Giochi "senza genere" per legge: "Multe ai negozi che non si adeguano"

La legge californiana fa già discutere: prevede sanzioni per i rivenditori che non predisporranno nei loro negozi spazi per giochi e articoli "genderless"

Giochi "senza genere" per legge: "Multe ai negozi che non si adeguano"

In California è stata appena varata una legge che richiede ai venditori di articoli per l'infanzia di predisporre nei propri negozi degli "spazi senza genere". Il provvedimento è stato firmato sabato da Gavin Newsom, governatore democratico del Golden State ed è la prima normativa di questo genere a venire adottata negli Stati Uniti. La nuova legge, che entrerà in vigore nel 2024, si applicherà ai rivenditori con 500 o più dipendenti nei loro negozi.

Per effetto della riforma, ai rivenditori verrà chiesto di esporre giocattoli e articoli per l'infanzia "in modo neutro rispetto al genere". La legge non vieta le sezioni maschili e femminili nei negozi, ma i grandi centri devono avere anche una sezione separata e non connotata in base al genere. In quest'ultima dovrà trovare posto una "selezione ragionevole" di giocattoli e altri prodotti per minori, costituita da articoli non commercializzati per un particolare sesso.

L'abbigliamento non sarà interessato dalla nuova normativa californiana, che si applicherà invece ai giocattoli e a tutti i prodotti destinati a favorire il sonno, il rilassamento, l'alimentazione, la dentizione o la suzione (compresi gli spazzolini da denti). Obbligando i grandi negozianti a predisporre spazi senza genere per i giochi in vendita, la riforma punta ad aiutare i consumatori a superare le "differenze ingiustificate" negli articoli per i minori e ad affrontare i pregiudizi di genere nei prodotti per bambini. I rivenditori che non esporranno in modo neutro rispetto al genere giocattoli o spazzolini per bimbi rischiano una multa di 250 dollari per la loro prima violazione e 500 dollari per le successive.

La stesura di questa legge, che i democratici dello Stato non erano riusciti ad approvare né nel 2019 né nel 2020, si sarebbe resa necessaria, a detta dei suoi promotori, dopo le tante ricerche accademiche condotte in America per cui i giocattoli connotati in base al genere possono "arrestare la crescita emotiva e psicologica di un bambino".

Commenti