Botta sul ponte di Ognissanti: rincari per la benzina

Non sarà un ponte semplice per gli italiani. Infatti sulle loro tasche potrebbe abbattersi una vera e propria stangata

Non sarà un ponte semplice per gli italiani. Infatti sulle loro tasche potrebbe abbattersi una vera e propria stangata. A denunciarlo è il Codacons che denuncia un'impennata dei prezzi al disptributore di benzina. I rialzi, come riporta il Quotidiano Energia, dovrebbero toccare 1,652 euro fino ad un massimo di 1,741 a litro per la benzina. Le cose non vanno meglio invece sul fronte del diesel che potrebbe oscillare da un minimo di 1,513 euro a 1,612 euro al litro. E di fronte a questi rincari è scoppiata la protesta del Codacons che afferma: "Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, un pieno di benzina costa oggi 4,35 in più, mentre per il diesel occorre mettere in conto una maggiore spesa di +7,5 euro a pieno. Considerato il numero di italiani in viaggio durante il ponte di Ognissanti gli automobilisti dovranno affrontare nei prossimi giorni una stangata complessiva da oltre 80 milioni di euro solo per i rincari dei listini di benzina e gasolio". Insomma il ponte non sarà certo low cost per chi sceglierà di spostarsi in giro per l'Italia. Di certo il rincaro sul carburante perserà sulle tasche di chi vorrà trascorrere qualche giorno lontano dalla città.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.