"A ottobre salta tutto per aria... E non sarà per il coronavirus"

Matteo Bassetti ammette di non temere la seconda ondata. Ma il pericolo arriva dal flusso di persone negli ospedali

Altro che seconda ondata di coronavirus. Il vero pericolo che si profila all’orizzonte per il sistema sanitario nazionale è rappresentato dalla psicosi della malattia. A sostenerlo in una intervista a Radio Radio è Matteo Bassetti, direttore della Clinica malattie infettive dell’Ospedale San Martino di Genova. Il professore negli ultimi tempi è stato additato di "negazionismo", termine usato per indicare chi sulla questione Covid-19 si mostra più cauto rispetto alla massa di scienziati ed esperti vari che, invece, prevedono scenari foschi per il prossimo futuro. Ma questo è un appellativo che Bassetti proprio non digerisce. "A chi come me dall’inizio è stato ottimista hanno detto che sono banalizzante, che sono negazionista, mi hanno insultato. Francamente mi sono stufato, che facciano quello che ritengono opportuno, poi vedranno le conseguenze di questo modo di fare informazione a ottobre e novembre", ha spiegato il professore.

Il punto, ha sottolineato Bassetti, è la paura che oggi si sta trasmettendo agli italiani. Paura che in autunno potrebbe trasformarsi in una vera e propria psicosi generale che potrebbe provocare danni al sistema sanitario. Il problema, secondo la previsione dell’infettivologo, sarà che "al primo starnuto, o al primo colpo di tosse, il nostro sistema sanitario salterà per aria per colpa di chi ha terrorizzato il popolo. Se continuiamo a dire "Ti viene il Covid, sei fritto e muori", sa cosa succede? Che il primo a cui viene uno starnuto, o 37,2 di temperatura, corre al pronto soccorso. Questo vorrà dire per noi saltar per aria".

Bassetti, però, cerca di mostrarsi ottimista e puntualizza che ad oggi il sistema sta funzionando. A dimostrazione di ciò vi è il fatto di riuscire a trovare tanti positivi. "Sappiamo fare tanti tamponi, sappiamo intercettare. Quindi dobbiamo "gioire" dei positivi e non, invece, dire che tutto va male”, ha affermato l’esperto. Quest’ultimo ha poi criticato l’informazione che per un periodo "si è concentrata unicamente sui morti, quando erano tanti da poter terrorizzare la gente. Ieri è stato il giorno più basso dall’inizio dell’epidemia, perché due morti in un giorno in tutta Italia non c’erano mai stati, e nessuno l’ha nominato".

Seppur la situazione oggi risulti migliore rispetto a marzo e ad aprile non bisogna rilassarsi. Bassetti, infatti, ammette che "questo periodo avremmo dovuto utilizzarlo per dire: abbiamo lavorato bene, abbiamo la capacità di fare i tamponi, gli ospedali sono attrezzati. Questa è una malattia che all’inizio ha fatto malissimo, perché aveva dei numeri impressionanti, ma oggi il sistema è preparato, la malattia fa meno male, morde mano di quanto mordesse prima, per cui mettete in pratica le misure – la mascherina, il distanziamento, il lavaggio delle mani -, ma attenzione perché se verrete colpiti potrete anche stare a casa vostra, ed essere gestiti da un sistema che funziona".

Il professore, quindi, ha invitato tutti a prestare maggiore attenzione alle parole che si usano per raccontare la situazione legata al coronavirus perché se "continuiamo a dire alla gente: "Morirete tutti di Covid-19, siamo pieni di contagiati, l’Italia è un Paese dove non funziona niente e non sappiamo fare nulla". Il problema non sarà la seconda ondata, il problema sarà l’iper-afflusso di persone poco sintomatiche o con nessun problema, ai pronto soccorso".

Sulla sintomatologia del Covid, Bassetti ha spiegato che "c’è ancora qualche caso grave sporadicissimo, ma ormai è diventata veramente molto simile a una forma influenzale. Quando arriveremo a ottobre-novembre-dicembre avremo centinaia di migliaia contemporaneamente con questi sintomi". A quel punto il rischio che salti in aria il sistema esiste "perché tutti saranno terrorizzati da questo virus".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 12/08/2020 - 10:18

Sempre sostenuto che il TERRORISMO,profondamente sparso dai MEDIA e dal "governo",si è tradotto in un disastro epocale,con danni prima TERAPEUTICI(all'inizio il "caos"),economici,e psicologici,che andremo a vivere nei prossimi mesi,nei prossimi anni. Basta andare in Svizzera,per rendersi conto della differenza,del clima di NON TERRORE in cui vive,lavora la gente!! Il sapere,l'essere convinti,che questo TERRORE sia stato il disegno,la scusa,per ritardare delle elezioni,per manovrare delle "mandrie di mucche con campanaccio al collo",verso scenari apocalittici da "1984",manovrati da questo "governo"(voluto dagli "italiani"),manovrato da "Big Pharma",è a dir poco sconcertante ed avvilente!

jaguar

Mer, 12/08/2020 - 10:41

Infatti non sarà per il covid ma per chi resterà senza lavoro.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 12/08/2020 - 10:49

Chissà come le ha prese il premier Conte con i deputati che sostengono il suo governo queste oneste dichiarazioni? Sul terrorismo circa le future ondate di Covid-19 hanno programmato una loro lunga permanenza al governo e in parlamento. Faranno in tutta fretta una legge che commini la pena di morte ai “negazionisti” del Covid-19?

ST6

Mer, 12/08/2020 - 10:59

Il dottore stava tutti i santi giorni in tv: se voleva ridimensionare il Covid, bastava facesse per primo lui meno la primadonna. FATTI

Ilsabbatico

Mer, 12/08/2020 - 11:04

Concordo in pieno con Bassetti.... Stanno terrorizzando, e vedrete che l'attenzione la sposteranno sui giovani....

carpa1

Mer, 12/08/2020 - 11:25

Il punto èche ci "danno i numeri" che vogliono per poterci far credere ciò che non è vero. Che senso ha comunicare quanti positivi in più in un giorno (un andamento degno di tale definizione si determina tenendo conto di un arco temporale "congruo" e non dando origine ad uno schizofrenico dente di sega!) se poi non si tiene conto del rapporto "positivi vs test effettuati"? Ma chi vi crede più, giornalisti da strapazzo che spesso non utilizzate neppure utilizzare le terminologie corrette confondendo altezza con altitudine o quota, oppure a dire che l'Everest è alto 8.000 Km o la fossa delle Marianne profonda 10.000 Km. Un velo pietoso sui politici preoccupati per i nostri fratelli "libici" di Beirut. La confusione regna ormai maggiormente proprio tra chi dovrebbe correttamente informare la popolazione.

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Mer, 12/08/2020 - 11:48

Grande Bassetti! Pericolo non ce n'è, come affermano anche Trump e Bolsonaro. Si tratta di una manovra dei comunisti staliniani che cercano, con questo virus inventato, di mantenere il loro subdolo potere. Per fortuna uno scienziato famoso in tutto il suo condominio ci illumina con la sua verità assoluta e incontrovertibile. Grazie ancora, Bassetti.

bernardo47

Mer, 12/08/2020 - 11:57

Quando serve bisogna lavorare...,..

Cosean

Mer, 12/08/2020 - 11:58

La Psicosi del Coronavirus, non dipende dal Coronavirus!?! Come dire che la crisi del 2008 non era dipesa dalla Lehman Brothers ma dalla psicosi provocata dalla Lehman Brothers.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 12/08/2020 - 12:10

Ancora oggi noto che la gente in macchina da sola usa la mascherina,per non parlare dei giovani,così plagiati dal pensiero unico,che li vedi in giro bardati come se la paura impartita dai media fosse diventata per loro una moda o una routine.

Veterano

Mer, 12/08/2020 - 12:21

Caro professionale della medicina, non usare mai la espressione "salta tutto per aria" è soltanto alarmismo di basso livello.

divenire

Mer, 12/08/2020 - 12:24

Basta allarmismo inutile e privo di fondamento, la gente è spaventata. Per fortuna che c'è Il Giornale che con questi titoli rasserena gli animi. Sembra un titolo che anticipa una nuova Beirut.

Malacappa

Mer, 12/08/2020 - 12:35

Non e'il covid il maggior problema,il problema gravissimo e'l'invasione se non fermiamo quella siamo fritti

Ilsabbatico

Mer, 12/08/2020 - 12:43

Giùalnord 12:10 ....io penso , che l'attenzione del virus e del pensiero unico stranamente si sposterà sui giovani. Un po' in tutto il mondo e da settembre/ottobre...

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 12/08/2020 - 13:17

etaducsum Mar, 11/08/2020 - 19:06 Lo credo anch'io,purtroppo,allo scopo di rinchiuderci di nuovo...

Cosean

Mer, 12/08/2020 - 13:21

Malacappa Mer, 12/08/2020 - 12:35 Non è il covid il maggior problema! E' l'invasione degli immigrati che possono portare il Covid. Hahaha. Sono sicuro che tu fai parte di quelli che dicono che non importa se i politici rubano, l'importante è che siano competenti.

Malacappa

Mer, 12/08/2020 - 14:24

Cosean 13:21 io non ho detto che possono portare il covid(anche se dalle ultime notizie e'cosi)io ho detto che dobbiamo fermare questa invasione,articolo 52 costituzione italiana LA DIFESA DELLA PATRIA E'SACRO DOVERE DEL CITTADINO.Poi cosa c'entra che i politici rubano ho forse parlato di politica????

Junger

Mer, 12/08/2020 - 14:35

La paura alimentata quotidianamente dai media del regime ha fatto già crollare la domanda di beni e servizi per cui pochissimi italiani intendono comprare auto, cucine o divani: automotive -50 per cento negli ultimi due mesi. E il comparto auto da solo fa il 30 per cento del pil.

Cosean

Mer, 12/08/2020 - 14:52

Malacappa Mer, 12/08/2020 - 14:24 Quindi sei d'accordo che se si tratta di un invasione come tu dici, dovrebbe intervenire l'esercito e il Ministro della Difesa vero? Sono contento allora che la pensi come me per l'abuso di potere che ha esercitato Salvini. Le due cose non possono stare insieme! Giustissimo processarlo! Credevo che parlavi del Covid! Non della difesa dei confini

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 12/08/2020 - 15:04

Ilsabbatico Mer, 12/08/2020 - 12:43 Lo credo anch'io,purtroppo,allo scopo di rinchiuderci di nuovo...

Malacappa

Mer, 12/08/2020 - 15:07

Cosean 14:52 no Salvini non ha abusato del potere ha fatto quello che tutti gli italiani dovrebbero fare,i traditori che hanno permesso l'invasione dovrebbero stare in galera invece processano un italiano per aver tentato di fermare le orde barbariche,per muovere l'esercito ci vuole un ministro della difesa che non sia servo della UE uno tipo Putin per interderci come non vanno in russia sti mantenuti

Cosean

Mer, 12/08/2020 - 15:21

Salvini non aveva il POTERE di fare quello che ha fatto! In Democrazia non si ottiene il potere perche alcuni sostenitori lo vogliono! E chiaro che sei un antidemocratico

Cosean

Mer, 12/08/2020 - 15:24

Malacappa Mer, 12/08/2020 - 15:07 Anzi! Se vai a dichiarare quello che hai esposto nel Processo a Salvini, la vedo davvero brutta per Matteo

gedeone@libero.it

Mer, 12/08/2020 - 16:19

Il problema si manifesterà in tutta la sua gravità quando finirà la cassa integrazione ed in seguito alla chiusura di migliaia di aziende, avremo milioni di persone senza reddito.

antipifferaio

Mer, 12/08/2020 - 16:45

Ma bravi!!! Adesso che lo dice un eminente dottore lo riportate anche voi...Prima, anche questo giornale, avete terrorizzato l'Italia è adesso che la frittata è fatta cercate di rimediare. Tutto inutile. Siete falliti come giornalisti. Ma di sicuro c'è una strategia suicida dietro, perché minimizzare il vaccino russo, anzi il tg1 lo ha quasi ridicolizzato, è sintomo di un qualcosa di vero che c'è ed è davvero pericoloso e che forse i russi stanno per smascherare...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 12/08/2020 - 17:07

Vale il detto: se lo conosci lo eviti ovvero si sa come rintuzzare il pericolo. Con i test a tappeto si potrebbe arginare la espansione del virus, che ad alcuni fa solletico mentre ad altri porta alla tomba o lascia strascichi, e così avere un quadro della popolazione atta al lavoro e chi suo malgrado necessita di cure o stare in "osservazione". Non è un compito semplice ma come si dice: anche un lungo viaggio inizia sempre con il primo passo. Dobbiamo rassegnarci a scegliere se salvare la capra o i cavoli.

Morion

Mer, 12/08/2020 - 18:46

Per fortuna abbiamo ancora gente che, intriso il dito di saliva ed innalzato al vento, di questi ne conosce la direzione!

mariolino50

Mer, 12/08/2020 - 18:47

Cosean Salvini era il ministro dell'interno del premier Conte, le decisioni passano sempre da lui. Ci vuole un bel coraggio a processarlo.