Il sindaco rivela il nome di un contagiato e l’Asl lo denuncia

Il primo cittadino è un dentista molto apprezzato a Cusano, il quale ha cercato di difendersi dopo gli attacchi ricevuti

Il sindaco rivela il nome di un contagiato e l’Asl lo denuncia

La violazione della privacy di un cittadino risultato positivo al Coronavirus gli è costata, per il momento, la denuncia da parte dell’Asl di Benevento. È finito nei guai il sindaco di Cusano Mutri Giuseppe Maria Maturo che, nella foga di informare i residenti sul caso di un ammalato della vicina Guardia Sanframondi, ha fatto il nome del contagiato, attirando su di sé le ire dell’Azienda sanitaria locale. Il primo cittadino è un dentista molto apprezzato a Cusano, il quale ha cercato di difendersi dopo gli attacchi ricevuti.

“Il mio intento era di tutelare la pubblica salute non certo quello di mettere alla gogna il ragazzo” sono state le sue parole. Nella consueta comunicazione della task force della protezione civile regionale, a tarda serata, intanto è stato aggiornato il numero di contagiati dal Coronavirus in Campania. I tamponi risultati positivi nella giornata di ieri sono stati 6. Questa la provenienza geografica: 3 da Napoli, 2 da Salerno, 1 da Benevento. In regione si è arrivati così a quota 28 ammalati. Cinque di questi sono persone visitate al pronto soccorso dell’ospedale Cotugno. Al momento ci sono ulteriori esami in corso. Come per tutti gli altri tamponi finora positivi, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Il totale dei test eseguiti al laboratorio centralizzato del Cotugno, diretto da Luigi Atripaldi nella giornata di ieri è di 80. Fino all’11 marzo, intanto, gli avvocati di Napoli hanno deciso di scioperare. A deciderlo è stato il consiglio dell’Ordine. “Di fronte al rischio di incolumità pubblica per gli avvocati e gli utenti del Palazzo di giustizia – hanno scritto – in seguito al contagio di alcuni legali risultati positivi al Coronavirus, stop alle udienze fino a mercoledì 11 marzo”.

Ieri si è riunito, convocato dal Governatore Vincenzo de Luca, anche un tavolo operativo al quale hanno partecipato le associazioni elle categorie produttive della Campania, per analizzare e affrontare le criticità che stanno emergendo nei comparti economici in relazione ai contagiati da Coronavirus. Alla riunione ne seguiranno altre, direttamente collegate all’evoluzione della situazione generale.

“È stato un primo incontro – ha dichiarato il presidente De Luca – utilissimo per capire le esigenze di tutti i settori interessati anche in relazione a quanto è recepito nei decreti annunciati dal Governo con le misure a sostegno dei comparti coinvolti. Seguiremo insieme l’evolversi della situazione e la Regione sarà al fianco degli operatori”. È stato affrontato specificamente anche il problema delle ripercussioni che si potranno registrare per il turismo già in questi giorni oltre che nelle prossime settimane e mesi. Saranno intraprese tutte le iniziative per sostenere e rilanciare il settore turistico e alberghiero, anche con una campagna promozionale. Su questo fronte il presidente De Luca ha anche annunciato l’importanza di una iniziativa comune che coinvolgerà tutti gli operatori, affidando a personalità del mondo della cultura e dello spettacolo uno spot per promuovere l’immagine di Napoli e della Campania sulla scena internazionale.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti