Blitz al centro d'accoglienza: sette spacciatori in manette

I carabinieri sorprendono sette immigrati ospiti delle strutture di accoglienza a vendere droga nei giardinetti di Telese Terme, in provincia di Benevento.

Blitz al centro d'accoglienza: sette spacciatori in manette

Ospiti nel centro migranti, di sera uscivano per andare a spacciare droga ai giardinetti. È accaduto a Telese Terme, in provincia di Benevento, dove i carabinieri hanno stretto le manette ai polsi di sette immigrati pizzicati a vendere sostanze stupefacenti.

I sette pusher stranieri sono accusati di spacciare marijuana nei giardinetti del centro sannita. Dopo averli fermati, i miitari li hanno identificati subito come ospiti di alcuni vicini centri d’accoglienza. Proverrebbero da tre strutture differenti, tutte nel beneventano.

Dopo le perquisizioni e le formalità di rito, gli extracomunitari sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari mentre l’inchiesta, adesso, vuole allargare il suo raggio per ricostruire dove e come i migranti si siano procurati la droga che poi avrebbero ceduto agli assuntori sanniti.

I fatti rischiano di gettare nuova benzina sul fuoco delle polemiche nel Sannio dove già i sindaci del comprensorio s’erano lamentati arrivando addirittura a minacciare le dimissioni nel caso in cui fossero stati dirottati sul loro territorio ancora altri migranti. Alla fine dell’estate, i primi cittadini avevano convocato un’assemblea per rivendicare maggior coinvogimento nella gestione dell’accoglienza e del fenomeno. E solo qualche settimana dopo, all'inizio di ottobre, era stato proprio il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, a rivendicare sicurezza e maggior rispetto, da parte degli immigrati, delle regole della convivenza civile.

Autore

Commenti

Caricamento...