Ancona, trovato cadavere in mare

Il cadavere di un uomo è affiorato nelle acque della Palombina, in località Falconara Marittima. E' di un ottantenne scomparso venerdì

Il cadavere di un anziano scomparso è affiorato sulla superficie del mare in località Falconara Marittima. S'indaga sulle cause dell'annegamento.

È accaduto ieri mattina, nelle acque della Palombina, la spiaggia più a nord della Riviera del Conero, in provincia di Ancona. Attorno alle ore 12.30, all'altezza dello stabilimento Pirates Beach, a circa un miglio dalla costa, una vedetta della Guardia Costiera ha avvistato il corpo senza di vita di uomo fluttuare tra le onde. Si tratta G.P., ex ferroviere falconarese di ottanta anni, scomparso misteriosamente appena qualche giorno prima.

Stando al racconto riferito dai familiari della vittima agli inquirenti, l'anziano si sarebbe allontano da casa, senza documenti né smartphone, nella tarda serata di venerdì 16 agosto facendo perdere completamente le tracce di sé. Allarmati dall'assenza prolungata, la moglie e i figli ne avrebbero denunciato la sparizione alla tenenza locale dei carabinieri. Subito dopo il rapporto, i militari dell'Arma, coadiuvati dagli agenti della Polizia e Protezione Civile, hanno dato inizio alle ricerche. Dopo una lunga notte di perlustrazione terrestre, al mattino, è stato necessario il dispiegamento di personale della Capitaneria di Porto di Ancona e del nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Soltanto qualche ora più tardi, la tragica scoperta a largo delle acque della Palombina.

Secondo quanto riporta l'edizione odierna de Il Resto del Carlino, non ci sarebbe alcun giallo legato alla morte dell'ottantenne. Da una prima ricostruzione della vicenda, infatti, sembrerebbe che l'anziano, diretto sul pontile in zona Disco, abbia perso l'equilibrio fino a cadere rovinosamente tra gli scogli. La salma è stata già restituita ai parenti, avendo le Autorità escluso la responsabilità di terzi nella dinamica della vicenda.

Tuttavia, si continua ad indagare sul caso. Nella stessa zona, appena 20 giorni fa, un ventisettenne di origini etiopi era morto per annegamento a seguito di un tuffo fatale.
È bene ricordare che tra Falconara e il Passetto di Ancona, dal 15 agosto, è attivo un divieto di balneazione e tuffi a causa dell'accumulo di acqua negli scolmatori nella sopracitata tratta di costa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.