Belluno, montano le fake news

Il video dell'uomo che taglia gli alberi in condizioni estreme è una fake news, pubblicato in una pagina tedesca.

E' bastata una condivisione su Facebook nel gruppo "Te si veneto se WSM", dove WSM sta per W San Marco, per ottenere migliaia di like e condivisioni e per far cadere in trappola quasi tutti. Nel video infatti si vede un uomo, imbracato dal braccio di una gru, che con in mano un arnese taglia il tronco di un albero. Un video che si credeva fosse stato fatto proprio a Belluno che in questi giorni è flagellato dal maltempo.

Il gruppo che conta 163.619 membri, ha subito reagito al post condiviso martedì pomeriggio: "Questi sono i veneti che si rimboccano le maniche - hanno scritto anche nei commenti - e rincominciano, solo ammirazione per questa gente forza che Dio vi protegga sempre". E non sono mancati anche i commenti di chi grida al pericolo, all'incoscienza e alle morti sul lavoro.

Parole spese per nulla, perché l'assessore regionale all'Ambiente e alla Protezione civile, Gianpaolo Bottacin ha smentito categoricamente. "Non sono nostri volonatari e non è in Veneto", ha fatto sapere l'assessore. E qualche addetto ai lavori si è parecchio risentito con l'autore del post, tanto da minacciare di agire legalmente.

E infatti, il Giornale.it ha scoperto che quel post è stato condiviso nella pagina Facebook di un'associazione tedesca: "Waldbesitzervereinigung Kronach - Rothenkirchen e.V.", dove nelle informazioni si legge che è competente nel distretto di Kronach, comune situato nel distretto dell'Alta Franconia, per le questioni attinenti alla foresta.

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, nei giorni scorsi aveva fatto sapere che presenterà un esposto per colpire gli artefici delle Fake News anche quelle legate alla riapertura o meno della stagione sciistica. "Faremo un esposto contro ignoti per gli allarmismi ingiustificati che ci sono stati in Veneto legati al maltempo". La stagione comunque riprende l'8 dicembre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.