Agrigento, preside annulla messa di Natale: "Rispetto per minoranze"

Bufera ad Agrigento per la scelta di una preside di annullare la messa natalizia. Salvini: "Vergogna, invierò presepe"

Niente crocifisso, niente presepe e - questa volta - anche niente messa di Natale. E così un'altra, l'ennesima scuola italiana finisce al centro delle polemiche. Spieghiamo. In Sicilia, ad Agrigento, la preside di un istituto ha deciso di annullare la tradizionale messa natalizia a scuola "per rispetto delle minoranze". C'è chi, facendo parte di altri credi religiosi ha apprezzato e chi, invece, essendo cristiani cattolici, non l'ha presa affatto bene, visto il nuovo attacco alla tradizione.

E infatti qualche genitore ha fatto gruppo ed è andata a protestare al Comune dove la capogruppo della Lega Nuccia Palermo parla di "censura" e "sottomissione", come riportato dall'Adnkronos.

Teatro della spinosa vicenda è l'istituto comprensivo di Agrigento-Centro, dove la dirigente scolastica Anna Gangarossa ha deciso di punto in bianco di festeggiare l'arrivo del Natale con alcune manifestazioni ed eventi alternativi rispetto al consueto precetto natalizio, in seguito ad una richiesta che sarebbe arrivata da un gruppo di famiglie appartenenti ad altre religioni.

Quindi la decisione di cancellare la messa e lo scoppio della polemica. Tutto parte da alcuni gruppi WhatsApp, dove diversi genitori hanno esternato il proprio malcontento. L'esponente locale del Carroccio, come registrato dall’agenzia stampa, ha dichiarato: "La preside ha sbagliato perché ha ceduto a una forma di ricatto su un estremismo, questa è una censura bella e buona, siamo alla sottomissione". E ha aggiunto: "Un gruppo di genitori si è vista privare di una tradizione sacrosanta che non nuoce a nessuno, se non a chi viene private dalle nostre radici. Questo non è un atto di insegnamento la preside dovrebbe imparare meglio il testo costituzionale".

Nuccia Palermo, infine, ha così chiosato: "Per me è un precedente molto molto grave, perché limitare la libertà altrui sulle tradizioni è scandaloso. Se cominciamo dalla scuola a cedere a un ricatto morale si arriverà presto a una sottomissione indecorosa, una vera censura. E io sono pronta a difenderla davanti a tutti. La scuola deve insegnare la libertà, il rispetto, mentre annullare un precetto natalizio è una forma di mancanza di rispetto".

La presidente, contattata dall'Agi, ha spiegato il perché della controversa scelta: "I genitori degli alunni e le associazioni mi stringono la mano per la scelta che ho fatto. Sono rispettosa del pluralismo e soprattutto sono una donna di legge, per questo devo attenermi alle norme che mi impongono di non impegnare ore curriculari al culto visto che la scuola deve essere laica e ci sono precise regole imposte dal ministero dell'Istruzione". La dirigente, inoltre, ha così continuato: "La mia è stata una decisione sofferta ma giusta, mi si accusava di impegnare ore del percorso scolastico in attività religiose, come è il precetto, e ciò non era possibile. Ho solo applicato la legge, dispiace essere attaccata da chi vuole strumentalizzare la vicenda per scopi politici".

Il commento di Salvini

Il segretario della Lega Matteo Salvini, venuto a conoscenza del caso, lo ha così duramente commentato: "Vergogna, incredibile vergogna". Dunque, il leader del Carroccio ha espresso solidarietà "a tutti i bimbi, agli insegnanti e ai genitori a cui viene negato il bello del Natale, nel nome di una inaccettabile sottomissione culturale e valoriale. Invierò personalmente un presepe a questa preside, che evidentemente ha fallito nella sua missione educativa".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Ven, 20/12/2019 - 14:57

In perfetto stile DEMOCRATICO rispettiamo le minoranze, giusto? c'è qualcosa che mi sfugge.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 20/12/2019 - 15:37

nessuna minoranza religiosa ha mai protestato, a scuola, per iniziative tese a celebrare Natale o Pasqua. sono solo le professoresse di sinistra ad essere fissate con queste idiozie

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 20/12/2019 - 15:37

Bergoglio è indifendibile.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 20/12/2019 - 15:49

Fa bene, il primo ad essere d'accordo ed esultare per l'iniziativa siede a San Pietro intento a pontificare ogni giorno sull'Acoglienza, la messa conta poco. Acògliamo.

utherpendragon

Ven, 20/12/2019 - 15:50

pur da ateo militante e ,più ancora, ostile a tutte le religioni, penso delirante appiattirsi sulle pretese delle minoranze a scapito della maggioranza. La preside , mi pare , ha un distorto concetto sia della democrazia sia dei valori tradizionali. Mi sembra non idonea alla sua funzione di educatrice

Gatto Giotto

Ven, 20/12/2019 - 15:51

La dirigente dovrebbe limitarsi a dirigere il traffico... sperando che non faccia danni anche lì.

27Adriano

Ven, 20/12/2019 - 15:54

Girala come vuoi, ma tu non rispetti gli Italiani.

Lucmar

Ven, 20/12/2019 - 15:54

Disgraziatamente, in questo modo disprezzate la maggioranza!

lorenzovan

Ven, 20/12/2019 - 15:55

bella notiza da prima pagina ..i 300 e passa arrestati per ndrangheta a

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 20/12/2019 - 15:55

Anche la Sicilia ormai a perso la dignità facendosi influenzare dalla sinistra ignorante.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/12/2019 - 15:55

...si chiama DEMOCRAZIA INVERTITA un paese laddove la minoranza(oltretutto culturalmente sganciata dal tessuto autoctono),la fa da padrone!Tanto per....

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Ven, 20/12/2019 - 15:58

Le minoranze in quanto tali , si adeguino al paese che le OSPITA, provate a fare il presepe a casa loro e vi sgozzano . E lo dico da NON credente.

aswini

Ven, 20/12/2019 - 16:00

l'imam del vaticano TACE e si chiede come mai cala l'8 per mille e le chiese sono semivuote

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 20/12/2019 - 16:03

Questo non è RISPETTARE,questa è SOTTOMISSIONE. Perché per accontentare gli islamici,LEI obbliga i cristiani a rinunciare alla loro tradizione,NON RISPETTANDOLI. Tradotto in soldoni,lei è un altro prototipo di komunista anti-italiani.

venco

Ven, 20/12/2019 - 16:04

Gran parte degli insegnanti fanno parte di certi club massonici, i massoni sono anticristiani e aperti a tutti i nemici della Chiesa

anfo

Ven, 20/12/2019 - 16:05

Meschina!

Venditore

Ven, 20/12/2019 - 16:05

Dov'è il problema? Nelle chiese si va a Messa e nelle scuole si va a studiare. Non si è mai visto che durante la Messa il celebrante approfitti per fare qualche ripasso di matematica ai cresimandi. Veramente non vedo dove sia il problema. Si celebra una messa fuori dagli orari scolastici e ci si ritrova in aula magna o in parrocchia a mangiare il panettone per farsi gli auguri. Semplice. E se ai musulmani non piace il panettone, pazienza.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 20/12/2019 - 16:05

La scuola non e' preposta ad insegnare la dottrina cattolica: se i genitori che si lamentano sono cosi' pii (cosa di cui dubito), portino la prole in parrocchia e la facciano educare su tali argomenti come meglio credono. Avendo vissuto per un po' anche in Francia mi viene da ridere al solo pensare che un gruppo di padri e madri francesi chiedano alla scuola di ospitare riti religiosi di qualunque fede. In Francia uno dei pilastri del senso di appartenenza alla nazione e' la scuola laica, che c'era anche in Italia prima del vergognoso Concordato.

laval

Ven, 20/12/2019 - 16:06

La simbologia fatta di amore, convivenza, di giustizia non trova d'accordo la preside di Agrigento e quindi tolga le feste e continui a lavorare. Contestando le feste deve lavorare a scuola, ma i bimbi sono d'accordo con lei?

hectorre

Ven, 20/12/2019 - 16:10

cgf.....quali minoranze???...gli islamici???....vai da loro e pretendi di eliminare qualsiasi festività, ricorrenza e immagine della loro religione, perché ledono la tua sensibilità....se torni(ne dubito), allora ne riparliamo...queste assurde decisioni di italioti offuscati da un’ideologia farlocca sono assurde!!...NESSUNO TOCCHI LE NOSTRE TRADIZIONI!!!!!....muore la nostra storia, la nostra memoria e offendiamo chi è morto per conquistare quel poco di libertà che oggi abbiamo!!!!!!...ora basta con questo buonismo da quattro soldi!!!!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 20/12/2019 - 16:10

Preside, ipocritamente corretta è perfettamente stalinista. A quando nella sua «scuola» al posto dell’ora di religione ci sarà l’ora di ateismo? Già che c’è a natale può anche fare un’atra cosa per rispettare le minoranze. Se ad Agrigento c’è un corso d’acqua, uno stagno o qualcosa del genere, butti dentro e li faccia annegare un bel po’ di allievi cattolici. Stalin lo faceva con i monaci ortodossi, gettandoli nelle acque gelide del Don.

pv

Ven, 20/12/2019 - 16:11

Incredibile: il salvino ateo e miscredente,capogruppo di comunisti padagni nel parlamento padagno di Chignolo, adoratore del Dio Po e della regina Todolinda, vuole imporci la messa di natale. Mai fatta una messa di natale in tutta la mia carriera scolastica. Non e' questione di minoranze ma di stato laico: ancora una volta il padagno e' lo zimbello di tutta l' Europa.

ettore10

Ven, 20/12/2019 - 16:14

Sottomettersi alle minoranze non è rispetto delle minoranze è invece manco rispetto a se stesso e delle sue tradizioni

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Ven, 20/12/2019 - 16:14

Ieri mattina, nel Comune dove vivo, è accaduto un fatto che mi ha reso felice: Le Scuole Materne hanno preparato i Canti di Natale per i bambini e la manifestazione, per mancanza di spazio, si è svolta in Chiesa Cattolica, con tanto di Gesù Cristo in Croce. Fra i bambini ce n'erano tre di colore e di fede Musulmana. Io mi sono commosso nel vedere loro e i propri genitori partecipare ai riti del Natale come tutti gli altri Italiani, senza chiedersi chi era quell'Uomo in Croce, accettando la nostra cultura religiosa senza abiurare la loro. A quei tre bambini e ai loro genitori, se potessi darei immediatamente la cittadinanza Italiana. Cordialità.

giolio

Ven, 20/12/2019 - 16:17

si può rispettare anche senza rinunciare .Ma la sicula non lo sà

batteintesta

Ven, 20/12/2019 - 16:18

Per i cervelli sinistrati Natale potrà pur essere diventata una vuota festa laica in cui si finge di volersi bene, si corre come dei matti per i vari regali e si pensa ad accontentare la pancia... Ma per i credenti è e rimane una festa religiosa, la festa che ci ricorda che Dio si è fatto come noi e siamo stati salvati e chiamati ad esistere PER SEMPRE.

ricktheram

Ven, 20/12/2019 - 16:19

la messa di natale a scuola avrebbe "tolto" agli alunni un'oretta di studio. Nulla più. Non avrebbe certo causato disastri all'interno dell'istituto o ritardi nel programma scolastico. In un momento come questo, questa decisione è l'ennesimo tentativo di annullare la tradizione a favore di minoranze. Allora se domani le minoranze volessero che tutti gli italiani smettessero di festeggiare il Natale in tutte le scuole? Basta frignacce comuniste.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 20/12/2019 - 16:23

Di solito in DEMOCRAZIA,la maggioranza vince.Se gli appartenenti ad altri ordini religiosi sono minoranze,a che titolo,LEI,fa imporre alle maggioranze la volontà delle minoranze? Siamo in DITTATURA? SI!

Calmapiatta

Ven, 20/12/2019 - 16:24

Pensano di essere all'avanguardia, invece sono solo ridicoli. Si vuol tenere la religione fuori della scuola? Mi può anche star bene, ma allora non accetto che le ragazze(ine) islamiche vadano ascuola con il velo.

Una-mattina-mi-...

Ven, 20/12/2019 - 16:27

DEMENZA PURA: MAI SAPUTO CHE IL PRESUNTO "RISPETTO DELLE MINORANZE" SIGNIFICASSE IRRIVERENZA, INDIFFERENZA E NONCURANZA DELLA MAGGIORANZA. LICENZIATELA!

scurzone

Ven, 20/12/2019 - 16:28

Le messe si fanno in chiesa non a scuola! A scuola si va per imparare! La maggioranza, fra l'altro, a messa non ci va! Quindi si rispetta la maggioranza non le minoranze!

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Ven, 20/12/2019 - 16:29

Probabilmente la preside sta creando un precedente per il dopo elezioni di gennaio, quando sarà evidente che il PD sarà minoranza e quindi invocherà che vengno riconosciute le sue istanze.

patrenius

Ven, 20/12/2019 - 16:29

Mi pare giusto: le minoranze vanno rispettate, le maggioranze invece si possono offendere. Se qualcuno che viene in Italia ( magari anche abusivamente!) si offende per la Messa deve fare una cosa sola: andarsene subito dal paese che è la radice della cristianità! Via,Via,Via.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 20/12/2019 - 16:30

Le maggioranze rispettano le minoranze. Ma le minoranze rispettano le maggioranze? Se non c'è reciprocità , allora è inutile il rispetto. E' solo un esercizio sterile. Il "buon esempio" non c'entra. O esiste reciprocità o altrimenti non se ne fa nulla.

maorichief

Ven, 20/12/2019 - 16:31

Preparatevi. La fine dell'occidente non è lontana. Faremo la fine del Kosovo.

aldoroma

Ven, 20/12/2019 - 16:31

Sottomessa

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 20/12/2019 - 16:34

Che schifezza di preside.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 20/12/2019 - 16:35

Allora non festeggi in alcun modo, e continui le regolari lezioni anche durante le festività, dal momento che il Natale è una festa esclusivamente religiosa!

michettone

Ven, 20/12/2019 - 16:35

GRAZIE AL GESUITA ARGENTINO, abbiamo i risultati di soggetti, messi in quei posti a guardia delle TRADIZIONI, USI, COSTUMI e RELIGIONE ITALIANI: questa preside è certamente amica, collega, parente di qualcuno che ama il promiscuo, l'inadatto, l'ateo, l'arte vauro-dipendente, insomma un'autentica comunista e figlia di comunisti, visto che degli ITALIANI non gliene importa alcunché!

Ritratto di Adespota

Adespota

Ven, 20/12/2019 - 16:35

Verrà il momento in cui le minoranze etnico-religiose diventeranno maggioranze. Molto saggio e previdente anticiparne gli effetti al fine di far capire a tutti come andremo a finire...

db1818

Ven, 20/12/2019 - 16:36

Vergognoso l'atto e quest'immobilismo !!! (dal punto di vista di un Ebreo)

Alessio2012

Ven, 20/12/2019 - 16:36

FANNO TUTTO COME VOGLIONO LORO.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 20/12/2019 - 16:36

Venditore Giustissimo! Allora niente vacanze a Natale e a Pasqua, se vogliamo essere coerenti col suo ragionamento!

Ritratto di tox-23

tox-23

Ven, 20/12/2019 - 16:37

La Chiesa non dice nulla quindi si presume sia d'accordo sul provvedimento. Contenti loro, contenti tutti. Ne riparleremo quando altri istituti si comporteranno allo stesso modo e a seguire ovunque, fino a che il Natale venga considerato una festa solo commerciale per non turbare le altre religioni. Il paradosso è che Salvini difende i valori cristiani ma allo stesso tempo è inviso alla Chiesa che invece è vicina alla sinistra (cantano bella ciao) favorevole all'accoglienza ma anche all'aborto e all'eutanasia. Un bel pasticcio, chi ne trae vantaggio sono solo le altre religioni. L'accoglienza pare si debba pagare a caro prezzo.

Brutio63

Ven, 20/12/2019 - 16:38

Dimissioni!!!

Brutio63

Ven, 20/12/2019 - 16:38

Non è buona nemmeno per fare la pulizia di quella scuola!!!

honhil

Ven, 20/12/2019 - 16:41

La preside non trova di meglio che cancellare la maggioranza, per portare rispetto alle minoranze. Questa è dittatura. Ma cosa non si fa per guadagnare le prime pagine dei giornali? Assodato che a Berlino i giudici ci sono, ci sarà un giudice ad Agrigento?

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 20/12/2019 - 16:41

Pilsudski Questo in francia. Si dà il caso però che noi siamo in ITALIA, dove ci dobbiamo sorbire anche il vaticano e la sua propaganda. Lei forse ignora che la sede centrale del Cattolicesimo non è più ad Avignone, ma a Roma. Quindi, dal momento che ci accolliamo tutti i danni procurati dal vaticano e dalle sue continue intromissioni nella nostra politica, mi sembra il minimo che questo ci porti anche qualche piccolo vantaggio, come un po' di giorni di feste in più.

arkangel72

Ven, 20/12/2019 - 16:45

quindi... eliminiamo anche la Storia dell'Arte Italiana da tutte le scuole perché ci sono troppe Madonne e Crocifissi! Eliminiamo tutte le croci dai nostri campanili... così nessuno si offende!!! Sono tutte scuse dei vetero comunisti atei, altro che rispetto per le minoranze.

bongide

Ven, 20/12/2019 - 16:47

Direi che la cosa giusta da fare sia proseguire in quest'opera di rispetto delle minoranze....Per il periodo che stiamo iniziando, preside e minoranze culturali, a scuola tutti i giorni. Per chi nega l'esistenza del Natale, non trovo giusto sfruttarne i periodi di vacanze!

dagoleo

Ven, 20/12/2019 - 16:47

italiani e cattolici ritirate tutti i bambini da quella scuola. lasciateci solo islamici e bambini di altre fedi così la preside sarà contenta ed avrà ottenuto quello che cercava.

MarioNanni

Ven, 20/12/2019 - 16:48

ecco assicurato il primo piano; le tante presidi e insegnanti che rispetteranno le tradizioni non verranno menzionate da nessuno. sicchè i disfattisti vanno avanti. tuttavia una cosa va detta dopo tante battaglie contro chi vuole cancellare le tradizioni religiose della Chiesa cattolica: che se le difenda Bergoglio. ascolta me, Salvini: fottitene anche tu.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Ven, 20/12/2019 - 16:49

La messa a scuola? Magari sono distratto, ma non ho mai sentito qualcosa del genere. Ai miei tempi c'era l'ora di religione, poi per la messa si andava in parrocchia, la scuola non organizzava niente.

trasparente

Ven, 20/12/2019 - 16:49

Incredibile episodio di razzismo contro gli italiani! Quando saremo una minoranza cosa facciamo?

dagoleo

Ven, 20/12/2019 - 16:50

se il Natale non centra nulla con le usanze religiose della minoranze, perchè devono festeggiarlo? perchè fare un Natale stravolto per loro? cosa centrano col Natale? se la Preside non ama il Natale perchè non crede, allora perchè a Natale non và regolarmente al lavoro ad insegnare ai bambini non cristiani?

Cheyenne

Ven, 20/12/2019 - 16:50

MA NESSUNO OBBLIGA I FEDELI DI ALTRE RELIGIONE AD ANDARE A MESSA. LA SCUOLA ITALIANA PURTROPPO E' IN MACERIE

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Ven, 20/12/2019 - 16:51

Importante è non offendere "l'altra" religione che quel signore a Roma definì, per pura ignoranza macroscopica, sorella. Quando terminerà il mandato, che sta oltraggiando ogni giorno ed in ogni luogo, allora se ne potrà ridiscutere.

detto-fra-noi

Ven, 20/12/2019 - 16:53

il popolo ormai è buono solo a indignarsi e basta. poi torna tutto come prima, in attesa della prossima uscita estemporane, per la quale si indignerà ancora.

Malacappa

Ven, 20/12/2019 - 16:54

E i genitori che fanno????si devono organizzare cacciare la preside e fare un bel presepio e se alle minoranze non va bene possono smammare e non ci mancheranno

Ritratto di truriddu3831

truriddu3831

Ven, 20/12/2019 - 16:56

se questi sono gli insegnanti del futuro vuol dire che l'ITALIA scomparirà come nazione,,, mi chiedo perché si sono fatte le guerre del 15(18 e la seconda,,, x diventare anti italiano

Ritratto di llull

llull

Ven, 20/12/2019 - 16:56

Una persona che non crede nel Natale (la ricorrenza della nascita di Gesù Cristo) per coerenza dovrebbe annullare anche le relative vacanze. Mi aspetterei, per coerenza, che questa preside il 25 Dicembre vada regolarmente al lavoro.

cgf

Ven, 20/12/2019 - 16:57

@hectorre Ven, 20/12/2019 - 16:10 13 parole, 91 caratteri compresa la punteggiatura, sebbene corto corto, non ha capito un tubo.

RolfSteiner

Ven, 20/12/2019 - 16:58

Sta comunista

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Ven, 20/12/2019 - 17:00

Cosa non si fa per un momento di "visibiitá". Dal nulla al nulla, in mezzo il nulla.

jaguar

Ven, 20/12/2019 - 17:03

Questo non è rispetto per le minoranze, è paura.

titina

Ven, 20/12/2019 - 17:04

Il prossimo anno la tipa porterà tutti in moschea. Il prossimo anno spero che quei genitori iscrivano i figli in altre scuole, tutti insieme.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 20/12/2019 - 17:05

lorenzovan, FORSE NON SAI LEGGERE, LA NOTIZIA DEGLI ARRESTI PER MAFIA, è STATA PUBBLICATA CON RISALTO IERI!

titina

Ven, 20/12/2019 - 17:06

xPilsudski. Guarda che la messa viene detta in chiesa chi vuole va e chi non vuole non va. Per quel giorno si entra più tardi a scuola.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/12/2019 - 17:07

@hectorre 16:10...Concordo!...Questi "collaborazionisti italiani",chissà se si rendono conto del disastro "ecologico" che stanno producendo!

ClioBer

Ven, 20/12/2019 - 17:08

A conferma che per non creare disagio agli stranieri, si maltrattano i nostri bambini e si calpestano, puree, le nostre tradizioni. Questa indegna italiana, andrebbe scacciata immediatamente da tutte le scuole della Repubblica. E se non lo fanno le autorità costituite, ci pensino i genitori. Di questi rivoltanti personaggi, nemici dichiarati degli italiani, non se ne può proprio più!!!

01Claude45

Ven, 20/12/2019 - 17:09

Le "minoranze" hanno già molte libertà di culto, quindi la "maggioranza" cattolica-cristiana DEVE POTER AVERE LA SUA DI LIBERTÀ. Preside molto discutibile per l'incarico che copre. Dovrebbe essere esautorata e ridotta a stato di bidella.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Ven, 20/12/2019 - 17:10

Mi piacerebbe domandare a quest'illustre preside se per caso le risulta che nei paesi dove prevale l'Islam (ma anche altri credi religiosi) per rispetto della minoranza cristiana si rinunci a riti e tradizioni propri di quelle religioni.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 20/12/2019 - 17:10

De.menza comunsita. Pe r rispettare le minoranze, sputano i nfaccia alle maggioranze. Faziosi po poco cervello? Entrambe le cose. Sono di sinistra, razzisti verso gl iitaliani, e razzisti della peggior specie fino a diventare traditori e rinnegati?

tersicore

Ven, 20/12/2019 - 17:11

E' una irriducibile conformista, che contribuisce con le altre zecche rosse, radical chic,e comici demenziali, a far retrocedere gli italiani, da fautori della civiltà occidentale, a popolo servile e sottomesso, pronto a genuflettersi di fronte all'ultimo arrivato. Nonché al Vaticano, dove pare annidarsi una sorta di relativismo religioso! E questa qua non ha speranze: come dice uno scrittore americano: "Un uomo abbattuto da un altro uomo può rialzarsi, ma un uomo abbattuto dal conformismo resta steso per sempre.

maxfan74

Ven, 20/12/2019 - 17:13

Noi rispettiamo le maggioranze, siano messi crocefissi in tutte le scuole, dite ai vostri figli cristiani di pregare in classe e farsi il segno della croce, portate in classe il presepe e dite cosa rappresenta per voi.

vince50

Ven, 20/12/2019 - 17:16

Falsa cosi come la moneta da 2,5€.Non si tratta affatto di rispetto verso le minoranze,ma piuttosto e palesemente mancanza di ogni qualsivoglia forma di rispetto verso la propria cultura e tradizioni.Trattasi di sinistro ideologico,i pretesti si raccontino ai sordi.

ex d.c.

Ven, 20/12/2019 - 17:18

Dovrebbe pensarci la Chiesa più di Salvini

flip

Ven, 20/12/2019 - 17:20

rispetti le minoranse o gli ignoranti peggio di te?

ennio78

Ven, 20/12/2019 - 17:24

Chi si indigna per la notizia forse non ha compreso che si parla della messa di Natale a scuola! Ma de quando la scuola è luogo di culto? Chi vuole la messa vada in chiesa. Discorso diverso e'il "festeggiare l'arrivo del Natale con alcune manifestazioni ed eventi alternativi". Questa invece e' una sciocchezza, a Natale o si festeggia il Natale o non si festeggia nulla con buona pace delle minoranze religiose.

pricar

Ven, 20/12/2019 - 17:26

Il biancovestito vaticano ed i suoi porporavestiti tirapiedi non hanno nulla da dire in proposito.... ovviamente

lorenzovan

Ven, 20/12/2019 - 17:27

bah..quanti commenti per un fait d'hiver insignificante..magari per l'arresto dei dranghettisti ci fossero cosi' tanti cpommenti...lolol..i bravi plagiati seguono la linea del loro direttore..ammuina ..ammuina..ammuina..dando importanza alle notizia futili e passando sotto gamba quelle ritenute dannose alla causa..bravissimi..continuatre cosi'....lololololol

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/12/2019 - 17:29

arkangel72 16:45....a nessun ateo ITALIANO,questo da fastidio!Da fastidio solo ai "catto-comunisti-accoglienti"(et similia)!

maxxena

Ven, 20/12/2019 - 17:30

con il velato appoggio di una parte oscurantista del governo , omuncoli e donnette escono allo scoperto come le lumache dopo la pioggia agitando la scure della laicità e dell'uguaglianza senza conoscerne il significato..se davvero fossero persone illuminate e progressiste, dovrebbero promuovere le manifestazioni religiose di TUTTE le professioni ;sarebbe un'occasione unica per far dialogare le persone creando un interscambio utile alle crescita dei ragazzi..dimenticavo.... non si può fare :ci sarebbe troppa cultura e poca ideologia (totalitaria).

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 20/12/2019 - 17:31

Rispetta le minoranze ma non le maggioranze. Un preside modello, non c'è che dire! Dovrebbe pensare alla reciprocità: se il presepio si può fare in una scuola per cattolici in Arabia, in Iran, Sudan.. Cambia mestiere, va là!

Luigi Farinelli

Ven, 20/12/2019 - 17:34

Le minoranze si rispettano anche evitando di addossare loro la colpa del vergognoso tentativo massonico e "progressista" di distruggere ogni riferimento ai pilastri della civiltà occidentale. Siamo all'ignoranza completa di cosa il Cristianesimo significhi per il progresso globale dell'INTERA umanità: abolendo la schiavitù, esaltando la dignità della persona umana col CONSEGUENTE sviluppo graduale del lavoro e, in tutti gli altri campi (dalla tecnica alle condizioni di vita generali). Non è il resto del mondo che ha insegnato cosa fare all'Europa ma è stato il contrario. Gli gnostici vogliono riprogettare l'uomo e agiscono screditando il Medioevo (con leggende nere ormai tutte sputtanate da storici moderni senza paura, alla faccia di quelli come Augias e gli altri da loggia). Questi presidi che si gonfiano quando si definiscono "laici" sono la quintessenza dell'ignoranza e della malafede. Se a qualcuno di altre comunità ciò non garba, se ne torni da dove è venuto.

donzaucker

Ven, 20/12/2019 - 17:38

La messa a scuola NON è tradizione, non lo è mai stata neanche quando ci andavo io 35 anni fa e non si capisce come lo sia diventata adesso. Inoltre andare a messa è sempre stata una colossale rottura di scatole e non credo che molti alunni saranno tristi se è stata cancellata.

Venditore

Ven, 20/12/2019 - 17:52

Scusi Wilegio, ma le vacanze non hanno nulla a che fare con il proprio credo religioso, perché sono soltanto dei meritati periodi di riposo del corpo e della mente tra una fatica e l'altra. Lei intende che se uno non va a Messa allora non merita il riposo? Sono due cose distinte, mi permetta. Io a Messa non ci vado da molto tempo, perché le prediche dei sacerdoti e i riti per lo più mi sembravano ridicoli, ma non ho tolto la possibilità di farlo ai miei figli, che peraltro a loro volta hanno smesso di frequentare per gli stessi motivi. Comunque rispetto la sua opinione in merito a quello che avevo scritto. Buon Natale e buon riposo.

leopard73

Ven, 20/12/2019 - 17:55

Poi questi personaggi esigono rispetto!! Una ciarlatana da rimuovere dalla professione...

maurizio50

Ven, 20/12/2019 - 18:00

Se vogliamo cambiare il Paese sarà necessaria una attenta opera di ricostruzione , morale prima ancora che ideologica. I pubblici dipendenti devono finire di comportarsi da Padri Eterni , ognuno nel loro orticello. Sarà necessaria un'opera rinnovatrice della qualità dei pubblici dipendenti. Quelli condizionati dalla loro personale ideologia,contrastante con la tradizione e la cultura nazionale, andranno messi a riposo, lontani dal pubblico impiego.Diversamente il Paese soccomberà nelle mani di pochi esaltati, diffusori di ideologie nemiche del Popolo Italiano!!!!

hectorre

Ven, 20/12/2019 - 18:04

cgf.....ho interpretato male quel che hai scritto...convinto fosse un commento a favore di questa decisione...”rispettiamo le minoranze, scelta ineccepibile, quindi non capisco perché tanta indignazione”...

baio57

Ven, 20/12/2019 - 18:05

@ lorenzocamion Dopo le centinaia di arrestati del Pd ,ogni tanto anche qualcuno di FDI .

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 20/12/2019 - 18:05

@donzaucker: sono perfettamente d'accordo con Lei. Tra l'altro in un periodo in cui e' proprio il CEO della chiesa cattolica a darsi assiduamente da fare per smantellare la sua religione arrivando persino a dichiarare simpatia per Martin Lutero, a baciare il Corano 24/7 e a sdoganare il sincretismo con la dea amazzonica Pachamama, non deve essere la direttrice della scuola di Agrigento o Salvini a mettere il naso nei rapporti che ogni italiano ha (o che non vuole avere) con il buon Dio. Sono affari privati di ciascuno. Si riscoprano le radici laiche dell'Italia risorgimentale (by the way, i nostri 600.000 morti della Prima Guerra Mondiale furono mandati all'altro mondo da pallottole "cattoliche ed apostoliche") e si butti il Concordato tra i rifiuti della Storia.

Alberico58

Ven, 20/12/2019 - 18:10

Per rispetto delle minoranze, niente messa. Allora, per rispetto della maggioranza, cara preside, dimettiti!!!

Ritratto di Trinky

Trinky

Ven, 20/12/2019 - 18:12

Se questa beota rispetta le minoranze allora lei e quelle minoranze devono andare a scuola anche durante le feste natalizie, visto che non le riconoscono.....

flip

Ven, 20/12/2019 - 18:13

preside! hai mai pensato si essere un cerebroleso con enorme mancanza di materia grigia o cerebrale?

ItaliaSvegliati

Ven, 20/12/2019 - 18:17

A quando l'annessione della sicilia alla Libia?

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 20/12/2019 - 18:18

non sono cristiano nè altro essendo ateo, ma questa sottomissione all' ISLAM dimostra lo squallidume comunista imperante complice il clero, provate a criticare e manifestare pubblicamente con scritte contro il corano o Mao-metto..in c@@o, e vedrete che effetto che fà???

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 20/12/2019 - 18:20

questa preside altro non rappresenta che la schifezza comunislamica italiota. Povera donna

NoMoreBllsht

Ven, 20/12/2019 - 18:20

Il vero CANCRO di questo paese è la sinistra. Penso che se si chiedesse a 100 mussulmani che vivono in Italia se la Messa e il presepe sono un problema, più di 90 risponderebbero sinceramente di no. Comunisti, cattocomunisti, sardine, centri sociali, lgbt e altre mer de varie sono i veri e soli nemici dell'Italia.

zadina

Ven, 20/12/2019 - 18:20

La preside della scuola di Agrigento che ha soppresso la messa natalizia per la gli alunni della scuola per rispettare le minoranze può avere ragione se la maggioranza degli alunni non è di fede cattolica religiosa, ma se la maggioranza è di fede cattolica religiosa dimostra di fare parte una schiera di persone catto COMUNISTE di mentalità sovietica leninista e stalinista e non conosce le regole della DEMOCRAZIA la maggioranza fa la legge, quelli che non sono di fede cattolica possono assentarsi dalla celebrazione della messa, nessuno li obbliga ad assistere alla funzione religiosa, se i loro genitori non sono contenti delle nostre tradizioni possono ritornare nei lo paesi di origine che nessuno li ha chiamati o invitati a venire nel nostro paese, e il clero cattolico Italiano non ha nulla da dire su situazioni simili?......

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 20/12/2019 - 18:20

Se iniziamo ad annullare le messe e poi magari mandiamo gli ispettori fiscali nelle scuole private cattoliche e poi vengono intraprese altre iniziative che portano via introiti alla chiesa temporale mi sa che il papa argentino farà un'inversione di rotta a 180° ed inizierà a dire che, in fondo, i migranti vanno accolti se ci sono le condizioni per farlo e non a prescindere. Del resto sono cose che ha già detto. Solo che dice tutto e il contrario di tutto per tenersi buoni tutti i finanziatori. Alla fine è sempre una questione di denari...

Giorgio5819

Ven, 20/12/2019 - 18:23

Vergognoso esemplare di ignorante comunista. Questi squallidi personaggi FUORI dalle scuole italiane !!

giovanni235

Ven, 20/12/2019 - 18:27

honhil C'è un giudice ad Agrigento,si chiama PATRONAGGIO.Se ti aspetti qualcosa da uno così……….. mettiti l'animo in pace.Fosse stato preside un certo Salvini a quest'ora sarebbe già nei guai!!!

GPTalamo

Ven, 20/12/2019 - 18:31

Sapete qual'e' il vero problema? Che dicendo di rispettare tutte le religioni, in realta' alla fine non ne rispettano neanche una. E i figli crescono atei e materialisti, dove tutto e' lecito per fare soldi, anche la prostituzione. E la droga e' un passatempo come un altro, perche' no, se non c'e' nessun Dio?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 20/12/2019 - 18:33

una minorata che rispetta le minoranze, poveraccia fai pena talmente sei squallida.

Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Ven, 20/12/2019 - 18:37

Ma la maggioranza non la rispetta proprio più nessuno ?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 20/12/2019 - 18:41

Ma a scuola sono tutti di sinistra?

Bruno Pamfili

Ven, 20/12/2019 - 18:45

La preside dovrebbe tener conto di due cose: 1) Ormai i cattolici sono una minoranza e quindi devono essere tutelati dalle prepotenze delle maggioranze; 2) non doveva togliere ore dalla didattica. Bastava che usasse quelle che vanno sotto il nome (anacronistico) di ore di religione (o come ora si chiamano grazie al politicaly correct).

174VAM

Ven, 20/12/2019 - 18:47

ma, nelle democrazie, non decide(VA) la maggioranza?

Santippe

Ven, 20/12/2019 - 18:48

Importante non rispettare le secolari tradizioni italiane, vero signora Anna Gangarossa?

INGVDI

Ven, 20/12/2019 - 18:50

Coerente con la deriva atea, relativista e nichilista di una società che sta suicidandosi.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Ven, 20/12/2019 - 18:52

La messa natalizia si faccia in chiesa, oppure si faccia a scuola, ma fuori dell'orario curriculare, in modo che vi partecipino bambini e genitori che lo desiderino e non sia un obbligo per tutti.

Korgek

Ven, 20/12/2019 - 18:53

Donzaucker, comunque come detto da qualcuno non è obbligatorio andarci, a mio avviso se l'hanno sempre fatta è perchè c'è partecipazione (mi ricordo che comunque la messa scolastica era più interessante di quella tradizionale della domenica). Se proprio volevano potevano dire che quest'anno non si fa per scarsa partecipazione passata, ma sembra che così non è. Comunque il mio pensiero in questo caso vale poco perchè non sono chiesofilo (e i preti, i preti di oggi, meno li sento, meglio è).

vale.1958

Ven, 20/12/2019 - 18:55

Un tra demente italiana. Avessi figli in quella scuola lì toglierei subito. Questi presidi rovinano i giovani.

newman

Ven, 20/12/2019 - 18:56

Sempre la stessa solfa: "Dobbiamo negare la nostra identitá culturale e religiosa 'per rispetto' verso coloro che hanno un'identitá diversa dalla nostra". Mi sá spiegare qualcuno la logica di questo ragionamento? Perché é "rispettoso" che io neghi la mia identitá perché altri ne hanno una diversa dalla mia? Allora siamo coerenti e facciamoci tutti mussulmani, o buddisti o altro, e assumiamo la loro identitá, cosí saremo tutt'uno con loro.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 20/12/2019 - 18:59

Ma non date retta alle loro giustificazioni. Primo, da quando in qua le minoranze comandano sulle maggioranze, secondo, potrebbe continuare a fare lezioni solo a quelli che non sono cattolici e niente feste natalizia, visto che sono un'altra religione e lei atea. Terzo, ormai lo fanno solo per provocare, non centra niente l'ateismo. Ma questi di sx soffrono di protagonismo? Vogliono sempre comparire?

Drprocton

Ven, 20/12/2019 - 19:02

Gli utili sono ovunque

Kucio

Ven, 20/12/2019 - 19:08

Che donna intelligente, meriterebbe una cattedra a Damasco così li rispetta totalmente le Loro usanze

paco51

Ven, 20/12/2019 - 19:08

bei tempi quando si iniziava la scuola con la preghiera .. per il Duce e per il Re ( che non se la meritava)

Robdx

Ven, 20/12/2019 - 19:10

Lorenzovan cosa c’entra con l’articolo,ti rendi conto dell’idiozia dei tuoi commenti o non ne sei consapevole?Immagino(visto il tuo livello) che ripeterai il su citato commento anche in altre notizie

Leonardo56

Ven, 20/12/2019 - 19:10

Se la scuola è laica e non si può rispettare il natale per non dispiacere altre religioni, io chiederei che il corpo docente, compresa la preside, sia di servizio anche durante tutte le festività di natale, pasqua, patroni ecc. I ragazzi che vogliono rispettare le loro tradizioni si assente ranno e porteranno la giustificazione e quelli delle altre religioni potranno tranquillamente usufruire della struttura scolastica.

ziobeppe1951

Ven, 20/12/2019 - 19:10

Non date dispiaceri a Don Bosco

timoty martin

Ven, 20/12/2019 - 19:11

Indegna di percepire stipendio dall'Italia. Ha dimenticato in quale paese vive? e le nostre tradizioni millenarie?

Marcolux

Ven, 20/12/2019 - 19:16

Schifosi comunisti sostenuti a quattro mani da Bergoglio!

Marcolux

Ven, 20/12/2019 - 19:17

Caro Bergoglio, meglio questa comunista filo islamica che il difensore della cristianità Salvini vero?

rossoarciere

Ven, 20/12/2019 - 19:20

quindi durante le vacanze deve stare normalmente al lavoro!!!!!!!!!!! troppo comodo sarebbe se le facesse visto che propugna la laicita' della scuola !!!!!!!!!

Ritratto di RedNet

RedNet

Ven, 20/12/2019 - 19:21

"Rispetto per minoranze" ASPETTA QUANDI GLI ITALIANI SONO IN MINORANZA CI SEPPELLISCONO VIVI. ALTRO CHE RISPETTO.

Masino

Ven, 20/12/2019 - 19:38

non vorrei che fossero le minoranze a non rispettare gli altri

vinnynewyork256

Ven, 20/12/2019 - 19:44

attenzione. Ogni civilità della storia si è crollato da dentro. Negli USA, grazie a Trump, il Nazionalismo vincerà sopra il socialismo della sinistra. Ma in Italia, ho molto paura che decisioni come questa, ridicola, masochista, e inutile come una manifestazione di bontà ci porterà presto alla proprio destruzione di 2,000 anni di storia, cultura.

Redfrank

Ven, 20/12/2019 - 19:48

DESTITUZIONE IMMEDIATA.........ma solo se non ci sono i rossi al governo.......povera scuola.......

ilrompiballe

Ven, 20/12/2019 - 19:52

Mandiamola subito in Parlamento, luogo nel quale il rispetto per le minoranze sembra diventato un optional. Comunque poteva semplicemente dire che la scuola non è un luogo di culto. Comunque osservo che se tutti quelli che si scandalizzano per il presepe negato o la messa negata andassero in chiesa, forse le chiese sarebbero più frequentate. Non si è cristiani solo quando fa comodo.

tonycar48

Ven, 20/12/2019 - 20:00

Il mondo dell’istruzione con quello della magistratura e dell’informazione sono i tre rami fondamentali su cui si strutturata l’okkupazione sessantottina e, a giudicare dai risultati, è stata una operazione perfettamente riuscita. Quello che la sinistra non è riuscita ad ottenere con il referendum del ‘48, con molta pazienza, l’ha ottenuto negli anni successivi ed ora controlla lo stato.

frapito

Ven, 20/12/2019 - 20:04

I "democratici riformisti" si preparano a diventare una "minoranza", e tengono a mettere in evidenza la loro stupidità superiore. Purtroppo sono fatti così e non esiste un rimedio. La stupidità è per sempre.

DRAGONI

Ven, 20/12/2019 - 20:04

NESSUNO OBBLIGA LE MINORANZE A PARTECIPARE ALLA MESSA.QESTA SIGNORA HA AVUTO UN ATTIMO DI NOTORIETA' NAZIONALE PER LA QUALE DOVREBBE AVERE UN 3 O UN EQUIVALENTE GIUDIZIO NON ESPRESSO CON UN VOTO COME VALUTAZIONE DA PARTE DI CHI NE DOVRAì VALUTARE LA PROFESSIONALITA' CON CUI ESERCITA LA SUA CARICA DI PRESIDE!

nunavut

Ven, 20/12/2019 - 20:04

@ Venditore 16:05 hai omesso che nelle chiese,oggigiorno,si canta bella ciao oltre che ascoltare la messa = invece che ripassare la matematica fa lezione di politica ai credenti e cresimandi.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 20/12/2019 - 20:14

Lorenzovan, fatti riparare, che sei più rotto di un disco rotto. E perciò c'hai rotto.

nunavut

Ven, 20/12/2019 - 20:18

@ lorenzovan 17:27 Cosa vuoi dire con il tuo fait d'hiver?? un fatto che succede d'inverno oppure volevi intendere un fait divers = un fatto senza alcuna rilevanza ??? fai attenzione non esporti troppo.

aleppiu

Ven, 20/12/2019 - 20:27

Mi piacerebbe sapere se il felpino faceva l’ora di religione a scuola.......io non l’ho mai fatta e non ho mai partecipato alle messe di Natale che sono false più delle banconote da 30 euro!

stefi84

Ven, 20/12/2019 - 20:31

Non si tratta di essere cristiani o meno, queste sono le nostre tradizioni. Fra l'altro qui da noi ci sono diversi munsulmani, ma nessuno ha protestato quando si è fatta la Messa, con tanto di canti natalizi e non. Erano lì anche loro, le donne con tanto di velo.

Divoll

Ven, 20/12/2019 - 20:32

Ma non rispetta la maggioranza, un grave caso di cecita' mentale, per non dire altro.

Divoll

Ven, 20/12/2019 - 20:36

Ai "gruppi di altre religioni" andrebbe ricordato con fermezza che si trovano in Italia, un paese di tradizione Cristiana. O rispettano le nostre usanze, o se ne tornano a casa loro. Del resto, come si fa a esigere rispetto se gli mostriamo di non rispettarci noi per primi? La dirigente scolastica andrebbe rimossa da un incarico di cui non e' all'altezza, ne' dal punto di vista culturale, ne' da quello etico e morale.

routier

Ven, 20/12/2019 - 20:49

C'é chi rispetta le "minoranze" ma ci sono anche (e sono tanti di più) che hanno in uggia i "minorati" politici e culturali.

bremen600

Ven, 20/12/2019 - 20:53

avanti che portate voti a Salvini.

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 20/12/2019 - 21:15

Da ateo penso che la decisione sia giusta mentre le motivazioni sono campate in aria. E' già aberrante che la scuola si faccia carico di istruire gli alunni sul come compiacere e mantenere i parassiti. Come scritto da qualcuno non si è mai visto un parassita, addobbato come a carnevale, interrompere una funzione per spiegare un teorema o qualche regola di sintassi italiana. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 20/12/2019 - 21:26

Ci Riprovoooo!!! Agrigentoooo!!! Li l'influenza araba c'è stata eccome per secoli, ed ecco i RISULTATI!!! Immaginatevi l'Italia fra una cinquantina d'anniii!!! AUGH.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 20/12/2019 - 21:27

Signor Preside a sud dello stivale,lei devi rispettare tutti,minoranze e maggioranze:se accontenta alcuni sicuramente fa scontenti altri. Lei dovrebbe invece emanare una direttiva in cui si invitano le scolaresche,se lo vogliono, di voler partecipare ai culti. Chi non vuole aderire è libero di farlo;lei facendo così salva capre e cavoli?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 20/12/2019 - 21:29

pv carissimo 16e11, quello del parlamento PADAGNO di Chignolo era un altro!! Ma tu sei tanto rimbambito da non ricordartelo!!! AUGH.

leos

Ven, 20/12/2019 - 21:35

La vita di Cristo non è nemmeno paragonabile a quella di Maometto, la vita di quest'ultimo non ha neanche cenni di santità, mi domando che cosa abbia visto al posto dell'Arcangelo Gabriele in quella grotta.

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Ven, 20/12/2019 - 21:45

Preside Anna Gangarossa: nomen foemina. Forse affascinata dal Procuratore Capo Patronaggio e/o dal Gip Vella? Il Grande Girgentino Luigi Pirandello ne scriverebbe commedie: "Così è (se a loro pare)" oppure "Il berretto (a serpenti) a sonagli" oppure "Questa sera la giustizia si recita a soggetto" oppure "uno vale uno e centomila" oppure...

ST6

Ven, 20/12/2019 - 21:46

La messa di natale a scuola??? Mao sentito prima. L'ora di religione, certamente per chi voleva farla, ma la messa in un istituto scolastico? Poi parlano dei talebani...

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 20/12/2019 - 21:50

Siamo in linea. Infatti siamo anche governati anche da una minoranza.

ST6

Ven, 20/12/2019 - 21:51

micheleciaramella2: bellissima testimonianza Michele. I canti di natale per i bimbi vanno benissimo. La messa a scuola no, perchè non è quello il luogo punto e basta. Salvini sempre più scemo e inutile.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 20/12/2019 - 21:56

Parla perché non sa cosa gli farebbero al paese loro, la squarterebbero e la lascerebbero marcire in strada.

Ritratto di Trinky

Trinky

Ven, 20/12/2019 - 22:10

lorenzovan......prepara le arance da portare in galera al tuo gruppo di onesti!

eccomicisono

Ven, 20/12/2019 - 22:37

Minorate spesso si accompagna a minoranze... si tratta solo di capire di cosa si stia parlando

Idrissecondo

Ven, 20/12/2019 - 22:38

In questo casi io farei l'unica cosa possibile: cancellare i miei figli da quella scuola ed iscriverli ad un'altra, costi quel che costi. Tutto il resto sono polemiche inutili. Lasciamo che quella scuola diventi una madrasa islamica al 100% E CHE LA PRESIDE si metta in testa un velo tutte le mattine prima di andare a scuola. Domanda: ma i presidi hanno queste facoltà decisionali? Non esiste un trattato tra Stato e Chiesa? Perchè a scuola dei miei nipoti (pubblica) fanno 2 ore a settimana di Religione che, immagino, sono previste dal programma didattico ministeriale

manson

Ven, 20/12/2019 - 22:39

Bravi inchinatevi si maomettani! Spero che le prime a doversi mettere il burka ed a essere infibulate siano le sinistre!

linogoli33

Ven, 20/12/2019 - 22:49

ma non rispettiamo la maggioranza. interpretano gli usi e consuetudini secondo la propria ideologia politica.

Zaraffo

Ven, 20/12/2019 - 23:00

Il Natale nasce come festa Cristiana, è come andare alla festa di compleanno di un amico e dare gli auguri al suo vicino di casa per rispettare chi non fa il compleanno quel giorno... Se la scuola è laica allora scuole aperte nelle feste Cristiane 25 26 dicembre compresi... A lavorare!!

adal46

Ven, 20/12/2019 - 23:02

Il suo nome è tutto un programma....

EdotToti

Ven, 20/12/2019 - 23:14

preside trasferisciti in un Paese islamico,non ti rimpiangeremo; queste sono azioni che ti fanno vergognare di essere italiano

Ritratto di Mona

Mona

Ven, 20/12/2019 - 23:17

Il cristianesimo accetta le altre religioni dunque, Signora Preside, perchè sopprimere la celebrazione di una religione che accetta l'universalità delle altre ?

MAURIZIOBIELLI

Ven, 20/12/2019 - 23:23

Ma la scuola non chiude per le vacanze di Natale ? Se lo Stato riconosce una festività religiosa è dovere della scuola rispettarla e spiegare agli alunni il significato della festa anche alle minoranze o a chi crede in altre religioni perchè imparino a rispettare le diversità e ad accettare le regole e le leggi del Paese in cui sono venuti a vivere. Gli ebrei festeggiano il sabato ma non contestano la domenica, i mussulmani festeggiano il ramadan ma nessuno impone loro di mangiare il maiale. Se la maggioranza degli alunni vuole fare il presepe e cantare le canzoni natalizie se uno si sente offeso nella sua sensibilità (?) o viene istruito a partecipare con i compagni di scuola oppure va inserito in un percorso alternativo, come per l'ora di religione, non è obbligatoria e quindi può andare in palestra o in biblioteca. La scuola deve formare alla democrazia, alla tolleranza, al rispetto reciproco e non al sopruso, alla prevaricazione, all'abuso.

rokko

Ven, 20/12/2019 - 23:33

Nelle scuole che frequentano i miei figli, i miei nipoti, tutti quelli che conosco, nonché le scuole che frequentavo io quando ero piccolo (tra l'altro, le elementari fatte presso delle suore), non ho mai visto celebrare una messa, né fare il presepe. Ma di che stiamo parlando?

killkoms

Ven, 20/12/2019 - 23:36

salvare le minoranze asservendosi?

steacanessa

Sab, 21/12/2019 - 00:15

Riprovo. Una sciagurata sinistra in posizione di responsabilità non può che fare danni.

apostrofo

Sab, 21/12/2019 - 01:07

Quale democrazia pretende che le minoranze debbano comandare sulle maggioranze e annullarne tradizioni, leggi e protocolli ? Quella comunista. Le dittature sono sempre scaturite da minoranze. Impedire a chiunque la libertà religiosa, cosa che gli italiani non fanno, è cosa molto grave e il Papa, da capo della Cristianità, dovrebbe intervenire su queste sopravvenute questioni italiane. Su queste si.

vittoria1973

Sab, 21/12/2019 - 05:40

Non mi meraviglio più, nemmeno di Bergoglio che non interviene. Nella mia scuola, da quando un collega ha diffuso la notizia che sono di destra, l'élite della dirigenza mi ha emarginato. Eppure mai, dico mai, ho lasciato trapelare le mie idee dal momento che insegno Storia alle superiori e ho un sacrosanto rispetto dei miei alunni. Forse ho sbagliato, vista la deriva sinistra che sta ammorbando la scuola italiana. Forse dovrei "lavorare sotto", come fanno i miei colleghi comunistazzi, ma più astutamente...

gianf54

Sab, 21/12/2019 - 06:36

Forse non si è detto che questa scuola, in pieno centro di Agrigento (viale della vittoria), è frequentata da gran parte dei figli degli extracomunitari presenti ad Agrigento. Dunque: atei, o islamici? Questa signora come è diventata preside? Che messaggio sta inviando agli alunni e alla comunità degli Agrigentini? Cosa dice il rappresentante provinciale dell'ANP, convinto cattolico, Preside di un'altra scuola agrigentina?

momomomo

Sab, 21/12/2019 - 07:24

Le MAGGIORANZE DEVONO RISPETTARE LE MINORANZE che RISPETTANO LE MAGGIORANZE!!! Trattasi di un concetto che docrebbe essere anche alla portata di mano di un preside scolastico....

Fransino

Sab, 21/12/2019 - 07:39

Le minoranze dovrebbero rispettare dove vanno a vivere!!!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 21/12/2019 - 08:18

se vuole rispettare gli italiani,dia le dimissione a seduta stante!!

anna.53

Sab, 21/12/2019 - 08:23

Da imperfetta laica credente non pagante 8 per mille alle solite maggioranze, mi pare che, analogamente a quando in occasione del Ramadan molti si adoperano per darne il rilievo giusto a coloro che lo praticano, anche in una scuola laica si possa lasciare spazio a genitori e loro bimbi che liberamente concordano e parteciperanno a una messa natalizia. Canti e feste anche della tradizione "nella attività curricular burocratica" , possono invece a buon diritto spazio senza per questo andare contro alla integrazione. Per finire , sono già tre gli egiziani di qual religione non mi interessa, che mi augurano "buon Natale" col sorriso in questo periodo, lo dico a questi burocrati del politicamente corretto!

babilonia

Sab, 21/12/2019 - 10:02

Sicuramente anche in Egitto (tanto per citare un paese musulmano), aboliranno a breve i sermoni che i vari imam di turno recitano nelle moschee, questo per rispettare i credenti di altre religioni presenti nel paese. La balorda preside agrigentina merita solo una parola di commento: VERGOGNA!!!

lee

Sab, 21/12/2019 - 10:08

Cara D.ssa Anna Gangarossa, così facendo non stiamo rispettando i Ns valori universalmente riconosciuti, e, non stiamo rispettando le minoranze ma ci stiamo piegando alle minoranze. Con Rispetto Auguri di Buon Natale anche a Lei.

ruggerobarretti

Sab, 21/12/2019 - 10:11

Dalle tue parti rokko non lo so', anche perché non so' quali sono. dalle mie , in Umbria invece si è sempre fatto ed in linea di massima si seguita a fare senza tanti problemi. Ecco di cosa stiamo parlando!!!!

buonaparte

Sab, 21/12/2019 - 18:33

SICCOME è UNA FESTA CRISTIANA CHI NON è CRISTIANO E CREDENTE NON LA FACCIA E VADA TRANQUILLAMENTE AL LAVORO CON STIPENDIO NORMALE. MENO IPOCRISIA .. SI VUOL STARE A CASA A FESTEGGIARE . MA FESTEGGIARE COSA SE NON SI CREDE? .. SI VADA A FARE LAVORI SOCIALMENTE UTILI IL 25 IL 26 IL 6 GENNAIO E ECC... QUESTI SONO COME CHI PER SALTARE IL MILITARE SI DICHIARAVANO OBBIETTORI DI COSCIENZA E POI ANDAVANO A FARSI LA LICENZA DI CACCIA E NON GLIELA CONSEGNAVANO GIUSTAMENTE .