Come affrontare il segreto del primo amore

Nell'innamoramento bilaterale di regola i due amanti hanno vissuto due vite diverse, esperienze diverse, altri amori intensi, riusciti o dolorosi e tutto questo passato deve essere ricordato, rivissuto e rielaborato in modo che ciascuno possa conoscere l'altro nella sua diversità e comprenderlo, amarlo, accettare ciò che è ed è stato, e creare un progetto comune di vita. L'innamoramento bilaterale, non è solo scoperta ansiosa dell'altro, è anche rivelazione tremante di sé, delle proprie più intime esperienze, delle proprie debolezze, delle proprie paure. È mostrare la propria anima nuda, sapendo che puoi urtare chi ami, ma anche le sue confessioni feriscono.

La mia amata mi racconta la sua esperienza amorosa con il suo primo grande amore. L'ha conosciuto e se n'è innamorata adolescente.

Era il suo primo uomo. Vedo, con gli occhi di oggi, un amore che lei ha avuto allora, che ha plasmato la sua sessualità, la sua maturazione, che l'ha fatta diventare donna, che ha influenzato i suoi successivi amori. Mentre lei parla provo una violenta emozione perché l'amo e so che mi ama, ma quella esperienza non l'ha fatta con me, ma con un altro e provo tenerezza, gelosia, struggimento, dolore.

Ascoltando le sue parole le assorbo, le incorporo nel mio mondo e nel mio amore per lei. Ormai, pensando a lei, la vedrò anche così. Ciò che mi ha raccontato ha ormai influenzato il mio desiderio, il mio modo di guardarla e di amarla. Vivo in me lo stupore del suo primo amore e avrei voluto essere io al posto di quel ragazzo, io che l'amo e l'avrei amata anche allora dandole una felicità che l'altro non le ha dato, e avrei anche cambiato il corso della sua vita in meglio.

Ma è un gioco della memoria, un trucco perverso del tempo perché avvicino ciò che sento ora a ciò che lei ha provato allora. Ne nasce una gelosia distorta che devo superare e, infatti, la supero quando questa donna che abbraccio la vedo come la mia bambina. E vivo e incorporo tutto ciò che ha vissuto, perché è stata fatta così, come io l'amo ora, e non vorrei cambiasse.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.