, come lo stesso sacerdote ha avuto modo di ribadire in una recente intervista a Famiglia Cristiana"si mantiene con la generosità degli ascoltatori e la Provvidenza che spinge i cuori a donare". Radio Maria, infatti, per lungo tempo, non ebbe alcuna pubblicità e, anche quando qualche spot arrivò, don Galbiati non prese neppure un euro. Nel 1994, scomparsa la Dc, il sacerdote lombardo, che nel frattempo era stato estromesso da Radio Maria, decide di fondare Radio Mater. "Un temporale umano me la portò via. Venni estromesso. Si tentò una mediazione. Nulla da fare. L’allora segretario generale della Cei mi chiamò e mi disse: 'Se il tuo carisma è la radio, fondane un’altra'", racconta il sacerdote. La nuova radio nasce l'11 febbraio 1994, giorno in cui la Chiesa ricorda la prima apparizione della Madonna a Lourdes, un"segno provvidenziale e materno di Maria" per don Galbiati che, nel 2013, riesce finalmente a inaugurare ad Albavilla la nuova Casa di Maria. Qui ha sede non solo l'emittente radiofonica ma anche la Comunità di Maria e la cappellina. Ed è proprio dalla capellina che don Galbiati inaugura, per primo, la consuetudine di trasmettere in diretta radio la preghiera notturna.

Nel 2014 don Galbiati incontra Papa Francesco, il quale gli dice: “Coraggio, non lasciarti prendere dalle difficoltà e dalle sofferenze. Vai avanti e continua a fare il bene”. Nel 2019, per i 25 anni di Radio Mater, celebrati con un libro, riceve gli auguri di Papa Bergoglio e la visita dell’arcivescovo."Sento che il mio incontro con il Signore è vicino" aveva dichiarato recentemente don Galbiati che era malato da tempo e veniva sottoposto a dialisi da una ventina d'anni. La sua emittente lo ricorda così: "Il nostro caro don Mario ora ci precede in cielo. Lo accompagniamo nel suo viaggio con la nostra preghiera e lo salutiamo con le sue parole: coraggio e avanti".

Commenti