Un incidente per Uccio De Santis: l'auto si ribalta prima dello show

Il noto personaggio televisivo ha pubblicato un post su Facebook: "Ringrazio il Signore che mi vuole ancora in vita"

Un incidente che gli sarebbe costato caro, ma fortunatamente sta bene, Uccio De Santis. Il comico barese è stato coinvolto, ieri pomeriggio "alle 16,51", in un incidente stradale.

A darne notizia è stato lui stesso che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un selfie, presumibilmente, in ospedale e una foto della sua automobile andata completamente distrutta dopo essersi ribaltata su se stessa. "Certo vedendo la macchina mi risulta strano essere qui a scrivere" commenta il comico barese ai suoi fan e aggiunge: "ringrazio il Signore che mi vuole ancora in vita, ringrazio tutti voi che mi volete bene".

L'incidente è avvenuto sulla strada provinciale che collega Bari a Bitritto all'altezza dello stadio San Nicola del capoluogo pugliese. L'auto sulla quale viaggiava il comico si è scontrata con un'altra automobile. Subito sono giunti sul posto i sanitari del 118 che hanno trasportato Uccio De Santis, all'anagrafe Gennaro De Santis, al policlinico di Bari per le cure del caso. Nulla di grave anche per chi era a bordo dell'altro mezzo.

"In tanti mi avete scritto preoccupati per l’incidente che ho avuto" ha esordito l'attore 55enne che si è anche scusato con "il pubblico che mi aspettava al 'Panfilo' di Vasto Marina (in provincia di Chieti) e a tutti gli amici di Trani che avrei dovuto raggiungere dopo la mezzanotte". Erano due, infatti, gli appuntamenti nella notte di San Silvestro per il noto personaggio televisivo, e non solo in Puglia. "Ne avrò per un po’ - conclude De Santis con una fascia verde intorno alla spalla e il volto stanco - ma sono strafelice di poterlo raccontare".

L'attore ha conosciuto il successo grazie a "Mudù", una serie televisiva ideata da lui nel 2001 e andata in onda sul canale "Telenorba", in cui racconta, insieme ad altri attori, alcune barzellette in piccoli cortometraggi. Nel cast vi erano anche la nota attrice Bianca Guaccero, Umberto Sardella, Antonella Genga, Mariolina De Fano, Emanuele Tartanone e altri comici pugliesi.

Poi nel 2004 ha una piccola parte nel film di Carlo Vanzina "Le barzellette" al fianco di Carlo Buccirosso e Giuseppe De Rosa e nel 2005 appare nella fiction Il giudice Mastrangelo con Diego Abatantuono e Amanda Sandrelli.

Fortunatamente le avventure cinematografiche non finiranno qui. Due giorni fa, infatti, Uccio De Santis, sempre sulla sua pagina Facebook, ha scritto "Ultimi ciak del 2019, abbiamo passato questo 30 dicembre sul set di 'Mudù', grazie a tutti, ancora qualche settimana di riprese nel 2020 e poi andremo in onda con uno straordinario "MUDÙ 9".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Zingarettibacia...

Mer, 01/01/2020 - 12:45

Ciao Uccio, grazie a Dio sei vivo! Riprenditi presto. Un augurio di pronta guarigione, la Puglia ti aspetta.

GINO_59

Mer, 01/01/2020 - 12:56

Auguri di pronta guarigione e buon anno.

edo1969

Mer, 01/01/2020 - 18:03

Auguri di pronta guarigione ma chi ***** sarebbe

Michele Calò

Mer, 01/01/2020 - 19:08

L'importante è raccontarlo da vivi. Auguri al simpatico attore!

Ritratto di Arminius

Arminius

Mer, 01/01/2020 - 21:33

L'auto si ribalta, l'auto si scontra... La colpa non è mai di chi sta al volante ma solo dell'auto cattivona che prende le sue iniziative in modo spontaneo. Potete riscrivere l'articolo raccontando come fa una automobile a ridursi così andando a 50 all'ora? Io non penso all'integrità del guidatore, me dei trasportati e di tutte le altre vittime incolpevoli che vengono coinvolte nell'incidente. Non basta levare la patente, ma si deve condannare l'incosciente a usare la sola bicicletta specialmente nel periodo invernale. Così per la legge del contrappasso capirà com'è bello andare a 50 all'ora comodamente e al calduccio.

adal46

Gio, 02/01/2020 - 08:27

Auguri Uccio.