Allarme incendi: centinaia di roghi da Nord a Sud. Arrestato 60enne per il rogo mortale di Avellino

Lunedì 155 boschi in fiamme in tutta Italia: la Campania è la regione più colpita. Brucia il Carso: chiusa fino alle 12.35 la linea ferroviaria Venezia-Trieste

Allarme incendi: centinaia di roghi da Nord a Sud. Arrestato 60enne per il rogo mortale di Avellino

Come purtroppo avviene ogni anno d'estate imperversano gli incendi su tutta la Penisola, complici il caldo e la siccità. Ma soprattutto la scellerata opera dei piromani. Solo ieri, secondo i dati resi noti dal Corpo forestale dello Stato, i boschi dati alle fiamme sono stati 155, mentre al numero telefonico di emergenza ambientale (1515) sono arrivate più di settecento segnalazioni. Il maggior numero di incendi si registra in Campania, dove sono divampati 32 roghi e proprio in uno di questi incendi ha perso la vita l’operaio in servizio presso la Sma (Società ambientale regionale), Michele Ciglione di 57 anni, originario di Quarto (Na). Le fiamme hanno assediato anche la Calabria, dove sono stati registrati 27 incendi, seguono la Basilicata con 18, la Toscana con 12 e il Lazio con 11.

Treni, le fiamme bloccano la linea Venezia-Trieste

E' stato riaperto alle 12.35 (era stato chiuso all'1.30 della scorsa notte) il traffico ferroviario sulla linea Venezia-Trieste sospeso nella tratta tra Monfalcone e Trieste a seguito del vasto incendio incendio divampato nella zona di Sistiana (Trieste) vicino ai binari. In totale sono stati cancellati 33 treni regionali, un intercity (Trieste-Roma) e quattro a media e lunga percorrenza. Anche parte dell’autostrada A4 è stata chiusa in
direzione di Venezia da Sistiana allo svincolo per il raccordo di Monfalcone.

Liguria, brucia Levanto

Si è esteso ed ha un fronte di 1500 metri l’incendio che dalla notte scorsa sta distruggendo macchia mediterranea e pineta sul monte Bardellone a Levanto.

Codacons: lo Stato sia parte civile contro i piromani

Lo Stato, le Regioni e gli enti locali si devono costituire parte civile contro i piromani nei vari processi avviati dinanzi ai tribunali di tutto il Paese: lo chiede il Codacons, alla luce delle devastazioni arrecate al patrimonio paesaggistico e ambientale dagli incendi provocati dalla mano dell’uomo. Una vera e propria emergenza nazionale per il presidente dell’associazione dei consumatori, Carlo Rienzi, di fronte alla quale serve un’azione decisa di Stato ed enti locali "non solo in rappresentanza delle istituzioni ma anche per conto del territorio da loro amministrato e dei cittadini residenti, evidentemente danneggiati dall’opera dei criminali piromani".

Arrestato il responsabile del rogo che ha ucciso un operaio ad Avellino

È stato arrestato il presunto responsabile del rogo che ieri ha ucciso un operaio tra le province di Avellino e Napoli. Si tratta di un sessantenne originario di Nola, è un autotrasportatore: l’ipotesi di reato è omicidio colposo e incendio boschivo colposo.

Commenti