Bollo auto, si paga anche col fermo amministrativo

La Consulta chiarisce la norma e sottolinea come la legge statale non preveda esenzioni. Così vengono respinte le norme regionali

Bollo auto, si paga anche col fermo amministrativo

Il bollo auto va pagato anche col fermo amministrativo del mezzo. A stabilirlo è stata una sentenza della Corte Costituzionale che ha di fatto chiarito il dubbio di diversi automobilisti che secondo alcune norme regionali avevano evitato il pagamento del bollo auto per i veicoli sottoposti al fermo. Infatti ad esempio alcune regioni per dare una mano a chi si trovava in una situazione di morosità avevano fatto scattare l'esenzione per tutti coloro che avevano l'auto col fermo amministrativo. Tra queste regioni ci sono Piemonte, Lazio, Basilicata, la Provincia autonoma di Bolzano e infine Toscana ed Emilia Romagna. E la pronuncia della Consulta riguarda proprio la Toscana e l'Emilia Romagna. Viene applicata in pieno, come sottolinea laleggepertutti.it, la legge statale che prevede un principio che sancisce l'esenzione dal bollo "in caso di indisponibilità (del veicolo, ndr) conseguente a provvedimento dell’autorità giudiziaria o della pubblica amministrazione". Non c'è alcun riferimento al fermo amministrativo e quindi per la Consulta va applicata la legge statale e non quella regionale.

Commenti