A bordo della "Ocean Viking" ora c'è un esercito di migranti

La Ocean Viking ha salvato altri 105 migranti a poche miglia nautiche dalle coste della Libia. Adesso i migranti a bordo sono più di 350

A bordo della "Ocean Viking" ora c'è un esercito di migranti

La Ocean Viking non si ferma. L'ammiraglia delle ong che opera per conto di Msf e di Sos Mediterranée ha dato il via ad un'altra operazione di salvataggio nel Mediterraneo. Di fatto la nave umanitaria avrebbe imbarcato altri 105 migranti salvati in quel tratto di mare che separa l'Italia dalla Libia. E adesso a bordo della nave ci sono 356 naufraghi. Qualche giorno fa la nave, prima di mettere in moto la macchina dei salvataggi con il suo equipaggio, aveva cercato un attracco a Malta per ottenere una sosta per fare rifornimento. La Valletta ha negato l'attracco e anche il supporto lontano dalle sue coste.

L'equipaggio ha fatto sapere che avrebbe avuto carburante per altri 10-12 giorni. E di fatto il serbatoio della nave potrebbe essere vicino alla riserva. Il tutto potrebbe accelerare le richieste di un porto sicuro per lo sbarco. Il Viminale ha comunque provveduto a notificare alla nave battente bandiera norvegese il divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane. A questa mossa va aggiunta quella della Farnesina di qualche giorno fa che ha inviato una comunicazione all'ambasciata norvegese a Roma per chiedere l'attivazione delle procedure per assegnare un porto sicuro di sbarco alla nave che arriva da Oslo. La Farnesina non ha usato giri di parole: "Il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale ricorda come non sia accettabile ogni condotta di organizzazioni non governative che considerano l’Italia l’unico porto possibile di sbarco e che, a questo scopo, sono pronte a esporre le persone a bordo a condizioni psicologiche di forte pressione in situazioni igienico-sanitarie suscettibili di rapido deterioramento". Ma dalla Norvegia, per il momento non è arrivata nessuna indicazione per un porto di sbarco. Molto probabilmente quello di oggi potrebbe essere stato l'ultimo salvataggio da parte della Ocean Viking. la nave infatti potrebbe ospitare a massimo circa 300 persone. A bordo c'è anche una sorta di ospedale galleggiante. Ma l'equipaggio ora dovrà fare i conti con il carburante che molto probabilmente si sta già esaurendo. Salvini ha ribadito la sua linea: "Più di 350 immigrati a bordo di una nave norvegese di una Ong francese e quasi 160 a bordo di una nave spagnola di una Ong spagnola: ribadiamo l'assoluto divieto di ingresso di queste due navi straniere nelle acque italiane. Si aprano i porti di Francia, Spagna o Norvegia".

Commenti